in

La classifica delle 10 peggiori Serie Tv del 2020

Peggiori serie tv 2020

La fine dell’anno sancisce senza ombra di dubbio il momento dei bilanci: giunti ormai agli ultimi giorni di dicembre abbiamo visto abbastanza per poter mettere un punto e dichiarare – senza paura alcuna – quali sono state le peggiori serie tv del 2020.

Se da un lato siamo rimasti abbagliati e piacevolmente sorpresi dalle migliori serie tv dell’anno, dall’altro non possiamo che abbassare la testa e ammettere che anche il 2020 – come l’anno prima e quello prima ancora – è stato l’ennesima innocente vittima di alcune tra le peggiori atrocità che una serie tv possa mai portare in scena. Tra dialoghi inutili e una noia dilagante a farne da padrona, i 10 show che che seguiranno si sono meritati il titolo di peggiori serie tv del 2020, e purtroppo non c’è nulla che possiamo fare adesso.

Prime visioni di questo anno infausto, scopriamo quali sono le 10 serie tv che ci hanno più deluso in questo dimenticabile 2020.

10) Emily in Paris

peggiori serie tv 2020

Eletta a baluardo di leggerezza oppure odiata senza tregua: da qualsiasi parte la si guardi, Emily in Paris è tutto tranne che una serie memorabile o vagamente degna di nota. Altamente stereotipata e narcisisticamente autoreferenziale, Emily in Paris ha più di qualche difetto.

Commedia da cofanetto ‘Fashion Collection’: due passi avanti a Girlboss e mille passi dietro a Sex and the City, Emily in Paris ci è stata venduta fin dai primi mesi del 2020 come ‘la serie dello stesso ideatore di Sex and the City’: un titolo tanto ambito quanto dannosamente e negativamente comparativo.

Elettrizzati come eravamo all’idea di ritrovare una protagonista femminile forte e carismatica come Carrie Bradshaw, è stato difficile nascondere il dispiacere una volta fatti i conti con la dura e spocchiosa realtà.

Dalle commedie non possiamo di certo pretendere realismo, ma quello che Emily fa a Parigi va al di fuori di ogni più incredibile fantasia. Nella capitale francese da qualche settimana soltanto, Emily diventa in men che non si dica un’influencer famosissima, un genio del marketing, nonché l’amante più desiderata di tutta Parigi.

Nonostante ogni singola battuta della protagonista ci abbia portato all’orticaria, e nonostante le aspettative fossero molto più alte, paragonate al risultato ultimo a cui siamo stati sottoposti, Emily in Paris è peggio della maggior parte degli show usciti quest’anno, ma decisamente molto meglio delle altre 9 serie tv che troverete in questa classifica.

Written by Claudia Balmamori

Ho finito Netflix.

soul

Soul non è un film per bambini – La recensione del nuovo gioiello Pixar disponibile su Disney+

Vikings 6, tutto quello che sappiamo sulla stagione finale