in

You – Joe cercherà la redenzione nella seconda stagione

you

La prima stagione di You è stata un successo, tanto che le riprese per il prossimo ciclo di episodi inizieranno a breve.

Cogliendo la palla al balzo, la showrunner Sera Gamble ha approfittato per spiegare quello che succederà nella seconda stagione, senza però scendere troppo nei dettagli.

Ricordiamo che You è una serie basata su un personaggio scomodo e controverso: Joseph “Joe” Goldberg. Joe è uno stalker e un killer che costruisce nella sua testa rapporti malati con le donne di cui si innamora. Il suo amore è rappresentato dal possesso, arriva addirittura a manipolarle e ucciderle pur di non condividerle con nessuno.

Un personaggio non facile, sia per il suo interprete Penn Badgley (uno dei protagonisti di Gossip Girl) sia per le polemiche che sono scaturite dall’uscita di You.

Ecco cosa racconta la showrunner Sera Gamble a proposito della prossima stagione di You:

Penso che siamo legati all’idea di voler perdonare personaggi come Joe. La maggior parte dei personaggi principali nella maggior parte dei programmi televisivi e dei film sono semplicemente uomini bianchi, la maggior parte di essi supera confini che sono problematici e siamo abituati a perdonarli e vederli come la stella e l’eroe della storia. Quindi il nostro spettacolo è solo interessato ad affondare il dito in quella piaga. Dirò questo: nella seconda stagione (e idealmente oltre) Joe, che non è un mostro ed è qualcuno che cova una profonda sfiducia dentro di sé, potrebbe avere un momento in cui cerca la redenzione, il che non significa che lo spettacolo voglia riscattare il personaggio. Siamo interessati a esplorare il personaggio e siamo ben consapevoli che ciò che il personaggio sta facendo non è ok (è profondamente, profondamente problematico). Quindi ciò che è interessante per noi è che cosa pensa di aver fatto di sbagliato, cosa pensa di dover fare in modo diverso, ed esplorarlo davvero mantenendo il freddo occhio clinico nell’intero spettacolo. Si tratta di un ragazzo che uccide le persone.

La serie tratta di argomenti delicati e scottanti, le polemiche si incentrano principalmente sul rendere romantica una storia di possesso e violenza, che di romantico non ha proprio nulla.

Nonostante c’è chi si è schierato contro questo modus operandi della storia, You è stata un grande successo (inaspettato) per Netflix.

La piattaforma streaming di solito non pubblica i numeri concreti dei suoi prodotti, questa volta non ha voluto esimersi: You ha ottenuto 40 milioni di flussi streaming nel primo mese di uscita.

E con questi straordinari risultati sulle spalle che il cast e la produzione si sta muovendo in fretta per lavorare alla prossima stagione, come confermato dalla Gamble:

Stiamo preparando la stagione e inizieremo le riprese tra circa un mese, quindi stiamo costruendo set e sceneggiatura. Gli scrittori sono riuniti in questo momento a scrivere gli episodi cinque, sei e sette. Siamo molto avanti, è molto eccitante. Ne potremo parlare molto di più tra qualche settimana. Faremo casting e cose del genere, ma siamo ancora nel pieno di tutto ciò.

Entro il 2019 sicuramente vedremo cosa succederà a Joe e alla sua prossima innamorata.

Come la prima stagione di You (ambientata a New York), anche la seconda è basata sul secondo romanzo di Caroline Kepnes (ambientata a Los Angeles).

LEGGI ANCHE – You – Stranger Things, critiche per Millie Bobby Brown dopo il commento sulla serie. Ma poi smentisce

Written by Francesca Bulgarini

Mi piace viaggiare e scoprire il mondo, sono curiosa da sempre e conoscere persone e culture diverse mi affascina. Spulcio qualsiasi informazione arricchisca la mia memoria.
Vivo in un mondo quadrato e faccio un lavoro preciso.
Film e serie tv sono sempre state indispensabili per poter “viaggiare” ovunque e colorare fuori dalle linee della realtà passando direttamente, in un attimo, all’immaginazione.

Friends

I numeri parlano chiaro: persino Friends ha un protagonista

Netflix adatterà American Son, la famosa opera di Broadway