in

Better Call Saul – Saul Goodman e il mito del self made man

Saul Goodman è l’audacia, la predispozione alla menzogna, la comoda laurea in giurisprudenza dal sapor di vacanza oceanica nelle isole Samoa, la frase-spot “Better Call Saul“, le cravatte e le giacche luminescenti e psichedeliche che confondono le capacità intellettive del cliente, la sciolta dialettica finalizzata ad eludere le domande scomode ed ogni genere d’accusa. Saul è un perfetto mix di tutto questo.

Saul Goodman è uno dei migliori character della storia della serialità.

L’universo Br Bad ci ha fatto conoscere personaggi straordinari, devoti al lavoro come Mike, dal carattere ingombrante come Walt White, fragili come Jesse Pinkman, camaleontici come Gus Fring, orgogliosi come i criminali Salamanca.. e maledettamente capaci e astuti come l’avvocato Jimmy McGill, noto con il nome d’arte” Saul Goodman.

saul goodmanSaul il brav’uomo, Saul l’uomo di Dio, pseudonimo strategico per parte della clientela ebraica di riferimento.
Il recente progetto dello spin-off di BReaking BAd, avente il titolo “Better Call Saul” è da poco giunto alla fine del suo secondo capitolo. Nell’arco di queste due stagioni abbiamo conosciuto “Jimmy Scivolone“, il troppo pigro antenato di Saul che preferiva cadere, anzi “scivolare” nel solito vizio dell’imbroglio. I collegamenti con Br Bad non riguardano solo personaggi come Mike Ehrmantraut e la famiglia Salamanca (ancora tutta viva), il vero parallelismo è la storia di due uomini in un processo di trasformazione : Walt-Mister White-Heisenberg e Jimmy Scivolone-McGill-Saul Goodman.

Jimmy McGill, il neo avvocato alle prime armi dal grande talento, è un grande simbolo delle potenzialità borghesi, un mito moderno del “self-made-man , l’uomo che si costruisce il proprio futuro con le sue capacità imprenditoriali, l’uomo artefice della propria sorte, l’uomo fatto di sé. Solo dopo Jimmy Scivolone e Jimmy McGill, abbiamo potuto conoscere Saul Goodman. Soggetto immensamente apprezzato nel corso della Serie Madre BReaking BAd, in cui deve proteggere legalmente Walt, Jesse, Mike. La ghiotta occasione economica che un imprenditore-avvocato come Saul, non può assolutamente lasciarsi sfuggire, nonostante l’impressionante mole di problematiche e tensione che dovrà fronteggiare.

better call saul
Mike & Saul

Saul Goodman è stato il  tramite della difficile trattativa White-Fring, Goodman ha provato ad appianare le divergenze tra i due colleghi Pinkman e White. Goodman è un personaggio chiave della Serie Madre, ed il protagonista di uno dei migliori spinoff della storia seriale. Saul entra di diritto nell’immaginario collettivo della figura dell’avvocato imbroglione, come l’Azzeccacarbugli nei Promessi Sposi lo è stato per la letteratura, contro quel modello ciceroniano di stile impeccabile, con un ars oratoria sopraffina abbinata ad un senso etico esemplare.

Nonostante un inizio con una narrazione a rilento, lo spettatore trova comunque spunti interessanti nella prima fase di BCS, come ad esempio l’aver conosciuto un inoffensivo Jimmy in occhiali e tenuta da lavoro, costretto a lavorare in una tavola calda. Si inizia mostrare pian piano il potenziale del Saul dalla parlantina sciolta e dalla predisposizione alla menzogna affaristica. La pausa narrativa spesso è un mezzo per svelare la vera essenza di un’opera, una grande opera.
BcS dall’inizio alla fine dei suoi due capitoli mette in anteposizione le figure dei due fratelli avvocati, il McGill Senior professionale ed impeccabile opposto al McGill-Goodman arrivista e mendace.

Eticamente discutibile, arrivista, imbroglione, logorroico e intelligente. Ricordate sempre che se ci sono problemi legali: it’s BETTER CALL SAUL !!!

Un saluto agli amici della pagina Better Call Saul- Italia

Written by Davide Settembrini

Perdersi e riapprodare, confondersi in quelle maledette storie che vogliono provare a spiegare cos'è realmente l'uomo. Storie infinite, contraddizioni interiori ed agitato sentimento. La condivisione di quel dilemma eternamente irrisolto.

the walking dead

Le 15 coppie di amici migliori delle Serie Tv

Arya Stark: la vendetta dell’innocenza