Vai al contenuto
Home » Una Mamma Per Amica » La classifica dei 5 migliori personaggi secondari di Gilmore Girls

La classifica dei 5 migliori personaggi secondari di Gilmore Girls

Ci sono poche serie tv nel panorama televisivo che possono vantare la presenza di un numero di personaggi secondari pari a quello presente in Gilmore Girls e ancora meno che possono dire che ognuno di questi ha una personalità definita, nonché un suo spazio nel quale crescere e brillare. Nel corso delle sette stagioni di Una mamma per amica, spostandoci da Stars Hollow a Yale, dall’Independence Inn al Dragonfly Inn, dall’adolescenza di Rory alla sua vita adulta, abbiamo incontrato decine e decine di personaggi secondari, alcuni presenti solo per una manciata di episodi, altri per l’intera durata della serie. Visto il numero sterminato di possibili candidati, nel redigere questa classifica abbiamo cercato di usare alcuni criteri arbitrari, escludendo in partenza tutti coloro i cui nomi degli interpreti compaiono durante la sigla iniziale di Gilmore Girls. Tuttavia, ci siamo presto resi conto che vi fossero due personaggi che, pur venendo presentati come parte del cast principale, incarnano in realtà l’anima più profonda dei comprimari di Una mamma per amica e perciò non soltanto non potevano mancare in questa classifica, ma non potevano che occupare i primi due posti. Ci rendiamo conto che questa contraddizione non potrà convincere chiunque, ma non ce la siamo sentita di escludere due personaggi così iconici e speriamo che, una volta scoperti i loro nomi, anche voi possiate essere d’accordo con noi.

Scopriamo insieme quali sono i migliori personaggi di Gilmore Girls, tra cittadini di Stars Hollow e impiegati (quasi) modello.

5) Max Medina

Max Medina (640×360)

Diciamoci la verità: l’unico vero difetto del povero Max Medina è sempre stato quello di non essere Luke Danes, perché per il resto il professore della Chilton si è dimostrato per la nostra Lorelai Gilmore un perfetto principe azzurro. Dolce, affettuoso, premuroso, perfettamente rispettoso dello rapporto simbiotico tra Lorelai e la figlia Rory, Max Medina è stato tra i fidanzati di Lorelai (con la ovvia esclusione di Luke) quello per cui abbiamo fatto maggiormente il tifo, colui che per qualche puntata è riuscito quasi a farci dimenticare dell’esistenza del burbero proprietario della tavola calda di Stars Hollow.

Il suo amore per Lorelai è sempre stato sincero e per la donna avrebbe sacrificato qualsiasi cosa, perciò, sebbene siamo consapevoli che la protagonista di Una mamma per amica abbia fatto la scelta giusta quando ha annullato il matrimonio con Max spezzandogli il cuore, abbiamo comunque sofferto vedendo il professore della Chilton essere lasciato a pochi passi dal coronamento del suo sogno d’amore. Presente in Gilmore Girls per appena 13 episodi, Max Medina avrebbe sicuramente meritato più spazio, nonché un po’ di felicità.

4) Liz Danes

Liz Danes (640×360)

La splendida Liz Danes è colei che ha dato alla luce Jess Mariano, il fidanzato che tutti vorremmo, nonché forse la principale responsabile della realizzazione del sogno d’amore di suo fratello Luke e di Loralei Gilmore, che per 4 stagioni ci avevano tenuto sulle spine con quella loro dinamica di will-they-won’t-they che ci stava ormai logorando. Soltanto queste due ragioni basterebbero a spiegare la sua presenza in questa classifica dei migliori personaggi secondari di Gilmore Girls, eppure la grandezza di Liz Danes va ben oltre il suo ruolo di madre e di sorella.

Liz è uno di quei personaggi a cui ci si affeziona all’istante, così anti-conformista, libera e resiliente, consapevole del dolore passato e pronta a credere in un futuro migliore. La sua dolce relazione con il futuro marito T.J. ci ha scaldato il cuore, così come il suo supporto infinito al fratello Luke, nonostante i due non potrebbero essere più diversi, lei così solare e spensierata e lui così chiuso e terrorizzato all’idea di provare qualcosa di vero. Nonostante Liz Danes sia presente in sole 16 puntate di Una mamma per amica, la sua simpatia travolgente l’ha fatta entrare subito nel cuore degli spettatori, che si sono riconosciuti all’istante nel suo desiderio di vedere Luke felice con la donna dei suoi sogni.

3) I migliori personaggi di Gilmore Girls: Signora Kim

gilmore girls
Una mamma per amica (640×360)

La signora Kim è uno dei personaggi più iconici di Gilmore Girls e non poteva mancare in questa classifica dei migliori personaggi secondari della serie.

