in

10 sigle delle Serie Tv che storpieremo sempre e comunque

serie tv
#
#

Le sigle delle Serie Tv sono una questione seria. Possiamo fingerci sofisticati quanto ci pare e sentirci degli eroi nel dire che un libro non si giudica dalla copertina, ma la verità è che ci restiamo tutti male quando un opening non è all’altezza delle nostre aspettative. Così come non possiamo entusiasmarci come dei bambini a Natale davanti a una sigla epica.

#
#

Perché c’è un’unica grande regola che riguarda le opening e che ogni Serie Tv addicted sa di dover rispettare. Ovvero che non importa se si è agili quanto un panda bloccato sulla schiena e intonati quasi come le sorellastre di Cenerentola: se una sigla è bella deve essere cantata e ballata. Non c’è scusa che tenga. E se non si sanno le parole? Credete che basti questo a fermarci?

Ecco 10 sigle delle Serie Tv che storpieremo sempre e comunque.

1) Dawson’s Creek

#
#

Se dico “sigle storpiate” sto dicendo Dawson’s Creek. Perché al povero Dawson non bastavano tutte le sfighe subite nel corso della Serie Tv, né che alla fine l’amore della sua vita vada col suo migliore amico, oh no! Ci voleva anche l’opening storpiata.

Lo sappiamo tutti ormai: quella di Dawson’s Creek è la sigla più storpiata da noi Italiani dall’inizio dei tempi (e probabilmente manterrà il primato ancora per un bel po’). La storpiatura di quest’opening con il fantastico “Anowanawaiii” è diventato così diffuso e comune che non solo fa parte dell’infanzia e dell’adolescenza di ognuno di noi almeno quanto i Pokémon ed Harry Potter, ma addirittura è diventata la base su cui fondare un’intera campagna pubblicitaria.

Forse questo non era lo scopo originario dei produttori, ma si può davvero bocciare una sigla che nel bene e nel male continua a far parlare del suo show dopo ben quattordici anni dalla sua fine?

2) Crazy Ex-Girlfriend

Io davvero non riesco a capire quale sia il problema di questa sigla. Voglio dire, oltre alla sua genialità, si nota subito che non è eccessivamente veloce o non ha una musicalità strana o dissonante che la rende impossibile da cantare. Ma allora perché ogni volta che parto convinta e mi illudo che questa sarà la volta buona, poi finisco inevitabilmente con la lingua intrecciata a sparare parole a caso?

Uno ci prova anche a scriversi le parole, a riascoltarla un’infinità di volte e ad esercitarsi ogni volta che può, ma niente da fare, ci deve essere una sorta di maledizione che rende quest’opening impossibile da cantare. Ma come scritto sopra, neanche questo è abbastanza per farci infrangere la regola dei Serie Tv addicted. Perciò mi dispiace tanto cari vicini, ma proprio non posso impedirmi di ballarla e cantarla (storpiandola) lo stesso…

3) Smallville

Forse, il problema principale della fine degli anni Novanta e l’inizio dei Duemila è che non conoscevamo l’Inglese bene come oggi (che insomma, non è che abbiamo raggiunto proprio il top, ma andiamo già un po’ meglio, suvvia). Altrimenti non si spiega come proprio non riuscivamo a beccarne una.

Un’altra delle povere Serie Tv vittima innocenti della nostra giovinezza resta Smallville. Chi definiva la canzone (Save Me di Remy Zero) nient’altro che una lagna, chi invece ne era totalmente affascinato, comunque tutti finivamo per cantarla allo stesso modo. Che poi “cantarla” in questo caso è un parolone.

Perché se con Dawson’s Creek abbiamo scoperto l’arte dell’inventare parole dal suono simile all’originale, con Smallville abbiamo salito un gradino in più. Non sappiamo le parole? Non so se la canzone mi piace o no? Nel dubbio, urla indistinte.

4) Doctor Who

Se pensavate che con Smallville avessimo toccato il fondo, probabilmente è giusto che vi ricordi che siamo ancora e solo al quarto punto di questa lista. Perciò facciamoci forza e affrontiamo tutti i nostri scheletri nell’armadio.

Anche Doctor Who rappresenta la conquista di una meta. Ce la vedo proprio l’opening di questa Serie Tv che se ne sta tutta tranquilla pensando di aver scampato il pericolo. “Non ho un testo” si sarà detta “non c’è modo di storpiarmi”. E invece no, cara. Mai sottovalutare i Serie Tv addicted.

Chiunque, ascoltando questa sigla, dirà che è una musica composta da più strumenti. Ma noi no; i fan sanno come è fatta realmente l’opening di Doctor Who. Al mio tre?

Tututututututututututututututu Tuduuuuuu…..

5) X Files

La sigla di X Files è sicuramente una di quelle che per quanto definibili vintage, resterà comunque per sempre nella nostra memoria. E potevamo pretendere che un opening entrasse a far parte del nostro bagaglio culturale senza venir storpiata neanche un po’?

Come Doctor Who, anche X Files ci ricorda che non c’è modo di fermare un Serie Tv addicted che si fissa con uno show e la sua sigla. E così neanche questa volta ci siamo lasciati intimorire dalla mancanza di un testo. D’altronde chi può fermarci finché avremo dalla nostra il mitico potere del tutu?

(E tra parentesi, quanto può essere epica un opening che riesce a mettere ansia e inquietudine anche dopo essere stata storpiata?)

