in ,

Gif-Recensione The Vampire Diaries, 7×13: quando la magia salva più di una vita

magia

Giuro gente un episodio di The Vampire Diaries così ricco di magia ancora non l’avevo visto.

O, per lo meno, se ce ne sono stati in passato sono piuttosto sicura di averli rimossi. Bisogna ammettere che stiamo parlando di un telefilm basato su esseri soprannaturali, quindi la magia non solo è di casa, di più! Ma così tanti riferimenti tutti in una volta sola diventano troppi anche per me. Andiamo con ordine.

Partiamo dallo scoprire, finalmente, chi è la famigerata cacciatrice di vampiri. Nella scorsa puntata l’avevamo avvistata velocemente, prima in versione nonna e poi in versione sexy… E, diciamocelo, questa è l’unica versione a cui dobbiamo abituarci. Anche se vedere combattere un’anziana signora sarebbe stato davvero divertente. In ogni caso, la giovane Rayna Cruz non deve aver avuto un’infanzia facile, dato che suo padre era un membro della Fratellanza dei Cinque (ad occhio e croce l’ultimo rimasto, oserei dire) e andava in giro ad uccidere vampiri come se non ci fosse un domani. A peggiorare la sua condizione c’è sicuramente il fatto che è stata lei stessa a dover porre fine alla vita di suo padre già morente. Non per scelta, chiaramente, ma sapete come funziona quando un vampiro di soggioga… Soprattutto se quel vampiro è Julian! 
Una volta ucciso suo padre, probabilmente nel tentativo di trovare una via di fuga al dolore, Rayna si rivolge a una tribù di indiani della zona, che non solo si uccidono uno per uno per regalarle le loro vite, ma le lasciano anche il pugnale che si porterà avanti per il resto della vita: un pugnale così ricco di magia da fare spavento. Magari sono io strana, ma fossi stata negli indiani probabilmente sarei scappata lontano piuttosto che uccidermi per una ragazza con un’eredità così pesante.. Boh, questione di scelte.
Acquisito tutto questo potere, in ogni caso, Rayna parte alla ricerca di Julian e, visto che a quanto pare ha delle conoscenze fuori dal comune e potrebbe benissimo lavorare per l’FBI, lo trova abbastanza in fretta, giusto prima che lui venga rinchiuso nel mondo prigione con gli altri eretici, nel 1903. Abbiamo anche un assaggio della moda dell’epoca, grazie a Nora e Mary Louise:

magia

E niente, ancora come coppia loro due non riescono ad appassionarmi. Nemmeno se mi mostrano la loro relazione del passato quando erano felici… Non ce la faccio proprio.
In ogni caso, vediamo che nel 1903 Rayna attacca gli eretici, taglia la lingua a Beau e lo marchia. Bene, quindi ora sappiamo che il povero eretico muto verrà perseguitato fino alla sua morte, alla quale, lo vedremo tra poco, comunque non manca molto.
Dopo una serie di flashback, ritroviamo la cacciatrice anche nel presente. L’ultima volta era stato Enzo a prenderla come ostaggio, e in parte mi chiedo se non fosse perchè voleva trovare un accordo per avere salva la vita o qualcosa di simile. In ogni caso, per quanto il caro Lorenzo sia davvero furbo, riesce a farsi scappare Rayna, a farsi prendere come ostaggio e a restituirle il pugnale intriso di magia indiana… Questa si che si chiama inversione dei ruoli! 
Riavuta la sua spada, la sexy cacciatrice marcia alla volta dell’ospedale di Mystic Falls, dove vediamo che la cicatrice di Beau comincia a sanguinare di brutto. Le sue sorelle adottive Nora e Mary Louise cercano anche di portarlo via prima dell’arrivo della malvagia cacciatrice, ma niente da fare: Rayna uccide Beau mandando la sua anima nel mondo prigione, e non contenta brucia il suo corpo, così che non possa più tornare in vita. Perdonatemi, ma devo dirlo: Rayna, devi ammettere che ti piace vincere facile! Di tutti i vampiri o eretici che ci sono te la vai a prendere non con chi ti ha obbligato a uccidere tuo padre, ma con quello muto che non c’entra una mazza… Perchè?

