in ,

I 5 attori delle Serie Tv più criticati dell’ultimo periodo

Stranger Things

Con l’uscita del nuovo trailer ormai è ufficiale: Stranger Things sta per tornare con la terza stagione, e con lei torneranno anche tutti i piccoli attori che abbiamo imparato ad amare.

Serie tv originale Netflix interessante e innovativa, Stranger Things ci ha portato nel mondo del Sottosopra, e ci ha fatto conoscere attori bravissimi quali Finn Wolfhard e Millie Bobby Brown.

Perché sto facendo questo preambolo? Perché Stranger Things è solo una delle tante serie tv in cui gli attori sono stati criticati, dal mondo social e non solo, per le ragioni più disparate.

Di certo questa non è l’unica serie tv soggetta a critiche, ma ultimamente è quella di cui ci ricordiamo meglio. La maggior parte dei discorsi vengono indirizzati contro la povera Millie Bobby Brown, forse fin troppo giovane per trovarsi in queste situazioni.

Con questo presupposto ci siamo fatti alcune domande, e dopo attente ricerche abbiamo trovato parecchi attori che nell’ultimo periodo hanno fatto parlare di sé e sono stati più volte criticati. Abbiamo ristretto il nostro elenco a cinque di loro, ma solamente perché altrimenti si sarebbe creata una lista infinita.

Se dovesse mancare qualcuno che considerate importante, comunque, non mancate di farcelo sapere!

1) Justin Prentice (13 Reasons Why)

Stranger Things

La matrice delle serie tv Netflix ha colpito un po’ tutti a livello di critiche mosse agli attori. Non solo Stranger Things, ma anche 13 Reasons Why, che con l’ultima stagione ha deciso di trascinarsi quasi definitivamente nell’oblio. Tra tutti i membri del cast, il più criticato è stato proprio Justin Prentice, l’ormai famoso Bryce Walker.

È stata proprio questa sua interpretazione a spingerlo tra le grinfie degli spettatori. Sappiamo bene che il personaggio di Bryce è tutto meno che positivo, ma ciò che si dovrebbe ricordare è che attore e personaggio sono due entità differenti. Justin interpreterà uno stupratore sullo schermo, ma in realtà è un sostenitore del femminismo e della parità tra i sessi. Il pubblico non riesce a capire come queste due entità possano convivere.

Written by Elena Di Stasio

Ho studiato presso la Constance Billard School for Girls, e sono stata proprio io a scegliere Blair Waldorf come mia erede in quella scuola. In effetti, era la migliore delle mie tirapiedi.
All'università ho scelto di studiare per un periodo alla NYADA, ed ero l'allieva preferita di Cassandra July! Ma ho scoperto che scrivere e recensire sono le mie vere passioni. Ultimamente ho viaggiato fino a Westeros, e da poco mi sono appassionata ai viaggi nel tempo e nello spazio. Non so dove mi porterà il futuro, ma sarò lieta di tenervi aggiornati, dovunque andrò!

Black Mirror

Black Mirror – Gli 11 (11!) easter egg presenti in Black Museum

Game of Thrones

Aidan Gillen ha parlato del possibile ritorno di Ditocorto in Game of Thrones