in ,

La classifica delle 10 Serie Tv drammatiche più divertenti di sempre

game of thrones

Scrisse una volta Italo Calvino che “il pregio è d’esser favolosi quando si parla di proletariato e di fattacci di cronaca, mentre a esserlo parlando di castelli e di cigni non c’è nessuna bravura“. Un’affermazione che, con qualche giravolta, potremmo prendere in prestito per esprimere un concetto simile: è normale che una commedia faccia ridere e che, al contrario, un dramma faccia commuovere. Il vero talento sta nel concepire una commedia che sappia far piangere e un dramma che sappia far ridere. Se Game of Thrones fosse stata una serie tutta violenza, sciagure e tragedia, per intenderci, sarebbe stata certamente una bella serie, ma non necessariamente una serie straordinaria.

Umorismo e comicità sono gli ingredienti che, in Game of Thrones come nella maggior parte dei prodotti televisivi, sanno dare quel tocco in più che serve a uno show per essere davvero grande.

Non sempre l’esperimento riesce. Saper individuare degli elementi comici all’interno di una tragedia non è da tutti. E d’altronde, nella televisione come nella letteratura, nel teatro e nel cinema, la grandezza di chi scrive sta anche e soprattutto in questo: nel saper bilanciare con arguzia sentimenti persino opposti al fine di raggiungere un equilibrio armonioso tra le diverse visioni della realtà. Un genere particolarmente apprezzato di recente è per esempio quello delle dramedy, di cui abbiamo parlato in questa classifica. Una commedia che ci faccia sbellicare può essere piacevole, ma il vero tocco di classe sta nel fare una commedia che sappia anche far piangere come fosse un dramma.

Con questa classifica proviamo invece ad esplorare il genere opposto, ossia quello delle serie tv drammatiche che sanno far ridere e ridere di gusto. Ecco le dieci più divertenti di sempre.

10) Suits

Game of Thrones e serie tv drammatiche divertenti

Partiamo con Suits, che sulla carta è uno show drammatico, ma che a guardarlo fa molto più ridere che piangere. È un legal drama come ce ne sono tanti in giro, ma riesce a coinvolgere proprio perché sa essere estremamente divertente, oltre che ben fatta globalmente.

Alcuni passaggi sembrano scritti per una comedy, sono vere e proprie gag all’interno di una trama che affonda le radici nel genere giudiziario, fatto di misteri, ambiguità, scenari inquietanti e situazioni drammatiche. Suits è divertente e scorrevole e il pubblico la ama proprio per questo.

9) Game of Thrones

game of thrones

Game of Thrones è un campionario di personaggi tragici che sono allo stesso tempo anche comici. Tyrion Lannister ne è l’esempio più lampante, ma anche il Mastino, Tormund, Jaime, la stessa Cersei, Sam, re Robert e tanti altri, sono la dimostrazione calzante di come la vena artistica di G.R.R. Martin abbia saputo concepire una storia che è prettamente drammatica, ma che sa usare la comicità all’interno di uno schema più ampio.

Game of Thrones ha saputo mettere in risalto tutte le contraddizioni e i contrasti della realtà in maniera impeccabile.

Ce la siamo legata al cuore non solo per gli episodi tragici che ci hanno colpito nel profondo, ma anche per quella leggerezza e quella simpatia che l’hanno resa tanto divertente.

8) Dr. House – Medical Division

Game of Thrones e serie tv drammatiche divertenti

Se l’umorismo nero avesse un volto, sarebbe quello di Gregory House, il protagonista e l’anima del medical drama che ha fatto impazzire gli Stati Uniti. Quello di Gregory House è un personaggio che, proprio nella sua drammaticità, è capace di svelare il lato più comico e divertente. Una comicità fatta non di espedienti burleschi e goffi, ma di trovate pungenti e penetranti. Non una comicità da rotolarsi sul divano dalle risate, ma un umorismo arguto e sottile, che però rende Dr. House una serie tv molto amata.

7) Breaking Bad

Game of Thrones e serie tv drammatiche divertenti

Vince Gilligan è un altro di quegli artisti della televisione che sa come fotografare la realtà e giocare sui contrasti. Breaking Bad ne è l’esempio. La serie ripercorre il travaglio interiore dei suoi protagonisti, mettendone a nudo le debolezze e le tragedie personali.

