Vai al contenuto
Home » The Walking Dead » The Walking Dead 11×16 – Atti di Dio

The Walking Dead 11×16 – Atti di Dio

The Walking Dead 11×16 è l’ultima puntata prima dell’ulteriore pausa che ci separa dagli episodi finali di tutta la serie. Come in ogni finale di metà stagione che si rispetti la storia raccontata si risolve sotto alcuni aspetti, mentre si complica sotto altri. L’infelice dipartita di Leah da parte di Daryl lascia posto a un atteggiamento ancora più ostico e distruttivo di Lance, mentre le mura di Alexandria si riempiono di simboli che non ci fanno più sentire a casa.

E’ in questo scenario che si consuma un episodio carico di tensione emotiva sia all’interno del Commonwealth che all’esterno, in luoghi che sembrano sempre più lontani uno dall’altro. Hilltop, Oceanside, Alexandria e persino uno dei rifugi dei Sussurratori vengono menzionati, abitati e utilizzati come campo di battaglia o rifugio da esso. Tutti i personaggi, da Maggie e Daryl a Negan e Annie prendono parte allo scontro diretto (e indiretto) con Lance, mentre all’interno delle mura del Commonwealth la squadra capitanata da Connie ed Eugene cerca di capire quale sia il filo conduttore dell’inganno che quella comunità sta portando avanti da chissà quanto tempo.

E’ evidente che nelle ultime otto puntate del mondo di The Walking Dead arriveremo a una risoluzione dei fatti, ci dovrà essere qualcosa che ci farà tirare, definitivamente, un sospiro di sollievo per la vita dei nostri protagonisti o che, al contrario, ci farà capire che questa è l’unica vita possibile dall’inizio della pandemia che ha sconvolto l’umanità.

The Walking Dead 11×16 – Lance e il lancio della moneta

Il titolo della puntata è Atti di Dio e si ricollega inevitabilmente con tutti i segni apocalittici che ci vengono lasciati come pedine lungo il corso dell’episodio. La carestia presente a Hilltop, un tempo così rigogliosa e fiorente, da diverso tempo, la nuvola di cavallette in avvicinamento, il serpente che esce allo scoperto durante lo scontro tra Daryl, Aaron, Gabriel e i soldati del Commonwealth sembrano tutti presagi di qualcosa di nefasto che deve ancora compiersi.

Gli Atti di Dio vanno in contrasto perfetto con il lancio della moneta ripetuto da Lance per ben due volte nel corso degli avvenimenti. Il suo affidare al destino le decisioni e le prese di posizione aumenta in noi la percezione della sua “pazzia”. Il “testa o croce” è un elemento piccolo, quasi giocoso, ma non è ammissibile nel mondo in cui i morti camminano e i vivi lottano per restare umani. Le scelte sono difficili (“tutto ciò che faccio è per avere una scelta” dice Maggie al piccolo Hershel), rischiose e ogni volta che si imbocca una strada non sai quanto sarà pericolosa, ma la scelta va compiuta e non affidata al destino.

The Walking Dead 11×16 – Maggie e Hershel

“Non riesco a smettere di pensare a cosa succederà dopo”

Sono le parole utilizzate da Max e che calzano perfettamente sulle vesti di ogni personaggio e di ogni spettatore. Max stessa è colei che, prima di compiere il suo “atto di guerra” (sottrarre i fascicoli dallo studio di Pamela) testa il capo della sua comunità proponendole di devolvere somme di denaro in surplus per le famiglie meno fortunato. Il test per Pamela fallisce miseramente e Max che aveva già fatto la sua scelta, ora sa anche che è la cosa giusta.

Ai nostri occhi Pamela non è solo una donna che pensa alle feste e ai gran discorsi di facciata piuttosto che al vero benessere della sua comunità. E’ una persona che non riesce a risolvere i suoi problemi personali, che non da udienza al figlio di cui si vergogna. Se non può risolvere i problemi famigliari come può tenere unità e al sicuro una comunità di cinquantamila persone?

The Walking Dead 11×16 – Maggie, Negan, Annie

A Pamela Milton si contrappone con vigore Maggie Rhee, la donna disposta a tutto pur di difendere la sua famiglia (allargata). D’altronde la sua famiglia è disposta a tutto per lei. E’ così che funziona con i nostri protagonisti. Maggie da sola con le sue forze contro Leah avrebbe perso, ma le sue forze sono anche la sua famiglia. Daryl arriva al momento giusto e, come promesso, uccide Leah senza battere ciglio, per difendere Maggie.

The Walking Dead 11×16 – Maggie

In un salotto del Commonwealth intanto si consuma la battaglia ideologica. Sono due le frasi che segnano l’ultimo atto dell’episodio. Connie in compagnia di Kelly, Magna, Rosita ed Ezekiel è pronta a iniziare la rivolta. La donna parla con orgoglio e tenacia rivolgendo gli occhi ai suoi compagni (“Ci siamo davvero?”). Fuori dalle comunità, in un altro territorio e con un sguardo pieno invece di rabbia e vergogna, Lance si mette davanti ai suoi uomini, come se volesse inseguire da solo il suo obiettivo (“Ora ci prendiamo tutto“).

I due modi di fare vanno in netta contrapposizione e sigillano, ancora una volta, l’importanza della famiglia.

Vi invitiamo a passare dalla nostra gemellata The Walking Dead ITA Family sulla loro pagina Facebook.

Non dimenticatevi di passare anche dai nostri amici di: Caryl Italia e Dwighty Boy – Austin Amelio Italia, The Walking Dead Italia, FIGHT the Dead. FEAR the living – The Walking Dead gdr