in

7 curiosità su Michiel Huisman, l’affascinante protagonista maschile di The Flight Attendant

The Flight Attendant è una delle serie tv che più ha riscosso successo in questo ultimo periodo. La produzione della nuova piattaforma HBO Max si è dimostrata all’altezza delle aspettative e ha consacrato definitivamente come attrice Kaley Cuoco, da troppo tempo incatenata al personaggio di Penny in The Big Bang Theory. Ma The Flight Attendant non ha solo confermato il talento della bellissima attrice statunitense, c’è anche un altro interprete che si è finalmente consacrato in un ruolo di primo piano: Michiel Huisman. Attore, cantautore e musicista, nasce il 18 luglio 1981 ad Amstelveen nei Paesi Bassi. Huisman ha iniziato la sua carriera nell’industria dell’intrattenimento nel 1995 e ha riscosso successo sia nel campo della musica, che in quello del piccolo e del grande schermo. In termini di carriera, gli appassionati di serie tv lo ricorderanno soprattutto per aver interpretato Liam McGuinness in Nashville, Daario Naharis in Game of Thrones e Cal Morrison in Orphan Black. La consacrazione di Michiel, come vi abbiamo già detto, è arrivata con The Flight Attendant, la prima produzione che l’ha visto vero e proprio protagonista maschile al fianco della bellissima Kaley Cuoco. Sebbene quindi questo attore stupendo abbia riscosso un discreto successo, e non solo nell’ambito seriale, ci sono ancora molte cose di lui che il pubblico non conosce. Per questo ci siamo noi, per raccontarvi 7 curiosità che, forse, non conoscevate sull’attore olandese.

1) Michiel Huisman, una passione per l’arte

L’attore olandese è un istrione appassionato a ogni forma d’arte. Al di fuori del lavoro, la più grande passione di Huisman è la musica, ma di quella ne parleremo più avanti. Huisman è un amante della fotografia e della letteratura. Michiel è un appassionato fotografo amatoriale da diversi anni e si diverte a portare la sua macchina fotografica con sé ovunque vada. Scatta foto stupende e le pubblica sul suo account Instagram, quindi se volete andate a dare una occhiata. Quando ha del tempo libero inoltre, a Michiel Huisman piace passare ore e ore sopra i libri. Il testo che ha trovato più ispiratore è The Fountainhead di Ayn Rand mentre per quanto riguarda altri libri che gli sono piaciuti ci sono Swing Time di Zadie Smith e L’amica geniale della nostra Elena Ferrante(qui parliamo della serie tv e del suo futuro).

2) Un uomo di famiglia romantico

Michiel Huisman è uomo e padre di famiglia. L’attore è sposato con Tara Elders dal 2008, attrice nota per il suo lavoro nella televisione e nei film olandesi. La coppia si è incontrata mentre lavorava a Phileine Says Sorry nel 2003. Si sono sposati in una cerimonia privata nel 2008 e la coppia ha avuto una figlia, Hazel Judith, il 9 giugno 2007. La famiglia ora vive insieme a New York e Huisman cerca di essere romantico sia con sua moglie che con i suoi bambini. Pensate che quando non erano insieme per il loro decimo anniversario di matrimonio, le scrisse una lettera e poi la fotografò per mandarla. Le ha anche fatto consegnare una bottiglia di champagne a casa in modo che potessero bere champagne insieme a cena mentre chiacchieravano su Skype. Un uomo di altri tempi il nostro Michiel.

3) Non solo attore

Ve l’avevamo già anticipato, ma forse non sapevate che il protagonista di The Flight Attendant era un musicista professionista. All’inizio della sua carriera nell’industria musicale, Michiel Huisman era cantante e chitarrista in una band chiamata Fontane. Gli altri membri della band erano Donny Griffioen, Giles Tuinder, Roland van der Hoofd e Bas van Geldere. Hanno pubblicato il loro primo singolo, 1 + 1 = 2 nel 2001 e questo brano è stato inserito nel film Costa! che è stato rilasciato nello stesso anno. Dopo che due membri hanno lasciato la band, il gruppo Fontane si è sciolto e Huisman ha deciso di dedicarsi alla musica come solista. Nel 2005 ha pubblicato il suo album di debutto da solista Luchtige Verhalen e alcuni brani di successo in olanda tra i quali Deel Van Mij e Geef Je Over. Huisman ha poi interrotto la sua carriera musicale a causa di un incontro fortuito e mistico di cui vi parleremo più avanti, ma ogni tanto non rinuncia a suonare e cantare a casa e in famiglia.

