Vai al contenuto
Home » SERIE TV » Quando la sceneggiatura diventa spietata: Martin, Shonda e Moffat i più sadici delle Serie Tv » Pagina 2

Quando la sceneggiatura diventa spietata: Martin, Shonda e Moffat i più sadici delle Serie Tv

Shonda Rhimes (di Giuseppina Cataldo)

Shonda Rhimes

Ne sono esistite di ship strane, ma quella che vede protagonisti George RR Martin e Shonda Rhimes è tra le più paranormali, ma non tra le più insensate: insieme potrebbe sterminare l’intera popolazione mondiale.
Shondaland, la casa di produzione fondata dall’omonima Rhimes, è tra le più ambite dagli attori di serie tv ma anche tra le più temute: dopo aver firmato il contratto, gli attori sperano non diventi una Deathland definitiva.
Tutti conosciamo le sue tre serie televisive di spicco: Grey’s Anatomy, How to get away with a murder e Scandal.

https://www.youtube.com/watch?v=ndzSOxZJzBE

Sì, ridete, divertitevi tutti insieme… finché potete! Fin quando Shonda non deciderà di segnare sul suo Death Note il vostro nome.

NB: il Death Note, per chi non ha guardato l’Anime, è un quaderno su cui puoi scrivere i nomi di chi vuoi morto. Per dirla in maniera meno brutale… C’è qualcuno che non merita di vivere? Uccidilo scrivendo sul quaderno il suo nome. Ma la cosa può sfuggirti di mano.

Quando vi imbatterete in Shonda Rhimes (forse mai, ma meglio avvisarvi nel caso) fate attenzione, comportatevi impeccabilmente, non litigate con lei, non agite in maniera insensata.
Potreste fare la stessa fine del dottor Derek Shepherd in Grey’s Anatomy. Patrick Dempsey, l’attore che lo interpreta, è stato cacciato dal set per il suo comportamento che andava poco a genio alla sceneggiatrice. Addirittura si vocifera che sia stato cacciato per aver tradito la moglie sul set. Cosa è successo al suo personaggio? Non solo è morto, ma è morto stupidamente: per rispondere al cellulare è rimasto fermo tra le due corsie, nel bel mezzo di un’inversione, quindi un camion l’ha travolto. Dunque, non solo Shonda non ha paura di cacciarti dal set al costo di perdere uno dei personaggi più importanti della serie tv, ma lascia nei telespettatori un ultimo ricordo di quel personaggio alquanto amaro.
“Shonda sa come gestire i media e cosa le serve per ottenere ciò che vuole” parole dell’attore Patrick Dempsey.

Derek Shepherd

Shonda Rhimes è una stratega, è un genio e allo stesso tempo una folle. Alcune morti sono premeditate, altre, come questa di Derek Shepherd, sono improvvisate, inaspettate e il più delle volte non ben accolte dai fans. Eppure, riesce comunque a rendere anche le morti improvvisate ben studiate. Specialmente con Grey’s Anatomy esiste l’effetto “dopo questo spargimento di lacrime, mollo la serie tv”. Ditemi, non avete mai pensato di non seguirla più dopo la morte di George O’Malley o dopo quella di Lexie Grey e Mark Sloan? Però, siete sempre lì sul divano ad attendere la prossima strage. Avete gioito ancora una volta alla notizia del rinnovamento, della conferma di una dodicesima stagione.
Per questo Shonda è una brillante stratega: ti strappa il cuore, lo mangia, lo rigetta, riattacca i pezzi e poi ti fa decidere inconsapevolmente di scegliere ancora una volta lei e le sue storie drammatiche. Sparatorie, incidenti aerei, aggressioni… cosa dobbiamo aspettarci ancora?

Shonda Rhimes 2

In una realtà come quella di Scandal, invece, Shonda Rhimes gioca col potere, con le morti più che curate. Ma non per questo non si lascia tentare dal renderle plateali e, mai come questa volta, nel senso letterale del termine: ricordiamo la morte di Jerry Jr, figlio di Fitz e Mellie, che inizia a starnutire sangue sul palco di un comizio elettorale. Il corpo cade di fronte tutta la famiglia Grant presente in platea e il ragazzo 15enne muore di menengite batterica.
Gli omicidi, a tratti brutali, sono all’ordine del giorno nelle sceneggiature della Rhimes, come ci suggerisce anche il titolo stesso della serie televisiva Le regole del delitto perfetto. Appena alla seconda stagione, è già tra gli show televisivi più amati.

Lila Stangard

Tramite flashback e flashforward, Shonda gioca sul “certi omicidi sono necessari”. Con un messaggio che passa così pulito non può che approfittarne per sterminare a destra e manca. Per ora il cast protagonista ne è rimasto indenne. Per un montaggio e una scelta tecnica così accurati, è stato inevitabile farci scoprire a piccole dosi le varie personalità di questo show, inquietanti al punto giusto: per esempio Frank Delfino è un personaggio carino, premuroso e tranquillo, ma è anche il sicario di fiducia dell’avvocato Keating. Puoi aspettarti qualsiasi cosa da chiunque. Anche qui le morti sono ben ragionate: Annalise Keating, la protagonista assoluta, è disposta a tutto pur di proteggere se stessa e i suoi studenti.

L’amore masochista nei confronti della Shondaland e la dipendenza creata di puntata in puntata hanno portato Shonda Rhimes al successo planetario. La bravura delle attrici protagoniste e l’originalità nel raccontare storie hanno fatto raggiungere dei traguardi importanti all’intero team.

ShondalandSiamo nel 2016 e abbiamo avuto da poco la notizia del rinnovo di tutte e tre le serie televisive targate Shondaland. Chi morirà nella dodicesima stagione di Grey’s Anatomy, chi nella sesta di Scandal e chi nella terza di How to get away with a murder? Non ci resta che continuare a seguirle e ad incrociare le dita che non venga fatto fuori il nostro personaggio preferito!

Pagine: 1 2 3