magia

Ecco, questa è stata la mia reazione!
Per capire però per quale motivo tutti gli eretici si trovassero all’ospedale, dobbiamo fare un piccolo salto indietro.
L’ultima volta che l’abbiamo vista, Caroline stava in pericolo di vita perchè le piccole gemelle succhia magia la stavano prosciugando: essendo un vampiro una creatura soprannaturale e magica, le due piccole sembrano nutrirsi di lei. L’unica soluzione, a questo punto, sarebbe farle uscire con un parto cesareo. Con i loro poteri di persuasione Valerie e Stefan liberano il reparto e obbligano i medici a far partorire Caroline. Ma non riescono nemmeno a effettuare il primo taglio: le gemelle bastarde stanno troppo bene lì dentro, a mangiarsi la magia in santa pace, quindi non hanno nessuna intenzione di uscire. Ecco perchè Valerie chiama a raccolta la sua famiglia adottiva: con la loro magia intende attirare le piccole verso l’esterno, quel tanto che basta per farle uscire e tenere in vita Caroline. Una cosa tipo segui la fila di croccantini e vieni a mangiare noi che siamo dei diversivi. Il trucco sembra funzionare, almeno fino all’arrivo della cacciatrice: a questo punto Stefan parte per fermarla, dato che lei stava cercando di uccidere suo fratello (ma Stefan non odiava Damon fino a 30 secondi fa?), ma nella lotta resta marchiato. La sua faccia, nel momento in cui si rende conto dell’accaduto, è qualcosa di impagabile:

magia

Per lo meno ora sappiamo da dove deriva il marchio di Stefan. Quello che non sappiamo è come mai riprenderà a sanguinare a distanza di anni. Nel dubbio, lui scappa lo stesso, come se in tutte queste stagioni non l’avesse mai fatto. Quale eterno clichè!

La domanda che in molti si faranno è:

ma damon, in questa puntata, che fine ha fatto?

Eh, vorrei saperlo anch’io. Insomma, lo vediamo tormentato dai sensi di colpa, ed è a causa di questi che Enzo lo ricatta per raggiungerlo con Bonnie al Withmore College per dare alla cacciatrice la sua spada con la magia. In sostanza, durante questa puntata Damon ha fatto lo zerbino, letteralmente. Avrà anche cercato di sistemare le cose, ma questa è la sensazione che mi è arrivata.Due grandi spoiler nel finale: scopriamo grazie ad Enzo una cosa che probabilmente avevamo già intuito tuttiElena è viva. Tyler aveva pensato bene di tenere una bara vuota per eventuali colpi di testa di Damon (ragazzi miei, quanto siamo previdenti!), ed è quella che gli ha mostrato nel momento in cui il più vecchio dei fratelli Salvatore stava avendo le allucinazioni da ritorno dal mondo dei morti.
In secondo luogo, uno spoiler che avrà fatto sclerare un sacco di shipper:

magia

magia

Ammetto che questa cosa ha fatto piacere anche a me. Tutti sappiamo chi vive a New Orleans, e non vediamo l’ora di vedere Klaus e Caroline insieme! Sarà un incontro davvero epico!

A parte quest’ultima cosa, che forse mi ha entusiasmato di più in tutta la puntata, devo ammettere che nel complesso l’ho trovata abbastanza noiosa.

Magia di qua, magia di là, le gemelle mangiano la magia, la magia le attira fuori…

Probabilmente è da considerarsi quasi monotematica. Quello che suggerisco a Julie Plec è di riprendersi: non credo riuscirà a sollevare molto gli ascolti, con puntate del genere…. Voi che dite?

Written by Elena Di Stasio

Ho studiato presso la Constance Billard School for Girls, e sono stata proprio io a scegliere Blair Waldorf come mia erede in quella scuola. In effetti, era la migliore delle mie tirapiedi.
All'università ho scelto di studiare per un periodo alla NYADA, ed ero l'allieva preferita di Cassandra July! Ma ho scoperto che scrivere e recensire sono le mie vere passioni. Ultimamente ho viaggiato fino a Westeros, e da poco mi sono appassionata ai viaggi nel tempo e nello spazio. Non so dove mi porterà il futuro, ma sarò lieta di tenervi aggiornati, dovunque andrò!

Barry

10 momenti in cui Barry Allen ci ha fatto innamorare.

Game of Thrones

Il destino di Jon Snow è già scritto. Ed era sotto gli occhi di tutti