in

7 curiosità su Caterina Guzzanti, l’attrice che non avrà mai bisogno dell’F4

Prima di partecipare come concorrente a LOL: Chi ride è fuori (qui la nostra recensione) e di interpretare l’assistente alla regia Arianna Dell’Arti in Boris, Caterina Guzzanti è stata tantissimi altri personaggi. Il suo talento impareggiabile di attrice e comica si è accompagnato nel corso degli anni a quello da imitatrice, che le ha permesso di diventare Miss Italia, la Ragazza Facebook, Geri Halliwell, Vichi la ragazza di CasaPound e chi più ne ha più ne metta. Una donna dai mille volti, capace di far ridere chiunque con la sua intelligenza e i suoi sketch, alcuni dei quali riproposti, tra gli applausi generali, nella casa-teatro di LOL.

Più di vent’anni di esperienza nel mondo dello spettacolo le hanno permesso di mettersi in gioco e uscire fuori dagli schemi, distaccandosi dall’ala protettiva dei suoi altrettanto famosi fratelli Sabina e Corrado Guzzanti. Oggi vogliamo scoprire tutto ciò che c’è da sapere su Caterina, che con la sua espressività e il suo trasformismo si è conquistata l’affetto degli italiani.

1) È un’abile cavallerizza

caterina guzzanti

Che Caterina Guzzanti fosse una donna sportiva e amante della natura era facile intuirlo, ma forse non tutti sanno che ha una vera e propria passione per i cavalli e per l’equitazione. È davvero un’abile cavallerizza e fin da ragazza ha partecipato a moltissime competizioni, vincendone altrettante. Qualche anno fa ha deciso addirittura di acquistare un cavallo, per non perdere mai l’allenamento e la voglia di cavalcare, e se ne è sempre presa molta cura. Da bambina infatti il suo sogno era quello di diventare una veterinaria, per poter aiutare gli animali a guarire e per poterli curare quando ne avevano bisogno.

Chi la segue sui social, e soprattutto su Instagram, sa quanto ami viaggiare e immergersi nella natura. In questo, i suoi amati cavalli non possono che darle mille soddisfazioni.

2) Ha esordito nel mondo dello spettacolo nel 1997

pippo chennedy show

Dopo la fine del liceo, Caterina ha pensato di trasferirsi a Londra per frequentare la facoltà di Filosofia ma presto ha capito che quello non poteva essere davvero il suo posto. La nostalgia di casa e dei fratelli maggiori Sabina e Corrado l’ha convinta a tornare in Italia, ed è proprio grazie a questa scelta se noi oggi la conosciamo per quella che è. Poco tempo dopo, nel 1997, ha infatti esordito sugli schermi degli italiani, partecipando per la prima volta al già popolare programma televisivo di Rai 2 Pippo Chennedy Show, creato e condotto da Corrado e dalla grandissima Serena Dandini.

Proprio in questo show, Caterina ha sfoggiato le sue abilità di imitatrice, portando di fronte agli italiani Stella, personaggio-parodia di tutte le liceali di quel periodo, fan sfegatate di boy band e gruppi musicali.

3) È stato Corrado a insistere per il suo debutto in tv

caterina e corrado

La più giovane dei Guzzanti è sempre stata molto timida e, se non fosse stato per la stima che Corrado aveva di lei e del suo talento, probabilmente non avremmo mai avuto il piacere di vederla in televisione. È stato proprio lui infatti a spingerla ad apparire nel suo show del 1997, e questo le ha permesso non solo di mettersi alla prova e migliorarsi sempre di più come imitatrice e comica, ma anche di lavorare in un ambiente decisamente “familiare”. Oltre a Corrado, anche Sabina ha partecipato al programma con le sue riuscitissime imitazioni, tra cui ricordiamo quella di Valeria Marini.

Avere un buon rapporto con i suoi fratelli maggiori è stata una salvezza per Caterina e la sua carriera nel mondo dello spettacolo è stata per molti anni affiancata alla loro, finché non ha iniziato a percorrere la propria strada da sola, partecipando a show televisivi con la Gialappa’s Band (come Mai dire lunedì) ed entrando a far parte del cast di Boris.

