in

Che c’entrano i russi con Stranger Things?

stranger things

L’attesa per il ritorno di Stranger Things sta per giungere alla fine. Dopo due anni di lavoro, Eleven e i suoi amici ritorneranno finalmente il 4 Luglio. E con loro torneranno i misteri che avvolgono Hawkins, i suoi abitanti e la dimensione del Sottosopra.

Di recente si è diffusa l’ipotesi che il nemico della terza stagione non sarà affatto un mostro come il Demogorgone. Si ipotizza addirittura che la nemesi principale non sarà nemmeno aliena, nonostante alcune scene del trailer ci abbiano lasciato a bocca aperta. Ebbene, le teorie presenti su internet, enfatizzate ancor di più dopo il rilascio del trailer, riguarderebbero il ruolo dei russi in Stranger Things.

La reazione più ovvia è ovviamente la seguente: “E adesso cosa c’entrano i russi?!

Per quanto bizzarro possa sembrare, il loro ruolo potrebbe essere essenziale in questa terza stagione. Sin dalla prima, infatti, sentiamo parlare di sovietici e di spie, eppure nessuno ha mai dato loro troppa importanza. La loro presenza è sempre stata trasparente, quasi intangibile. Un dettaglio usato con furbizia, un po’ per ovviare alla diatriba degli anni ’80 tra Stati Uniti e Russia, un po’ per rendere la storia ancor più avvincente.

Eppure, in seguito al trailer della terza stagione di Stranger Things, alcune teorie si sono costruite attorno all’idea che essi possano rivelarsi fondamentalmente i principali nemici della serie. Immaginati come antagonisti, essi potrebbero essere la causa di una profonda crisi nelle vite dei protagonisti adolescenti e della comunità di Hawkins.

Durante la visione del trailer siamo travolti da una serie di novità, indizi e straordinarie vicende permeate di mistero.

In esso potrebbero essere presenti le risposte a tutti i dubbi riguardanti il legame tra la serie tv e le fantomatiche spie dell’est. A destare l’attenzione dei fan sono stati i numerosi personaggi introdotti nel filmato. Nel trailer si può infatti osservare un uomo con una pistola che pare inseguire qualcuno. E l’idea che sia una spia russa sarebbe del tutto lecita, poiché tra Eleven e i sovietici non scorre buon sangue.

Stranger Things

La ragazzina, infatti, era usata nel laboratorio di Hawkins per spiare le mosse dei russi attraverso i propri poteri psichici. Che la controparte abbia scoperto della sua esistenza non è da escludere a priori, soprattutto dopo che il laboratorio della città in Indiana è stato chiuso. Lo scandalo emerso per rendere giustizia a Will e Barbara ha causato infatti l’apparente sconfitta degli scienziati di Hawkins.

Un altro dettaglio che renderebbe la presenza dei russi una vera minaccia per i nostri protagonisti ci è dato da altri due soggetti presenti nel trailer. L’inquietante coppia di donne mostrata per qualche istante potrebbe rappresentare una grave minaccia per Eleven. Esse sarebbero delle spie russe in cerca di informazioni. L’obiettivo dei sovietici rimarrebbe infatti quello di rapire Eleven e usarla per raccogliere informazioni sul vecchio laboratorio, o sul Sottosopra.

A supporto di questa teoria ci sarebbe anche un’importante peculiarità scovata sul web dai fan della serie tv.

Nella pagina IMDb di Stranger Things, infatti, apparve tempo addietro la descrizione di uno stuntman che avrebbe dovuto interpretare le scene d’azione di una guardia russa. Qualcuno ha poi rimosso questo dettaglio dalla pagina, lasciando dedurre che tale informazione possa contenere qualche indizio sulla trama della terza stagione. Ovviamente è solo una supposizione, poiché la pagina di IMDb può esser modificata da chiunque. L’idea che si tratti di un depistamento o di uno scherzo è da tenere comunque in conto.

stranger things

Un’altra peculiarità che sosterrebbe la teoria secondo cui i russi siano i nemici della terza stagione è da ricercare nel personaggio di Murray. La seconda stagione di Stranger Things ha un po’ trascurato l’interferenza della Russia nelle questioni di Hawkins. Una volta accantonata la presenza di eventuali spie sovietiche, l’interesse principale rimaneva il Sottosopra e il Mindflayer. Ma è grazie al ruolo di Murray, fondamentale ai fini della narrazione, che il tema dell’invasione russa ritorna. Anche se per pochissimo.

