Vai al contenuto
Home » RECENSIONI » Grey’s Anatomy 18×03 – Il ritorno di Addison

Grey’s Anatomy 18×03 – Il ritorno di Addison

Finalmente. È davvero il momento di dirlo: finalmente è tornata Addison Montgomery in Grey’s Anatomy. Non è ancora chiaro se la rivedremo nel corso della stagione, ma vi giuro che non attendevo altro se non rivederla da quando è andata via. Addison con la sua resting bitch face, con i suoi commenti pungenti, taglienti, un po’ cattivelli, ma esilaranti, Addison che in realtà è super dolce e premurosa. È tornata ed è straordinaria, come sempre.

Lo so, lo so, sembra di leggere il diario segreto di una quattordicenne in preda ad un attacco di fangirling potente, ma non fa niente perché vi giuro che mi sento esattamente così. L’epicità del personaggio di Addison e rivederla in quei luoghi così famigliari, ma senza le sue persone in giro mi ha provocato un turbine indescrivibile di emozioni contrastanti. Da una parte la tristezza e la consapevolezza che non sarebbe stato proprio lo stesso. Sono passati decenni ormai, Derek e Mark non ci sono più e si sente. Dall’altra, ci sono la voglia e l’entusiasmo di ritrovare un volto amico e l’eccitazione nel vederlo riprendere il posto che per diritto – oserei dire – gli spettava. E non parliamo nemmeno dell’entusiasmo di vedere Meredith e Addison interagire e ancor di più di vedere la Montgomery interagire con l’altra Shepherd della sua vita, Amelia.

Grey's Anatomy

E mentre guardavo questo trio immenso muoversi all’interno dell’episodio, tutto ciò a cui riuscivo a pensare era: come abbiamo potuto vivere senza tutto questo fino ad ora? Ma immaginate il potenziale di queste tre come cuore pulsante di ogni puntata. Loro tre come sorelle. Sì, sarebbe stato un po’ strano considerato che Addison e Meredith hanno avuto lo stesso marito e che questo era il fratello di Amelia, ma immaginate la quotidianità di queste Totally Spies? Meraviglia pura. E sì, Addison ha un marito e un figlio, ma è Shondaland e tutto può essere. Vi ricordo che Grey’s Anatomy è il posto in cui Meredith e Cristina facevano pigiama party con Derek nel letto.

Detto questo e finito il delirio per Addison Montgomery, passiamo all’episodio in sé. Sarò un po’ monotematica, ma Grey’s Anatomy aveva bisogno di qualcosa di nuovo, di fresco e speravo con tutta me stessa che questo qualcosa fosse il ritorno di Addison, ma non è così. Perché ho appena scoperto che la nostra amata Montgomery rimarrà per un altro episodio ancora in cui spero interagirà con Jo e Carina e poi andrà via. E non sono ancora pronta per dirle addio. L’elemento nuovo allora potrebbe essere Winston, ma ha ancora troppo poco spazio nonostante la storyline del trapianto di reni. Sembra avere tutto il potenziale per trasformare la noia e la routine degli episodi in qualcosa di finalmente interessante.

Grey's Anatomy

E restando su Winston e la sua storia, mi viene spontaneo chiedermi che fine abbia fatto Maggie Pierce. L’abbiamo vista infortunata dopo la luna di miele e manca dal primo episodio. Ora Kelly McCreary è in dolce attesa, sarà forse per questo che la Pierce è assente? Chissà. Nonostante non sia tra i miei personaggi preferiti di Grey’s Anatomy – qui lo dico e qui lo nego – un po’ si sente la sua mancanza.

Un altro elemento nuovo e interessante dovrebbe essere il team di medici dell’ospedale in Minnesota in cui andranno a lavorare Meredith e Amelia. È molto interessante il personaggio di Kai che deve essere del segno del toro perché flirta non-stop e probabilmente senza nemmeno accorgersene. È molto intrigante e tutto quanto, ma non voglio che ronzi attorno ad Amelia e Amelia sembra già molto intrigata da questo nuovo personaggio. Però, mi dispiace, ma la Shepherd e Link sono endgame, non c’è altra possibilità di accoppiata. Kai è top, una persona che ci regalerà tanto, sicuramente, ma non con Amelia. Vi scongiuro sceneggiatori di Shondaland: mi avete privato dei Merder, degli Slexie, delle Calzona e dei Japril, non potete prendervi anche gli Amelink.

Ancora una volta gli specializzandi salvano l’episodio di Grey’s Anatomy e lo fanno assieme alla meravigliosa Addison. Schmidt si riconferma il più fortunato (e sicuramente più preparato) degli altri e – francamente – nonostante il mio preferito sia Perez, sono contenta per lui. Se pensiamo a come ha iniziato, a quand’era solo ‘Occhiali‘ senza nome, ne ha fatti di progressi. Speriamo che non ci deluda. Mi è dispiaciuto un po’ per Jo che da specializzanda di ginecologia mi aspettavo avesse qualche momento in più con Addison, ma non è successo e spero si rifaccia nella prossima puntata di Grey’s Anatomy.

Il momento più epico dell’episodio – e mi spiace doverlo ribadire perché non parlo d’altro da quando ho cominciato la recensione – è stato l’intervento di Addison nel momento preciso in cui lei e Meredith cominciano a lavorare assieme. Per non parlare poi della scena dell’ascensore che è iconico per questi due personaggi e per quel pezzo di storia che condividono. E poi c’è stato il momento in cui Addie ha conosciuto i figli di Derek e lì mi si è spezzato il cuore. È stato straziante, bellissimo e adesso meritiamo di vedere l’incontro tra la Montgomery e il piccolo Scout.

E restando nella bolla Scout/Amelia/Link, ma quanto è triste vedere Atticus star male per Amelia? Ok, la colpa è in gran parte sua per aver tentato di imporre il matrimonio alla Shepherd, ma è umanamente impossibile non provare un senso di dispiacere e tenerezza nel vederlo soffrire per amore. A lui mando un piccolo messaggio: Link se lei non ti vuole, io sono disponibile.

Insomma, nella noia delle solite storie ripetitive di Grey’s Anatomy, potrebbe essersi accesa la possibilità di un cambiamento, di uno svecchiamento e potrebbe essere merito dei nuovi personaggi o del ritorno di un vecchio volto familiare, ma da sempre amato. Per tirare le somme, questo episodio di Grey’s Anatomy si è salvato grazie alla imponente e importante presenza di Addison Montgomery che vorremmo restasse per sempre.

Per quest’episodio è tutto, alla prossima, halleloo!

Scopri Hall of Series Plus, il nuovo sito gemello di Hall of Series in cui puoi trovare tanti contenuti premium a tema serie tv