in

Le 10 Serie Tv nate nei primi anni 2000 che più hanno segnato quest’epoca

comedy

Siamo sopravvissuti all’apocalisse profetizzato da Nostradamus, per cui il mondo sarebbe finito con il millennio. Errore di interpretazione o no, siamo qui a parlare di serie TV. E più nello specifico di prodotti che non avremmo visto qualora il nefasto presagio si fosse avverato. L’avvento degli anni 00 ha portato una miriade di cambiamenti nella nostra vita, e ha rappresentato un brusco cambio di rotta dell’intera storia dell’umanità. Un inizio turbolento e tormentato dal punto di vista politico, economico, sociale e soprattutto seriale. Oggi vorrei parlare di questa rivoluzione del piccolo schermo individuando 10 serie pilastro nate nel corso dei primi 10 anni propiziati da quel simbolico 1 gennaio 2000.

La serialità ha beneficiato non poco dell’avvento di questa nuova era, poichè l’inizio del nuovo millennio porta con se milioni di nuovi telespettatori da cui attingere. La Febbre per le serie TV non è mai stata così alta, e i numerosi malati non possono far altro che curare le sofferenze della febbre con decine e decine di serie TV. L’ascesa di Internet e dello streaming accentua questo discorso e i social fanno il resto.

Siamo nell’era delle serie TV, e non in quella dell’innovazione tecnologica e  dei viaggi nello spazio narrati da Kubrick in “2001: Odissea nello spazio”.

Oggi vorrei rendere omaggio a questo periodo propiziatorio per la televisione, individuando 10 serie TV nate in questo decennio (2000/2010) ma che già ci hanno distrutto il cuore abbandonandoci.

Pronti, partenza e via: ecco a voi le serie pilastro degli anni 00

BREAKING BAD

serieSe dovessi andare in ordine cronologico non dovrei iniziare da questa. Ma secondo voi si può iniziare una lista di serie pilastro senza citare Breaking Bad all’istante? Io credo di no.

Nata dalla geniale mente di Vince Gilligan, Breaking Bad viene trasmessa per la prima volta dall’AMC il 20 gennaio 2008. Ne derivano ben 5 stagioni, culminate con un finale che lascia poco spazio alla fantasia e che chiude le porta ad un eventuale sesta stagione. Gilligan dichiara che “Breaking Bad è Walter White, quando finisce lui lo fa anche la serie”. 62 episodi per un totale di 63 premi, uno a puntata in pratica, tra cui Emmy Award, Satellite Award, Saturn Award, WGA Award, TCA Award, Golden Globe, Screen Actors, Guild Award, PGA Award, DGA Award, Crtics Choice Television Award. Anche un profano della materia si rende conto di cosa stiamo parlando: Breaking Bad è LA SERIE TV per eccellenza.

Oltre a una sfilza infinita di trofei, questa magnificenza, ha battuto ogni record di ascolti, e non basta una squadra di matematici per contare tutti i fan sparsi nel mondo. Terminerà con “Felina” il 29 settembre 2013 tra gli applausi e le lacrime di milioni di telespettatori.

Ancora oggi Breaking Bad rimane la serie più seguita, e la sua mitologia e retorica è tutt’oggi fuoco di passione tra i fan. Walter White è senza dubbio il Darth Vader dei giorni nostri. Thank You Gilligan.

Written by Andrea Lupo

Se nasci e cresci in una città come Roma: tormentata, caotica, cinica ma al tempo stesso bellissima, imponente e maestosa, non puoi meravigliarti se la tua vita è una contraddizione continua. Sono qui per raccontarvi storie, emozioni e sensazioni con l'umiltà e l'incoscienza di un bambino. Per ricordare vecchie glorie o per presentarvi nuove fiamme. Per elogiare il passato o per abbracciare il futuro. O più semplicemente per parlare di serie TV

20 luoghi delle Serie TV che potete visitare nella realtà

Broadchurch e la rivoluzione del cast per l’ultima stagione