All’inizio di Stranger Things 2, infatti, incontriamo uno stressato Hopper assillato dall’uomo. Quest’ultimo cerca di aggiornarlo riguardo le proprie ricerche legate alla “bambina senza capelli” e agli oscuri progetti nel laboratorio di Hawkins. E l’ipotesi che azzarda è che la causa di tali  misteri siano riconducibili a un attacco dei russi.

La sua teoria, malgrado in passato facesse acqua da tutte le parti, oggi potrebbe avere una sostanziale valenza.

I russi, infatti, potrebbero non essersi fermati dopo esser stati osservati da Eleven. Avrebbero condotto delle ricerche su Hawkins e scoperto, addirittura, della teenager e delle sue abilità. Ciò spiegherebbe la presenza, e il ruolo, di quei personaggi presenti nel trailer. Inoltre, la svista legata alla pagina IMDb di Stranger Things e le tracce dello stuntman troverebbero un’ulteriore giustificazione.

L’ennesimo punto a favore di questa tesi ci è dato da un teaser per la terza stagione. Nel filmato è presente un codice di programmazione in cui si cita la Lynx Corporation e che, successivamente, esegue un programma chiamato “SilverCatFeeds.exe”.

Alcuni fan hanno ipotizzato che la Lynx Corporation sia legata alla Russia, poiché la versione russa del nome Eleven appare nel codice SilverCatFeeds. Dietro la Lynx Corp ci sarebbero quindi i sovietici, ancora in gioco per spiare Eleven o, addirittura, catturarla per sfruttare i suoi poteri. Nel trailer rilasciato da Netflix assistiamo persino a una breve scena, in cui i ragazzini cercano di montare una specie di satellite.

Magari il tema dell’hacking, ripreso nel teaser, si lega proprio a quel determinato momento.

I russi potrebbero aver hackerato il satellite installato dalla crew di Stranger Things e, quindi, scoperto la posizione dei ragazzini. Inoltre uno degli episodi della terza stagione si intitola “Suzie, do you copy”, ovvero “Suzie, mi ricevi?”. Ciò lascerebbe pensare che Dustin, di ritorno dal campo, volesse mettersi in contatto con qualche ragazza conosciuta in vacanza, catturando così l’attenzione le spie.

stranger things

Questa serie tv è sicuramente una delle più amate degli ultimi anni. Il fenomeno Stranger Things ha raggiunto una fama mondiale e il suo ritorno è uno dei più attesi. Le ipotesi riguardanti possibili eventi catastrofici nella terza stagione sono già parecchie e le dichiarazioni degli attori continuano a lasciare con il fiato sospeso.

Non importa cosa accadrà, chi sarà il nemico numero uno e chi il numero due. Ciò che realmente conta è che questa serie tornerà prestissimo. E non possiamo che sperare di ritrovarvi quella magia e quella suspense che ci hanno già accompagnato nelle precedenti stagioni.

Leggi Anche – Stranger Things: Tutto quello che abbiamo scoperto finora sulla terza stagione

Written by Simona Mainenti

Innamorata della scrittura, ossessionata da film e serie tv.
Sono fermamente convinta che la cultura sia il superpotere più figo di tutti.

netflix, stranger things

Netflix: l’aumento dei prezzi è ufficialmente iniziato anche in Europa

Lucifer

Perché Netflix ci mette tanto a rinnovare Lucifer per la quinta stagione?