Vai al contenuto
Home » SERIE TV » 5 Serie Tv che hanno perso per strada il finale perfetto

5 Serie Tv che hanno perso per strada il finale perfetto

Scrivere un buon finale di serie tv è forse una delle imprese più difficili. Una di quelle bestie nere che tutti gli sceneggiatori, prima o poi, devono affrontare. Una cosa è certa, non accadrà mai che tutti i fan siano soddisfatti, ci sarà sempre qualcuno scontento. L’unica cosa che ci vien da dire è che a volte il finale perfetto è proprio dietro l’angolo e nessuno se ne accorge, come nel caso di The Walking Dead. 

Così invece che chiudere definitivamente, molte serie tv vanno avanti anche per anni trascinandosi stancamente. E rovinando un finale che sarebbe stato altrimenti perfetto.

Ecco 5 serie tv che avevano in mano il finale ideale e se lo sono lasciate scappare:

1) ONCE UPON A TIME

The Walking Dead

Anche se a malincuore, non si può non inserire Once Upon a Time in questa infausta lista. Lo show ispirato al mondo delle fiabe ha avuto una vita lunga, fin troppo. Perché dopo l’abbandono della Salvatrice Jennifer Morrison, che ha deciso di non rinnovare il contratto, sarebbe stato molto meglio chiuderla così. Con una sesta stagione che corona un percorso di crescita straordinario per tutti (o quasi) i protagonisti e che regala a ognuno il proprio lieto fine. 

Il finale della sesta stagione sarebbe stata la perfetta conclusione per la serie tv, ancor di più lo sarebbe stato l’episodio musical, un concentrato di emozioni e omaggi alla vera natura di Once Upon a Time. La settima stagione, nel tentativo di fare qualcosa di nuovo e di approfondire determinate trame, fallisce miseramente rivelandosi frettolosa e superflua.

Il finale di serie è altamente dimenticabile. 

2) THE WALKING DEAD 

The Walking Dead

Dopo ben undici stagioni, The Walking Dead sta per chiudere i battenti. Forse però sarebbe stato meglio chiuderla prima, dato che, per quanto lo show riesca ancora a sorprendere i propri fan e a introdurre elementi molto interessanti, ha ormai perso da tempo la carica e l’energia che lo contraddistingueva.

Quale sarebbe stato il finale perfetto e mancato di The Walking Dead

Probabilmente il finale dell’ottava stagione che ha posto fine alla battaglia con Negan, che ha portato la pace ad Alexandria e che non ha fatto perdere a Rick la propria umanità. La morte di Carl è stata una delle più dibattute dello show, andando completamente contro quanto raccontato nei fumetti e stravolgendo il futuro della serie stessa. Ci auguriamo di sbagliare e ci auguriamo che il finale di The Walking Dead riesca a stupirci positivamente, ma la sensazione di occasione persa rimane.

3) TEEN WOLF 

The Walking Dead

Teen Wolf avrebbe potuto concludersi con la prima metà della sesta stagione e saremmo stati tutti più felici. Lo show, che ha lanciato Dylan O’Brien, ha subito una batosta notevole con la seconda metà dell’ultima stagione, quando proprio l’assenza di Stiles ha inciso molto sull’intera storyline, andando a influire negativamente sul corso della narrazione.

La seconda metà di stagione inizia in sordina e si conclude con una grande baraonda.

Soprattutto è notevole lo stacco rispetto alla prima metà, sia in termini di temporalità che di ritmo. L’intera storia sembra portata avanti più per necessità che per reale bisogno e il series finale rappresenta un nulla di fatto dato che molti fili rimangono lasciati in sospeso. Ora è in arrivo il film sequel: vedremo cosa riuscirà a regalarci questo nuovo e inaspettato capitolo di Teen Wolf.

4) PRETTY LITTLE LIARS 

The Walking Dead

Un’altra serie tv che aveva trovato il proprio finale perfetto e l’ha lasciato strada facendo è Pretty Little Liars. La prima metà della sesta stagione si conclude con la rivelazione di A. Dopo tanti anni passati a sopportare le trashate delle nostre bugiardelle veniamo finalmente a scoprire chi è che le tormenta. Un ottimo finale se non fosse che la serie tv è andata in onda per un’altra stagione e mezza.

Infatti è con la settima stagione che si conclude lo show creato da Marlene King, una stagione che porta avanti un nuovo mistero iniziato nella seconda metà della sesta. Siamo cinque anni nel futuro e un nuovo misterioso personaggio muove le fila delle ragazze. Eppure questo mistero non riesce a intrigare come dovrebbe.

Dopo sei anni passati a scoprire l’identità di A è anche abbastanza legittimo essersi stufati. 

5) GLEE

The Walking Dead

Sarà un’opinione impopolare ma avete mai pensato pure voi che il finale perfetto di Glee sarebbe stato quello della terza stagione e che da quel punto in poi che lo spirito della serie è andato perduto? Dalla quarta stagione, Glee comincia a mettere troppa carne al fuoco, personaggi buttati nella mischia e poi dimenticati, storyline poco caratterizzate e momenti no sense.

Fino alla terza stagione assistiamo a un enorme percorso di crescita e caratterizzazione dei personaggi principali, quei loser che abbiamo amato dal primo episodio. Poi però le cose cominciano a cambiare e non riusciamo ad affezionarci completamente ai nuovi personaggi come dovremmo. Il finale agrodolce della terza stagione forse sarebbe stato il miglior finale possibile per Glee.