6) Galavant

Siamo sinceri: la sigla di Galavant era ed è tutt’ora una delle migliori degli ultimi anni. D’altronde come poteva non esserlo l’opening di una Serie Tv che più che uno show era un vero e proprio capolavoro?

Ironica, riassuntiva, epica e con l’incredibile capacità di entrarti in testa e restarci per settimane, questa sigla aveva un unico difetto: era ed è ancora umanamente impossibile cantarla tutta. La velocità, certo, non aiutava, ma il vero problema era che, fungendo anche da previously on, l’opening finiva inevitabilmente per cambiare ad ogni singola puntata.

Il che non la rendeva affatto meno interessante, accattivante, divertente o entusiasmante, per niente. Solo faceva (e fa ancora) sì che ci sia un unico modo possibile per cantarla: un indistinto e convinto nananana fino ad arrivare il liberatorio GAALAAVAAAAAANT finale in cui i nostri polmoni possono finalmente dimostrare di che pasta sono fatti.

Ne avremo mai abbastanza? Assolutamente no!

7) Una mamma per amica

Quanto era bella la sigla di Una mamma per amica? E in quanti millanta modi diversi l’abbiamo storpiata in vita nostra? Credo siano innumerevoli.

Ancora una volta la nostra ignoranza dell’Inglese ha mietuto vittime, e così se oggi riusciamo a capire esattamente il senso di quest’opening, fino a dieci anni fa nel vano tentativo di indovinare cosa dicesse il testo (perché andarlo a cercare era solo per perdenti) abbiamo inventato così tante nuove parole dal suono simile e il dubbio significato che Esperanto togliti propri.

E credete davvero che siamo diventati abbastanza saggi da smettere di ripetere gli errori del passato e finirla una buona volta di storpiare le sigle delle Serie Tv? Illusi!

8) The Big Bang Theory

Ah, la mitica sigla di The Big Bang Theory. Sappiamo tutti come vanno queste cose: finalmente dopo una lunga giornata stancati riesci a sederti sul divano, accendi il computer, inizi a guardare una puntata della Serie Tv per rilassarti un po’ e…

Our whole universe was in a hot dense state,Then nearly fourteen billion years ago expansion started. Wait a minute… GOVIERIOGBRSEGBLICWEJRCONJGJPGCJGIJIOJCV3OJNMTOMJCVO5NJONJGCOJ3CJTJ NCVJMOJO

and all started with the big bang (HEY!)

Se per la sua bellezza, efficacia e carica potente quest’opening resterà sempre tra le nostre preferite allo stesso tempo la sigla di The Big Bang Theory continuerà a essere così eccessivamente veloce che sarà impossibile per qualsiasi essere umano al mondo riuscire a cantarla correttamente tutta senza ritrovarsi la lingua intrecciata in almeno venti modi diversi. Ma davvero pensate che questo riuscirà a farci smettere di provare?

9) The O.C.

Tornando ai tempi che furono, ecco comparire all’orizzonte The O.C., una Serie Tv che ha segnato la nostra giovinezza, con la sua mitica e indimenticabile sigla. Ma fermi un attimo: che cosa diceva esattamente la sua opening? A parte CALIFORNIAA, ovviamente.

Se riesci a rispondere correttamente alla domanda qua sopra, allora probabilmente non hai ancora capito qual è il modo giusto di cantare questa canzone. O, più plausibile, sei un alieno in incognito. Perché questa sigla avrebbe anche potuto avere il testo più significativo, intenso e illuminante di tutti i secoli, ma non avrebbe comunque cambiato le cose.

Perché c’è solo una cosa che conta: quel CALIFORNIAAA cantato con tutta l’intensità e l’emozione che neanche Anne Hathaway in Les Misérables. Tutto il resto (parole del testo comprese) è semplicemente inutile.

10) Una Serie Di Sfortunati Eventi

Chiudiamo la lista con una perla assoluta: Una Serie Di Sfortunati Eventi. Sono molti gli elementi che hanno reso questa Serie Tv un vero e proprio capolavoro, ma tra essi spicca anche la sigla (tralasciando la sua inascoltabile traduzione, ovviamente).

Anche l’opening di Una Serie Di Sfortunati Eventi ha l’inarrestabile capacità di entrarti in testa in un secondo e restarci almeno per i prossimi dieci anni. Non sto scherzando. E come si fa ad avere una canzone costantemente in mente e non cantarla neanche un po’? Semplice: non si fa.

E così ci ritroviamo tutti a canticchiarla per mesi, ma nonostante passino i giorni, non arriva comunque mai il momento in cui smettiamo di storpiarla. Ci proviamo, chiediamo l’aiuto dei sottotitoli, ma niente, l’unica cosa che riusciamo a intonare è quell’efficacissimo look away. Per tutto il resto c’è il nananana.

Scritto da Chiara Veccia

Se è vero che bisogna vivere realizzando i propri sogni, vivo la vita seguendo le mie passioni.
Sono una studentessa, adoro viaggiare, amo i libri e recensirli, sogno di lavorare in casa editrice, e c'è un solo posto in cui potrete sempre trovarmi: sotto al plaid, sulla mia poltrona preferita, a guardare serie tv.

10 motivi per amare e recuperare Motherland: Fort Salem

Bel-Air

Bel-Air, è uscito il primo teaser trailer della serie reboot degli anni ’90 [VIDEO]