in

7 curiosità su Regé-Jean Page, l’affascinante Simon Basset di Bridgerton

#
#

4) Regé ha intenzione di recitare solo in prodotti che rappresentino i suoi ideali sociali e civili

Regé-Jean Page

Come testimonia anche la sua collaborazione con Shonda Rhimes, sempre impegnata nel ridefinire i ruoli e gli spazi delle persone di colore all’interno della società, combattendo pregiudizi e razzismo molto diffusi in America e nel resto del mondo, Regé ha intenzione di ricoprire solo ruoli che possano rappresentare i propri ideali. In questo senso, Bridgerton è una dimostrazione dei suoi obiettivi. La serie infatti catapulta lo spettatore in un’Inghilterra multietnica, in cui la gerarchia del potere non fa distinzione in base al colore della pelle.

#
#

Tutto nasce da un “what if“. Cosa sarebbe successo se grazie alla regina Charlotte, moglie del re George III e prima regina di origini miste, ad altre persone di colore fosse stato concesso di ricoprire alte cariche della società?

Scritto da Elena Scipione

Cerco sempre la magia anche nelle più piccole cose. Potete trovarmi con la testa immersa fra le pagine di un libro o in qualche puntata di una serie tv. Per il resto del tempo per lo più scrivo e metto alla prova i miei poteri magici.

cobra kai

Cosa non ha funzionato nella terza stagione di Cobra Kai

Vikings

Vikings, Alexander Ludwig si sposa in segreto: l’unico invitato è il suo cane Yam