Vai al contenuto
Home » SERIE TV » 10 scene delle Serie Tv che non vi auguriamo di sognare la notte

10 scene delle Serie Tv che non vi auguriamo di sognare la notte

Ne siamo sicuri: anche i più coraggiosi tra voi saranno rimasti sicuramente traumatizzati da almeno una scena delle serie tv, che, molto probabilmente, vi ha fatto passare qualche notte insonne. Quelle di cui oggi vi andremo a parlare, infatti, sono scene che ci hanno particolarmente scioccati o spaventati, rimanendo impresse nelle nostre menti, che, da parte loro, ne avrebbero sicuramente fatto a meno. Momenti terrificanti e agghiaccianti per la loro crudezza o per il fatto di suscitare grande inquietudine nello spettatore. Che si tratti di scene di serie tv horror come The Haunting of Hill House o meno, come Game of Thrones, queste sequenze hanno una cosa in comune: la capacità di tormentare i nostri sogni, o meglio, i nostri incubi.

Attenzione: il seguente articolo contiene spoiler di Legion, Doctor Who, Them, Game of Thrones, The Haunting of Hill House, Stranger Things, Hannibal, Twin Peaks, X-Files e CSI – Scena del crimine, siete pertanto avvisati!

La donna con il collo spezzato (The Haunting of Hill House)

The Haunting of Hill House (640×360)

Non potevamo che iniziare la nostra lista partendo con una delle migliori serie tv horror degli ultimi anni, The Haunting of Hill House, prima stagione dell’antologica serie The Haunting, un prodotto che ci ha tanto convinti quanto spaventati con i suoi fantasmi nascosti nell’ombra. A terrorizzarci maggiormente e a tormentare i nostri sogni, però, non sono stati solo gli spettri passeggeri intravisti durante le puntate: a farla da padrona è infatti stata la “signora con il collo spezzato” che ha perseguitato l’infanzia della povera Nell. La prima apparizione di quest’eterea ma al contempo terrificante figura, sospesa sopra la ragazzina in silente osservazione, ci ha letteralmente fatto saltare in aria dalla paura! Scoprire poi che la donna con il collo spezzato non era altro che lo stesso fantasma di Nell adulta, morta proprio a Hill House, ha nutrito ancora di più le nostre paure.

L’inquietante presenza dello Shadow King (Legion)

Game of Thrones
Legion (640×360)

No, Legion non è una serie horror, eppure, con le sue atmosfere capaci di mescolare l’inquietante con il grottesco, questa show di matrice supereroistica è riuscito a traumatizzare lo spettatore in più occasioni. In particolare, a suscitare grande ripugnanza e angoscia è stato l’aspetto assunto dallo Shadow King durante il corso della prima stagione della serie: un essere dagli arti sottilissimi e un busto corpulento, con un doppio mento volutamente esagerato, occhi gialli da folle e un abito strappato e sudicio in grado di nutrirsi dei ricordi, delle paure e delle emozioni del protagonista. Un parassita, un mostro dall’aspetto grottesco che ci ha fatto rabbrividire, ma che dico, gridare di terrore in più occasioni, soprattutto quando l’abbiamo visto avvicinarsi di scatto al protagonista dopo un momento di calma apparente, durante il viaggio nella mente di David.

Melisandre partorisce l’ombra (Game of Thrones)

Game of Thrones
Game of Thrones (640×360)

Game of Thrones, nel corso della sua opera, ci ha scioccato in molte occasioni: dalle brutali e violente morti agli attacchi da parte degli Estranei, dalle scene più crude a quelle più esplicite. Tuttavia, quella di cui parliamo oggi è una scena particolarmente disturbante di cui tanti tendono a dimenticarsi. (o a rimuovere). Ci troviamo nella seconda stagione di Game of Thrones e assistiamo a uno dei primi momenti in cui il personaggio di Melisandre appare come grande protagonista. La donna, in apparenza gravida, si fa accompagnare in una grotta dal nostro amato Cavaliere delle Cipolle Davos. Lì, in una scena particolarmente disturbante dà alla luce un’ombra, la stessa che poco dopo mieterà la vita di Renly Baratheon. Un momento particolarmente scioccante e rappresentato in scena quanto basta da farci provare brividi lungo tutta la scena.

Gli attacchi di Vecna (Stranger Things)

Stranger Things (640×360)

Ma dopo Game of Thrones, passiamo a un’altra popolarissima serie che ci sta tenendo in fervente attesa e hype: Stranger Things.

Pur trattandosi di una serie visibile anche ai giovani adulti incentrata sulla fantascienza e l’avventura, in Stranger Things la componente horror ha sempre avuto la sua importanza. Se già il Sottosopra, il Mind Flayer e i Demogorgoni ci avevano inquietato (e non poco), dobbiamo ammettere che a partire dalla terza stagione (e soprattutto dalla quarta) non sono mancate scene di grande impatto dal punto di vista orrorifico. In particolare, gli attacchi finali del grande cattivo Vecna della quarta stagione sono stati davvero tosti da digerire: tra arti accartocciati in maniera innaturale, volti deformati dal dolore e il sangue che colava dalle orbite, siamo sicuri che molti ti voi hanno temuto di impazzire anche solo sentendo il rintocco di un orologio. Vi auguriamo tanto di non sognare mai nulla di simile. In caso, sapete come armarvi: tenete sempre le cuffie e Spotify a portata di mano!