Il rapporto conflittuale tra Lane e sua madre, contrapposto a quello fin troppo amichevole tra Lorelai e Rory, è uno degli elementi ricorrenti nella trama di Una mamma per amica, una storyline trasversale che in un modo o nell’altro è presente in tutte le stagioni della serie. D’altra parte, quando si ha la possibilità di sfruttare un personaggio così memorabile e complicato come la signora Kim, non vi è altra scelta sensata se non quella di farlo il più possibile, mettendo sullo sfondo di decine di episodi di Gilmore Girls i continui scontri culturali e generazionali tra Lane e la madre.

La signora Kim, una donna profondamente legata alle sue origini coreane e restia a lasciare crescere la figlia secondo i dettami di una qualsiasi altra cultura, non è sicuramente la madre dei nostri sogni, ma come personaggio secondario è diventata subito uno dei nostri preferiti. Severa e sempre con la risposta pronta, la madre di Lane ci ha deliziato con alcune delle battute più divertenti e fuori luogo di tutta Gilmore Girls, ma ci ha anche commosso nei momenti in cui ha dimostrato quanto amore prova in realtà nei confronti della figlia. La signora Kim è allora un punto fisso nella serie, familiare e devastante nella sua rigidità inscalfibile, un personaggio a tratti epico che non possiamo fare a meno di adorare.

2) Michel Gerard

Michel Gerard (640×360)

Come vi abbiamo anticipato, per alcune delle posizioni in questa classifica abbiamo barato, inserendo dei personaggi che in realtà compaiono nella sigla, ma che oggettivamente è difficile definire come personaggi principali, in quanto per tutta la durata di Gilmore Girls raramente li vediamo avere una qualche storyline importante che li veda come protagonisti. Ecco allora che Michel Gerard, il braccio destro sul lavoro di Lorelai e Sookie, si guadagna il secondo gradino più alto del podio, nonostante l’interprete Yanic Truesdale sia presente nei titoli d’apertura e in quasi tutti gli episodi di Una mamma per amica.

Sarcastico, cinico e spesso scocciato, Michel non perde mai l’occasione di rifilare commenti brillanti e risposte taglienti quando interpellato e la sua dinamica di amicizia fraterna con Lorelai e Sookie è una delle più divertenti dell’intera serie, perché vede il concierge del Dragonfly Inn mentre cerca di tarpare le ali la folle immaginazione creativa delle sue due colleghe, che hanno tante qualità ma decisamente poco senso pratico. Michel è un personaggio che compare molto spesso, ma mai per più di pochi minuti alla volta e del quale sappiamo davvero troppo poco per poterlo considerare altro che non un personaggio secondario, tuttavia la sua presenza in Gilmore Girls è fondamentale e le sue battute qualcosa di cui i fan non potrebbero mai fare a meno.

1) Kirk Gleason

Gilmore Girls
Kirk Gleason (640×360)

Siamo onesti, nessuna classifica dei migliori personaggi secondari di Gilmore Girls potrebbe vedere al primo posto qualcuno di diverso da Kirk Gleason (interpretato magnificamente da Sean Gunn), colui che più di chiunque altro rappresenta lo spirito peculiare e folle della meravigliosa Stars Hollow. Sebbene Sean Gunn sia presente nella sigla di Una mamma per amica, è difficile definire Kirk altro se non il personaggio secondario per eccellenza della serie, il rappresentante più adeguato di quell’insieme di personaggi pittoreschi e adorabili che abbiamo conosciuto nelle sette stagioni della serie camminando per le strade di Stars Hollow. Non potendo inserire in questa classifica personaggi epici come Babette, Taylor, Miss Patty e tanti altri, ci è sembrato giusto che fosse Kirk a tenere alto l’onore degli abitanti di quella cittadina nella quale abbiamo imparato a sentirci a casa, quasi fossimo anche noi tra i protagonisti di Una mamma per amica.

Kirk conquista il primo posto grazie alla sua presenza costante nella serie e alla follia che lo caratterizza, rendendolo a tratti una macchietta, ma senza per questo ridurre il personaggio soltanto alle sue idiosincrasie. Eccentrico e poliedrico, durante le sette stagioni di Gilmore Girls Kirk resta sempre sullo sfondo, ma lo fa prendendosi comunque la scena, cambiando lavoro una puntata sì e l’altra anche, trovando l’amore, adottando animali e diventando pian piano adulto.

Una mamma per amica non sarebbe mai stata la stessa senza Kirk, perciò a conquistare la medaglia d’oro non poteva essere davvero nessun altro.

Com’è invecchiata Gilmore Girls?