in

Perchè iniziare Victoria, la Serie Tv sulla regina inglese

Victoria

Il 2016 è stato l’anno delle Regine: “The Crown”, la Serie Tv angloamericana distribuita da Netflix, ci ha raccontato la vita della famosa Regina Elisabetta II e ha avuto un grande successo. C’è un’altra Serie Tv su una celebre Regina inglese uscita l’anno scorso che però è passata in sordina, “Victoria”. La Serie Tv è stata trasmessa dalla rete britannica ITV l’anno scorso, mentre in Italia è andata in onda questa primavera sul canale LA EFFE.

A interpretare una delle Regine più famose della storia inglese è Jenna Coleman, già molto nota per il ruolo di Clara Oswald (leggi qui  10 motivi per amare Clara), compagna del Dottore in “Doctor Who”. Sul set di questa Serie Tv  Jenna ha conosciuto il suo attuale fidanzato Tom Hughes con cui fa coppia fissa dall’anno scorso.

Se non avete guardato nessun episodio di “Victoria” finora vi faremo capire cosa vi state perdendo!


Una splendida sigla molto regale, composta da Martin Phipps ci introduce lentamente nel mondo ottocentesco a suon di “Hallelujah”. La prima cosa che amerete di questa Serie Tv è proprio la sigla, che però -vi avverto- vi resterà in testa. Quello che più colpisce di questa Serie Tv è la protagonista, Vittoria per l’appunto. Anche se quando sale al Trono, in seguito alla morte dei suoi tre zii paterni che non avevano eredi, è giovanissima e ha solo diciotto anni tuttavia è più che all’altezza del suo ruolo.

Pur essendo esile e bassina, è dotata di un carattere forte e vivace con cui riesce a farsi rispettare da tutti. Nessuno si fida di lei e tutti vogliono governare il Paese al suo posto, ritenendola troppo giovane per essere la donna più potente dell’Inghilterra. A partire da sua madre Marie Luise Victoire che, soggiogata dal suo amante John Conroy, non fa altro che sminuire la povera figlia. Victoria però non si fa spaventare da nulla e con molta testardaggine va avanti per la sua strada senza preoccuparsi di coloro che vorrebbero rimpiazzarla.

“So di essere giovane, ma conosco il mio dovere e sono pronta per la grande responsabilità che ho innanzi a me.”

Victoria ha molti nemici tra cui suo zio il Duca di Cumberland che ambisce a ottenere il trono e per farlo è disposto a fare qualsiasi cosa: anche macchiare il buon nome della Regina e fingere che sia pazza. La giovane regnante ha però anche degli alleati, per fortuna. A guidarla e consigliarla ci sono la Baronessa Lehzen che le fa quasi da madre e Lord Melbourne, il Primo Ministro uscente.

Il rapporto che si instaura tra Lord Melbourne e la giovane Victoria è molto speciale e profondo. Inizialmente Victoria lo vede come il padre che non ha mai avuto e mostra molto rispetto per lui. È l’unico politico che riesce a influenzare la Regina e che ha qualche potere su di lei. Victoria lo nomina nuovamente Primo Ministro alla fine del suo primo mandato. Pian piano il loro rapporto si evolve e Victoria si innamora del suo mentore, che però non può sposare. La Regina decide allora di non sposarsi affatto e seguire le orme della Regina Elisabetta I, per poter essere ancora legata al suo Lord.

Il piano della Regina però va in frantumi quando la raggiunge al palazzo suo cugino Albert con cui molti vorrebbero che lei convolasse a nozze. Inizialmente Victoria è reticente ad accettare questo matrimonio sia perché è contraria alle imposizioni, sia per il carattere scorbutico che suo cugino sembra avere in principio.

Albert però riesce a far breccia nel suo cuore e Victoria chiede a lui di sposarla. Nasce in questo modo una lunga e splendida storia d’amore dalla quale nasceranno molti figli.


La prima stagione della Serie Tv ricostruisce in modo abbastanza fedele l’ascesa della sovrana fino al 1840, l’anno in cui la Regina diede alla luce la sua prima bambina. Ovviamente non si esime dal romanzare alcuni aspetti della storia della sovrana, ma quando lo fa, riprende i pettegolezzi di corte del tempo. Apprezzerete molto anche il modo in cui viene presentata Victoria: una sovrana forte, caparbia ma che soprattutto rompe gli schemi e non si attiene alle etichette (sia che si tratti di far visita a Lord Melbourne, nonostante il chiacchiericcio della corte, sia che si tratti di farsi affiancare dal marito a cena).

Ma la Serie si sofferma anche sulle paure e le insicurezze della giovane sovrana che, pur essendo la donna più potente del Paese, resta comunque una giovane ragazza ingenua e innamorata. La Serie Tv però racconta anche la difficoltà del Principe Albert di farsi rispettare a corte e di riuscire a ritagliarsi un proprio spazio e conquistarsi degli onori, senza essere messo in ombra da sua moglie.

Ma la Serie “Victoria” non si sofferma solo sulla vita della sovrana e del suo consorte e dà spazio anche ad alcuni personaggi minori: la misteriosa guardarobiera Miss Skerrett, il galante pasticciere Charles Elmé Francatelli e la storia d’amore tra la Duchessa Harriet e il Principe Ernest.

Inoltre i costumi sono stupendi e le ambientazioni da sogno: infatti la squadra di Howells insieme a un esercito di artigiani e di studenti del Leeds College of Art hanno ricostruito mobili antichi, hanno realizzato 12 mila candele e hanno costruito un set regale! Quindi se amate i period drama, le Serie Tv storiche (leggi qui i 10 personaggi storici più accurati delle Serie Tv) e immergervi in altre epoche allora adorerete “Victoria”.

Dunque recuperate al più presto la prima stagione: siete tutti invitati a Buckingham Palace!

Leggi anche – Victoria: la vita della Regina continuerà nella seconda stagione

Written by Marilisa Di Maio

Ho 20 anni e sto provando a laurearmi in "Lettere Classiche". Quando non sono occupata a tradurre testi lunghissimi o a farmi prendere dall'ansia, leggo romanzi o guardo serie tv. Sì perchè per me le serie sono un apostrofo rosa tra le parole SESSIONE ESTIVA e SESSIONE INVERNALE!

Nightflyers, SyFy ordina l’episodio pilota della Serie Tv tratta da un racconto di G.R.R. Martin: ecco i dettagli!

Rai

Rai e France Television provano a contrastare Netflix e soci con co-produzioni di serie tv: tutti i dettagli!