Risvegliarsi tra i cadaveri (Hannibal)

Hannibal (640×360)

Quando si parla di scene che ci fanno accapponare la pelle, non potevamo proprio non citare Hannibal, serie in cui la morte viene messa in scena in più occasioni in maniera quasi “spettacolare“. Le tante menti di pazzi criminali che affollano la serie, infatti, hanno partorito nel corso degli episodi scene del crimine tanto orribili quanto scenografiche. In particolare, a farci fare tuttora incubi è una scena assai cruda e terribile. L’episodio 2×02 di Hannibal si apre infatti con un momento davvero tosto da digerire in cui un uomo si risveglia, letteralmente cucito addosso a un mare di cadaveri, composti ad “arte” da uno psicopatico serial killer che, sfruttando le sfumature dei corpi, intendeva ricreare un occhio. Vedere la disperazione dell’uomo mentre cerca di scrollarsi di dosso i cadaveri altrui e strapparsi letteralmente brandelli della sua stessa pelle è agghiacciante e terribile.

Anche solo parlare di questa parte di Hannibal ci fa venire un groppo nello stomaco…

L’uccisione del bambino (Loro)

Loro (640×360)

La scena di cui parliamo ora è probabilmente una tra le più terribili e disturbanti mai messe in scena in una serie tv. L’episodio 1×05 della miniserie Loro (Them) è infatti di una crudezza tale da aver suscitato all’epoca della sua prima diffusione un grande scandalo. Il momento in questione è cruda e violenta e spiega a cosa sia dovuta la morte del piccolissimo Chester Emory. Attaccata da un gruppo di sconosciuti guidati da un’inquietante anziana interessata a suo figlio, la povera Lucky viene violentata mentre assiste inerme e incapace di reagire all’uccisione del figlio, messo dalla donna in un sacco e scagliato qua e là in un folle e perverso gioco. Questa scena, che ci ha fatto infuriare e ribollire il sangue nelle vene per la rabbia e il disgusto, ha perseguitato per parecchio i sogni di molti spettatori.

BOB e il divano (I segreti di Twin Peaks)

Twin Peaks
I Segreti di Twin Peaks (640×360)

Basterebbe anche solo il frame di qui sopra a farvi capire perché non potevamo non inserire questa apparizione del terribile BOB de I segreti di Twin Peaks in questa nostra lista. Il momento in cui la perfida entità che incarna il male assoluto scavalca di scatto il divano, durante una visione di Maddy, avvicinandosi rapida come un animale alla telecamera, quasi a voler ghermire il pubblico, è tutt’ora, a parer nostro, una delle scene più terrificanti mai viste in una serie tv! L’interpretazione del grande Frank Silva è perfetta e magistrale, capace di suscitare terrore e inquietudine con un solo stralunato sguardo! Anche se Twin Peaks pullula di scene inquietanti, ci sembrava doveroso inserire un momento che, a distanza di anni, continua a rimanere molto popolare anche grazie alla virale diffusione di una GIF a tema che ci terrorizza ogni volta.

La famiglia Peacock (X-Files)

X -Files (640×360)

X-Files, grazie ai suoi numerosissimi “casi della settimana” ha saputo inquietare il suo pubblico in moltissime occasioni: come dimenticare il terribile Eugene Tooms della 1×03, che poi ritornerà anche più avanti? Oppure l’orribile creatura della 2×02? Tuttavia, a meritare un posto d’onore nella lista è stata la famiglia Peacock, un’inquietante tribù frutto di unioni incestuose tra consanguinei protagonista della 4×02, che tocca incredibili picchi di horror sia in quanto a regia e messa in scena sia in quanto a tematiche toccate. Il momento in cui Mulder e Scully, entrati nella Casa degli Orrori, si ritrovano faccia a faccia con i fratelli Peacock, esseri umani resi all’apparenza mostruosi dalle loro malformazioni (ma ancora più mostruosi per la loro indole violenta) ci fa sudare freddo anche a distanza di anni!

Gli angeli piangenti (Doctor Who)

Doctor Who (640×360)

A costituire la minaccia più spaventosa e inquietante di tutta la serie di Doctor Who troviamo i cosiddetti Angeli Piangenti, grandi protagonisti della puntata 3×10 Colpo d’Occhio (Blink) a fianco di una straordinaria Carey Mulligan. Trattasi di una razza di alieni che si trasformano in statue di pietra ogni volta che una creatura vivente le guarda e che torneranno anche in seguito in altri episodi della serie. Queste creature, all’apparenza statue di epoca vittoriana, non aspettano altro che i personaggi diano loro le spalle o sbattano le palpebre per colpire: spedire le proprie vittime indietro nel passato facendo quindi sì che vivano un’altra vita o ucciderle direttamente. Le sequenze che vedono questi esseri in azione in Doctor Who sono davvero inquietanti e creano un’atmosfera da brividi che non augureremmo a nessuno di sognare.

Sepolto vivo (CSI – Scena del crimine)

Game of Thrones
CSI (640×360)

Partiamo da questo presupposto: la puntata di CSI – Scena del crimine di cui vi vogliamo parlare è stata diretta da Quentin Tarantino, grande fan della serie. Parliamo del doppio episodio che conclude la quinta stagione, in cui i detective della scientifica lottano contro il tempo per localizzare e salvare il loro collega Nick Stokes che, rapito da uno psicopatico, viene sepolto vivo sottoterra in una teca di plexiglass. La paura di essere sepolti vivi è da sempre uno dei più reconditi e grandi timori di sempre: vedere il lungo processo di agonia del detective che cerca di resistere mentre attende un triste destino crea una sensazione di claustrofobia che ancora oggi ci fa stare male. In particolare, poi, la scena in cui la teca si crepa, permettendo a delle formiche carnivore di entrare al suo interno e mordere il povero Nick, ci perseguita tutt’ora! Speriamo che quest’immagine non venga a perseguitare anche i vostri sogni!

Game of Thrones: la scala della malvagità