in ,

The Walking Dead 8×05 – Le pagelle: Negan e il suo nuovo amico Gabe, Rick come Rocky

Anche questa settimana le pagelle di The Walking Dead non mancano, valutiamo i protagonisti dell’episodio 8×05.

NEGAN 6.5 – Protagonista di questo episodio insieme a Padre Gabriel, Negan dopo una chiacchiera interminabile con il prete, ha finalmente parlato del suo passato, facendoci capire che praticamente è sempre stato un pezzo di merda. Ma almeno ne è consapevole. È riuscito a salvarsi la pelle raggirando e sfruttando il suo grande amico Gabe. Per un secondo, abbiamo avuto un assaggio di quello che sarebbe il Santuario senza Negan. I lavoratori che si ribellano e finti Negan che vogliono prendere il suo posto, senza successo. Negan protegge il suo popolo, questo lo abbiamo capito, ma sono proprio le basi e le ideologie ad essere sbagliate. Negan sei intelligente ma non ti applichi.

GABRIEL 6 – Io non ho capito davvero che problemi ha questo tizio. Si ricorda di essere un prete e di credere in Dio solo in certi momenti, sempre quelli sbagliati. Aveva la pistola e ha avuto la possibilità di uccidere Negan, non diciamo di no. Però non l’ha fatto perché voleva sentire la sua confessione. Ma che ti frega della confessione, ammazzalo e ucciditi pure tu, almeno muori da eroe. Decide di fidarsi di Negan e miracolosamente si salvano da decine di zombie che li circondano (poi era Glenn quello immortale eh). La sufficienza perché almeno lui, a differenza di Eugene, ha subito pensato di portare via da lì il dottore di Maggie. Se sopravvive.

Written by Dorotea La Donna

Vivo la mia vita un quarto di citazione filmica alla volta

Game Of Thrones – Emilia Clarke difende le scene di sesso

Quarry

Quarry: il “nomen omen” di un assassino