4) In attesa di un riconoscimento internazionale

L’attore è amatissimo dalle giovani generazioni che lo hanno conosciuto nei panni di Daario Naharis ed è apprezzato anche dalla critica. Purtroppo per lui però sono arrivate tante nomination, ma zero riconoscimenti per il suo talento. L’attore di The Flight Attendant è stato nominato per diversi premi: per il suo ruolo nel film del 2015 The Age of Adrenaline è stato nominato per il Teen Choice Award per Choice Movie: Kids. Per quanto riguarda le serie tv invece grazie al suo ruolo in Game of Thrones, è stato nominato per due anni consecutivi allo Screen Actors Guild Award per la migliore interpretazione di un cast in una serie drammatica, insieme ai suoi compagni di cast della serie. Arriverà il tanto agognato riconoscimento prima o poi?

5) Michiel Huisman, un autodidatta della lingua inglese

Sebbene provenga dai Paesi Bassi, l’attore parla correntemente l’inglese sin da quando era bambino. In parte, questo era perché ha imparato la lingua a scuola. Tuttavia, merito di questa abilità nella lingua va attribuita anche alla visione di film americani e britannici divorati da bambino. Nei Paesi Bassi infatti i film esteri non vengono doppiati, ma sottotitolati, quindi è necessario comprendere e conoscere la lingua per guardare questi film. E questa passione per i film ha portato Huisman ha iniziare la sua carriera di attore con un ruolo secondario in Goede Tijden, Slechte Tijden, la soap opera più longeva e famosa della televisione olandese, dove ha interpretato Rover, un modello di 14 anni che accusa i suoi datori di lavoro di essere coinvolti nella pornografia infantile.

6) La svolta della sua carriera

Una volta ha visto un sensitivo a New York solo per divertimento e per gioco, ma è stato completamente coinvolto nell’esperienza sensoriale e mediatica di questa persona e questo incontro ha cambiato per certi versi la sua vita e la sua carriera attoriale. Il personaggio mistico e sensitivo gli disse che poteva vedere che si stava destreggiando tra due carriere, quella musicale e quella attoriale. Il medium ha poi raccontato alcuni dettagli della vita di Michiel e infine ha concluso con un consiglio per lui: l’uomo doveva concentrarsi a intraprendere una e una sola via. Da quel momento l’attore di The Flight Attendant ha concentrato tutte le sue energie sul diventare un attore di successo. Sensitivo e santone, ovunque tu sia: grazie per aver dato questo consiglio al nostro Michiel!

7) Una passione italiana

last but not least una curiosità, anzi, una passione del tutto italiana. Sarà forse per quell’abitudine olandese e per le sue radici legate ai Paesi Bassi, luogo in cui la stragrande maggioranza delle persone si sposta in bici per spostarsi, ma Michiel è appassionato di due ruote. Non parliamo però di veicoli a pedali, ma di un monumento della motoristica made in Italy: La Vespa. Huisman infatti nel corso della sua vita ha collezionato rarissimi esemplari di biciclo italico e ha più volte affermato di essere innamorato della Vespa. A tutto di loro: il loro odore, la loro forma e la loro sensazione alla guida. Anche se ora non colleziona più Vespe, ne possiede ancora una delle prime degli anni Cinquanta. Insomma, nel tempo libero si cala nei panni di Gregory Peck e con una Vespa simula le sue Vacanze Romane.

Scopri Hall of Series Plus, il nuovo sito gemello di Hall of Series in cui puoi trovare tanti contenuti premium a tema serie tv

Scritto da Giacomo Simoncini

“Giro, vedo gente, mi muovo, conosco, faccio delle cose. Ad un mondo di numeri ne preferisco uno di lettere. Scrivo per coinvolgere gli altri, per far appassionare le persone a ciò che amo. ”

Le 5 Nuove Serie Tv più attese dai fan nel 2022