in ,

Gomorra: le ragioni del successo

Sappiamo tutti quanto sia raro negli ultimi tempi un prodotto televisivo italiano che possa competere con le opere americane; non vogliamo indagarne i motivi, ma solo constatare (e festeggiare) il fatto che Gomorra sia una serie Tv di un tale livello da entrare in questa categoria elitaria. L’attesa per la seconda stagione è quasi finita ed è giusto indagare i motivi che hanno portato la serie basata sull’omonimo romanzo di Roberto Saviano ad un tale successo.

gomorra
Ciro

Innanzitutto un grande pregio è riscontrabile nella grande velocità e rapidità della trama. 12 episodi non sono pochi, eppure gli eventi si sviluppano con una tale unione fra attenzione ai particolari e scorrevolezza della storia che non sembra vero. Infatti la drammaticità della storia (mai spezzata da eventi diversi o sdrammatizzanti) vive la sua tragicità attraverso dialoghi snelli (anche se in napoletano, come vedremo fra poco) e scene d’azione che attaccano lo spettatore allo schermo.

gomorra

Il napoletano, appunto. Oltre a dare una inevitabile veridicità a tutte le scene, è uno dei marchi di fabbrica di Gomorra; un tentativo apprezzabile (e ben riuscito) di integrare lo spettatore nella realtà e nell’universo della storia. Sappiamo bene inoltre che spesso e volentieri il dialetto (indipendentemente da quale) “arriva” più facilmente ai concetti da esprimere: nel momento in cui questi concetti sono duri, violenti, tetri e intimidatori come in Gomorra, il dialetto svolge la sua funzione con un effetto raddoppiato e incredibilmente intenso. L’alternanza con l’italiano poi crea un mix decisamente ambiguo in cui si cerca di capire cosa va detto quando si parla in dialetto e cosa quando si parla in italiano.

gomorra
Pietro Savastano

L’analisi e lo sviluppo psicologico dei personaggi sono, nei protagonisti, complessi ed essenziali allo stesso tempo. In particolare, destano molto interesse le figure di Ciro e Genny; i due compiono un percorso che li porta da essere migliori amici ad acerrimi nemici. Questo è dovuto da un lato al forte desiderio di potere che man mano cresce in Ciro (alimentato anche dall’iniziale ingenuità di Genny) dopo che Savastano Senior viene incarcerato: egli infatti cerca di sfruttare la fiducia di cui gode nella famiglia per estendere il proprio potere e la propria influenza nel territorio, complottando con la famiglia rivale Conte. I suoi piani vengono però rovinati da un viaggio, quello di Genny in Honduras: il figlio del boss Pietro non sembra adatto ad ereditare lo “scettro” del padre, fino a quando non ritorna da un viaggio pericoloso d’affari svolto per la famiglia su ordine della madre. Genny incarna l’anima di Gomorra: egli è diventato un animale, ciò che serve per essere il boss. Il suo sguardo apparentemente assente sfonda le porte dell’arroganza e crea un inevitabile scontro con tutti quelli che non sono disposti a prendere ordini da un ragazzo.

gomorra
Ciro e Genny Savastano

Gomorra è sempre pronta a sorprendere lo spettatore, e questo avviene anche senza un uso spropositato (come si osserva in altre serie) dei colpi di scena; infatti la linearità della trama è intervallata dalla giusta quantità di suspense e soprattutto dal misurato utilizzo di scene che lasciano lo spettatore a bocca aperta, anche solo attraverso un gesto, uno sguardo, una parola. Elegante.

gomorra

Veniamo infine all’aspetto più triste e amaro. Purtroppo la serie, come il libro di Saviano e insieme all’adattamento cinematografico, rappresenta una realtà non esagerata, non modificata, ma tristemente solo adattata ad un opera televisiva. Una piaga per un territorio splendido come la Campania, ma più in generale per il nostro bel Paese. Onorevole è dunque questa capacità (con piena approvazione di Saviano) di “trascrivere” l’amarezza nuda e cruda di un territorio dilaniato dagli eventi che vediamo rappresentati nella serie Gomorra. Chissà che altre case produttrici italiane non prendano esempio e si cimentino nella creazione di altri capolavori televisivi che ci rendano orgogliosi (della serie come tale) e che al tempo stesso ci facciano riflettere. Proprio come fa Gomorra.

gomorra
Scampia

 

Un saluto agli amici di Gomorra FanPage, per restare sempre aggiornati su questa serie vi invitiamo a visitare Gomorralaserie.it 

 

 

Written by Alessandro Fazio

"Una vita basta a malapena per diventare bravo in una cosa, quindi devi stare bene attento a quello in cui vuoi diventare bravo" (True Detective). Seguire le passioni è la linfa vitale della mia esistenza.

Disney

18 attori delle Serie Tv che hanno dato la loro voce ai personaggi Disney

daryl

The Walking Dead 6×09 – Le Pagelle: sorpresa Gabriel, bentornato Daryl!