4) Caterina Guzzanti è stata un’adolescente irrequieta

caterina guzzanti

Prima di diventare la comica disciplinata che abbiamo avuto modo di appurare su LOL: Chi ride è fuori, Caterina è passata attraverso un’adolescenza piuttosto irrequieta, e ha dato decisamente del filo da torcere ai suoi insegnanti e a sua madre, che si è ritrovata dopo molti anni ad affrontare nuovamente tutti i problemi dell’avere una figlia teenager. Spesso la Guzzanti saltava la scuola e ne combinava di tutti i colori, non ne voleva proprio sapere di comportarsi bene.

Il terrore per alcuni insegnanti non ha certo contribuito a renderle la vita facile, anzi, l’ha spinta a ideare sempre nuovi stratagemmi per sfuggire alle loro lezioni e per rimanere a casa in tranquillità. Cosa non si fa per non andare a scuola!

5) Non ha avuto un rapporto semplice con suo padre

paolo guzzanti

Fin da quando era bambina, il rapporto che lei e i suoi fratelli hanno avuto con il padre, Paolo Guzzanti, è stato piuttosto complicato. Quando lei è nata infatti, i suoi genitori si sono lasciati e lei non ha mai vissuto con Paolo. Lui, giornalista, politico e scrittore, ex socialista e poi esponente di Forza Italia, è stato spesso in contrasto con i suoi figli. Alcuni argomenti, ogni volta che si vedevano, non potevano essere toccati, innanzitutto e soprattutto quelli riguardanti la politica e le sue sfumature. Da qualche anno Paolo e Caterina si sono riavvicinati e hanno iniziato a ricostruire cautamente il proprio rapporto, rimettendo in ordine un po’ di tasselli.

D’altronde, perdere una persona importante solo perché crede in qualcosa di diverso, non sempre è la scelta giusta da fare e questo Caterina lo ha imparato sulla propria pelle. Ora che è cresciuta e ha scritto da sé il proprio percorso non c’è motivo di mettere da parte gli affetti.

6) Da piccola ha ricevuto un regalo da Bettino Craxi

boris

Nel 1987, durante un viaggio con suo padre ad Hammamet in Tunisia, dove Paolo avrebbe dovuto intervistare Bettino Craxi su richiesta di Eugenio Scalfari (l’allora direttore de La Repubblica), Caterina ha ricevuto in dono dall’ex leader del PSI dei braccialetti. Un regalo che lei, da bambina non ha mai messo e che per anni è rimasto a casa sepolto dalla polvere. Nonostante abbia pensato di disfarsene, alla fine non lo ha mai fatto perché comunque era stato un regalo da parte di un’importante personalità politica.

Impossibile buttare un dono così, anche se sai che non li indosserai mai non puoi certo pensare di gettarlo via. Così, per molti anni lei ha considerato Craxi solo come il signore che le aveva regalato dei braccialetti impolverati.

7) Caterina Guzzanti è molto riservata sulla sua vita privata

caterina guzzanti

Come ha più volte ammesso lei stessa, Caterina è sempre stata molto timida e, di conseguenza anche molto riservata per quanto riguarda la sua vita privata. Sui social a volte posta delle tenere foto che la ritraggono in momenti felici, come quando ha postato questa che la ritrae con il pancione, in attesa di suo figlio Elio, nato del 2014. Sappiamo però che ad accompagnarla nella quotidianità dal 2013 c’è il suo compagno Walter, un pilota conosciuto a Favignana durante una vacanza.

I due sembrano essere molto felici insieme e, nonostante siano fidanzati da molti anni, hanno scelto di non sposarsi ancora. Della loro vita di coppia si sa poco, anche se Caterina ama condividere su Instagram alcuni dei suoi ricordi preferiti.

LEGGI ANCHE – Caterina Guzzanti: l’attrice consiglia la Serie Tv ideale da guardare dopo aver finito Boris

Scritto da Elena Scipione

Cerco sempre la magia anche nelle più piccole cose. Potete trovarmi con la testa immersa fra le pagine di un libro o in qualche puntata di una serie tv. Per il resto del tempo per lo più scrivo e metto alla prova i miei poteri magici.

10 attori delle Serie Tv che sono alti meno di 1.70 cm

I 5 migliori pilot delle serie originali Amazon