in

Josh McDermitt e altri attori costretti a chiudere i profili sui social a causa delle offese ricevute: è il momento di smetterla!

The Walking Dead
The Walking Dead

Sembra surreale. Invece è proprio così. Josh McDermitt – che interpreta Eugene Porter in The Walking Dead – a fine Aprile ha disattivato tutti i suoi account sui vari social network. Il motivo sembra essere la cattiveria – e l’ignoranza – della gente. Già. Perché Josh, stanco degli insulti, dei messaggi pieni di odio ricevuti a causa del suo personaggio, ha deciso di allontanarsi dal mondo di Internet, tanto splendido quanto crudele.

In un video, lo stesso Josh parla di questi messaggi per niente carini. Nel video dice che mostrerà tutto alla polizia, e specifica: <<Potete pensare ciò che volete di Eugene, non mi importa>>. Ma certe offese – tra cui addirittura <<Spero che tu muoia>> – non sa se sono riferite a lui o al suo personaggio. O ad entrambi. Ed è questa la cosa preoccupante. Nonostante tutto, conclude con un sincero <<Vi voglio bene ragazzi>>.

A questo punto bisogna ricordare una cosa talmente scontata da essere assurdo doverlo specificare:

Josh McDermitt non è Eugene Porter. Eugene è un personaggio di una Serie Tv, è finzione. Josh è una persona in carne ed ossa, e decisamente migliore del personaggio che interpreta. Insultare un attore per il proprio ruolo è la cosa più stupida e insensata che si possa fare. Va bene avere simpatie ed antipatie su determinati personaggi, va bene anche arrivare ad odiarne alcuni, ma ciò deve rimanere nell’ambito Serie Tv. Nel momento in cui gli attori finiscono di girare le scene, ritornano ad essere loro stessi. Quindi perché offendere una persona che sta semplicemente svolgendo il suo lavoro? Se riusciamo ad odiare un personaggio che si suppone debba essere odiato, le uniche cose da dire all’attore sono i complimenti, perché vuol dire che ha fatto bene il suo lavoro.

Non alimentiamo odio senza motivo. Perché Eugene è finzione, ma Josh McDermitt no. E certe offese possono infastidire e ferire un essere umano. Speriamo che Josh McDermitt ritorni sui social, e che questa gente inizi a pensare a cose più importanti e utili che insultare gente sui social.

Ovviamente non sto parlando di semplici haters, che sono ormai un must per ogni persona che ha un minimo di visibilità. Parlo invece di quel tipo di hater che prova un odio profondo e pericoloso. Offende l’attore come se fosse il personaggio che interpreta, dicendo cose del tipo <<Traditore, stupratore, assassino>>. Offese gravi, false, che spesso sfociano nello sperare addirittura la morte dell’attore.

Purtroppo questo succede troppo spesso. Josh McDermitt non è infatti l’unico ad essere stato costretto a disattivare gli account sui social a causa di offese, o peggio ancora minacce, arrivando anche a quelle di morte. Anche Faye Marsay, ragazzina che interpreta l’Orfana in Game of Thrones, tempo fa ha lasciato il mondo dei social a causa dei commenti pieni d’odio ricevuti.

game of thrones

<<I social mi terrorizzano>>, questo è ciò che ha dichiarato in un’intervista a seguito delle offese ricevute. L’attrice trentenne (anni portati benissimo tra l’altro, in Game of Thrones ne dimostra la metà) recentemente ha avuto un ruolo anche nel sesto episodio della terza stagione di Black Mirror. Al momento sembra essere tornata sui social. Magari era solo questione di tempo.

Anche un attore made in Italy in passato è stato vittima di insulti e minacce. Sto parlando di Fabio De Caro, che nella Serie Gomorra interpreta Malammore, personaggio che nel finale della seconda stagione compie un gesto brutale. Alla vista di questa scena, molti fan hanno iniziato ad aggredirlo verbalmente sui social. De Caro non ci passa sopra, e risponde: <<Un 90% di voi capisce che sono un attore, ma c’è un 10% che se la prende con me e la mia famiglia, e non lo posso sopportare>>.

gomorra

Un altro esempio fresco fresco riguarda Justin Prentice, attore che interpreta Bryce Walker in 13 Reasons Why. Lui è ancora sui social, ma non sono pochi i messaggi di odio che riceve ogni giorno. La particolarità dell’attore è che, a differenza di molti altri colleghi, accetta i messaggi che riceve. In una recente intervista ha infatti affermato: <<Ci sono diversi commenti pieni di odio sui social media, il che è qualcosa di meraviglioso perché significa che ho fatto bene il mio lavoro>>. Un modo di affrontare la situazione davvero ammirevole, ma non tutti riescono a sopportare l’odio ricevuto da centinaia di persone ogni giorno.

13 reasons why

Sono cose davvero raccapriccianti. E oltre a questi citati, tanti altri attori vivono lo stesso disagio. È assurdo anche solo pensare che ci sia gente così stupida da credere che offendendo l’attore, si possa in qualche modo arrivare al personaggio. NON È COSÌ. Quando si tratta di interpretare un personaggio scomodo, cattivo, insulso, non è facile per gli attori. Addossarsi la responsabilità di interpretare questi ruoli non è facile. E dovremmo piuttosto ammirarli, invece di odiarli per aver semplicemente accettato di svolgere quel lavoro. Senza questi personaggi, sapete che noia le Serie Tv? Sono fondamentali per le storie, persino uno come Eugene, personaggio che odio profondamente. Ma questo sentimento è rivolto esclusivamente al personaggio della Serie Tv. Josh McDermitt, invece, merita tutto il nostro rispetto e il nostro supporto, oltre che i complimenti per essere riuscito perfettamente a creare un personaggio così odiosamente credibile.

Rispettiamo questi attori, rispettiamo il loro lavoro. E finito l’episodio di una Serie Tv, dobbiamo ritornare alla realtà. Dove Eugene non esiste, Bryce, l’Orfana e tutti gli altri non esistono. Ma esistono esseri umani, con dei sentimenti, e non devono essere collegati ai loro personaggi.

Non alimentiamo l’odio. Apprezziamo il loro lavoro nella totalità. È il momento di smetterla con l’odio, con le offese gratuite. E se proprio sentite il bisogno di odiare qualcuno, odiate voi stessi. Perché – se fate parte di questa categoria – siete gli unici a meritarlo.

Leggi anche – I 2o personaggi più irritanti delle Serie Tv

Written by Dorotea La Donna

Vivo la mia vita un quarto di citazione filmica alla volta

13 reasons why

13 Reasons Why: la teoria su Alex e Tyler potrebbe non essere la verità

This is Us

Da maschio alpha ho guardato la prima stagione di This Is Us