È una serie che parla di droga, di armi, di uccisioni, di spari, di morte, di guerre. Ma lo sa fare esaltando anche gli aspetti più squisitamente comici del dramma. Impossibile non aver sorriso neppure una volta guardando il casino nel quale Walter White e Jesse Pinkman si sono cacciati. E la presenza di Bryan Cranston in questo senso – che è un attore drammatico con una spiccata vena comica – ha sicuramente aiutato nella resa finale dell’esperimento.

6) Succession

Game of Thrones e serie tv drammatiche divertenti

Alcuni critici l’hanno paragonata a Game of Thrones perché, al centro di questa serie, c’è una lotta in corso per la conquista del ruolo di amministratore delegato di un colosso mondiale dei media. Ma Succession sa essere ancora più divertente, perché cerca di fare propri sia i toni di quella che può essere definita una parodia del reale, sia quelli di una vicenda drammatica con tutta la sua mostra di episodi tragici che inghiottiscono i protagonisti.

5) Fargo

Fargo

Questa serie risente parecchio dell’influenza dei fratelli Coen ed è un bene perché Fargo è il classico esempio del prodotto televisivo che è in grado di affrontare temi importanti con leggerezza e toni distesi. Più che serie tv drammatica potremmo definirla una dark comedy, proprio perché l’umorismo è uno dei tratti caratterizzanti dello show.

Fargo è in grado di far ridere anche delle situazioni all’apparenza meno divertenti ed è proprio lì la sua forza, l’elemento che la rende davvero straordinaria nel suo essere drammaticamente divertente.

4) Billions

billions

Alta finanza, giustizia, rivalità e amore sono al centro di questa serie che parla di un mondo crudele e senza scrupoli come può essere quello oscuro e magnetico di Wall Street. Ma lo sa fare senza lasciare il passo a una narrazione troppo formale e compassata. Billions, al contrario, è spiritosa e divertente. Il contrasto tra protagonisti, con Damian Lewis da una parte e Paul Giamatti dall’altra, non tende a polarizzare lo scontro sulle dinamiche del conflitto tra i due, ma esplora un insieme di situazioni spassose e argute che danno un bel ritmo a tutta la narrazione.

3) Sherlock

sherlock

Nella serie tv con Benedict Cumberbatch e Martin Freeman, i momenti esilaranti non mancano di certo. Malgrado Sherlock sia una serie tv drammatica, ascrivibile al genere poliziesco tanto quanto al giallo, la narrazione è costruita su espedienti comici di grande impatto. Il tipico umorismo inglese pervade tutto lo show, sia nella caratterizzazione dei personaggi che nel racconto delle loro disavventure e persino nei tratti tragicomici del villain e del suo rapporto col protagonista. Una serie che è piacevole da guardare proprio per questo.

2) I Soprano

I Soprano ha contribuito a rivoluzionare una parte del mondo delle serie tv, presentandosi come un prodotto legato a una lunga tradizione cinematografica, ma con un approccio alle varie tematiche leggermente diverso. I Soprano ha saputo fondere i generi, regalandoci un capolavoro che contiene in sé tutta la drammaticità e l’incredibile comicità della vicenda che vuole raccontare.

Tony Soprano è un personaggio simpatico malgrado la crudeltà tipica di un boss del suo spessore. È il classico protagonista che riesce ad entrare nel cuore degli spettatori nonostante luci e ombre, o forse proprio per quella giusta combinazione di macchie, imperfezioni e sprazzi di genio.

1) Better Call Saul

better call Saul

Che Saul Goodman fosse un personaggio straordinario l’avevamo capito già guardando Breaking Bad. La linea comica della serie con Bryan Cranston e Aaron Paul ruota anche e soprattutto attorno all’avvocato, che è una combinazione micidiale di arguzia, vivacità e intelligenza creativa, tale da non poter essere relegato all’oblio.

Better Call Saul è nata per raccontare la storia di questo personaggio, che sa far ridere e sa farci commuovere con la stessa sottile intelligenza e la stessa impercettibile delicatezza, dando un ritmo alla serie che la rende assolutamente eccezionale.

Scritto da Serena Verrecchia

Esistono milioni di storie al mondo, preziose e inimitabili. Il nostro compito è solo quello di scovarle, portarle in superficie e imparare ad amarle.
Scrivo di serie tv per un insopprimibile desiderio di bellezza, perché nelle storie, specie in quelle belle, ho trovato il mondo che vorrei.

miriam leone

Miriam Leone si sposa: il matrimonio doveva essere segreto, ora non lo è più