in

10 motivi per odiare la pausa natalizia delle Serie Tv

7) L’ANSIA

Facebook, Twitter, Whatsapp: notizie su notizie su quanto accadrà nelle prossime puntate di TUTTE le serie tv possono anche essere sopportabili, ma le pubblicità in televisione proprio no. No, sono l’ansia, quella con la “A” maiuscola. Pubblicità piene di suspense, che ti ipnotizzano davanti allo schermo e che finiscono con la data di uscita della prossima puntata. Sì, una data di uscita che si aggira intorno al 20 febbraio del 2054. La dilatazione dello spazio-tempo in periodo “pausa televisiva” è un fattore da non sottovalutare in presenza di un serie tv addicted, ma la televisione, la bastardissima ed egoista televisione, non se ne cura.


Written by Giuseppina Cataldo

Amo i viaggi (anche quelli mentali), i supereroi, i concerti, i colpi di scena, i tramonti, il mio letto, la pizza. Sono una Bridget Jones amante di apocalissi e fantascienza, per cui non ho paura di sognare in grande.
Sono ubriaca di mio, nonostante sia astemia.
Cambio look spesso, voglio captare ogni sfumatura prima di scegliere quella giusta.
In testa ho la mia isola di Lost personale.
Sono onnivora, nel senso più ampio del termine.
Odio l'ansia.

Rick The Walking Dead

7 serie da seguire se sei in astinenza da The Walking Dead

Pagelle finali Doctor Who, stagione 9 – La consacrazione di Capaldi e l’evoluzione di Clara