Better Call Saul

Genere: Crime, Drama - Stagioni: 3 - (in corso)
Disponibile in streaming: guardala subito
Voto 9/10
Descrizione

È meglio chiamare Saul, pensavano quelli di Breaking Bad. È meglio essere Saul, pensa Jimmy McGill. Better Call Saul è molto più di uno spin-off, pensiamo noi. La mente geniale di Vince Gilligan, dopo aver partorito una delle migliori serie tv di tutti i tempi, ha affrontato una sfida ancora più complessa: confermarsi, raddoppiando la posta in gioco con un personaggio che ai tempi di Breaking Bad avevamo ammirato solo in minima parte. Perché Saul Goodman è stata una delle personalità più ammirate, ma in fondo di lui non sapevamo nulla. Grazie a Better Call Saul, prodotta dalla AMC e distribuita in Italia da Netflix, stiamo soddisfacendo ogni curiosità, viaggiando alla scoperta di un’anima complessa che ha molto in comune col “collega” Walter White. Lo stiamo facendo attraverso un prequel che è anche un sequel, in un percorso di definizione di un uomo al quale pesa oltremisura il nome che porta. Per colpa di un fratello ingombrante che fa di tutto per farlo sentire il secondo della famiglia, il reietto destinato alla mediocrità, e di una società che stenta a decifrare gli ostacoli che lo portano a scivolare continuamente. Jimmy McGill è molto più di Saul Goodman, ma se la vita ti rema contro è naturale cercare una scorciatoia. Lui lo fa, senza celare una sensibilità sorprendente e una fragilità che solo la bella Kim sa arginare. L’avvocato si scontra col furbacchione, e gli spettri emergono in ogni espressione dipinta sul viso di uno straordinario Bob Odenkirk.
Uno splendido interprete, in ottima compagnia: si potrebbero menzionare Jonathan Banks (Mike Ehrmantraut) e Giancarlo Esposito (Gustavo Fring), ma sarebbe riduttivo. L’intero cast è ampiamente all’altezza della storia raccontata e “chiamare” Saul è il miglior rimedio possibile all’astinenza da Breaking Bad. Vi abbiamo convinto? Siamo sicuri che avete già digitato il numero di quel “buon uomo”.

Trailer
Social