in ,

Big Little Lies 2×06 – Tutte le protagoniste sono sull’orlo del baratro

Big Little Lies 2

Manca ormai solo un episodio alla fine di Big Little Lies 2 e, se da una parte ne siamo scontenti – insomma, chi non vorrebbe altre puntate di una serie tv con un cast di questo calibro? – dall’altra ne siamo sollevati. Questa stagione era partita bene ma poi si è persa per strada. Troppi percorsi sono stati intrapresi senza però sceglierne uno in particolare. Ciò ha lasciato un po’ di confusione nei fan e nemmeno l’ultima puntata andata in onda ha risolto del tutto il dilemma.

Il penultimo episodio di Big Little Lies 2 si concentra sull’udienza per la custodia dei gemelli. Un processo che si rivela essere ciò che Renata aveva profetizzato. Non serve per valutare la capacità o meno di Celeste di essere una buona madre per i propri figli. È un modo per indurre la vedova Wright a parlare dell’incidente di suo marito. Quinlan è in aula che sta osservando non solo Celeste, ma anche il resto della Monterey Five. Sebbene sia Bonnie a sentirsi a disagio, la detective è molto più concentrata su Madeline.

Le storie delle altre Cinque di Monterey diventano delle sottotrame che lasciano spazio a quella che sembra essere la trama principale. Siamo, in poche parole, nell’episodio di Celeste.

È difficile guardare questo episodio di Big Little Lies 2, soprattutto per una donna. Celeste è rimasta al fianco del marito violento e viene giudicata per questo. Era una relazione malsana, lo ha ammesso. Lasciarlo non è stato semplice. Magari il suo amore o quello dei figli avrebbe potuto cambiarlo. Purtroppo non è successo. L’abbiamo vista cercare di andare avanti dopo la morte di Perry. È una sopravvissuta ma non riesce a dimenticare i bei ricordi. Nonostante tutto, lei amava suo marito.

In tribunale la vita di Celeste, la lotta per superare il dolore della morte di Perry, il terrore che lui le ha causato è messo sotto accusa. È costretta ad affrontare i metodi per nascondere e processare le sue sofferenze di fronte a degli estranei, alle sue migliori amiche e alla donna che sta cercando di portare via i suoi figli. Quello che subisce Celeste nell’aula è uno slut-shaming. Con questo termine viene indicato l’atto di criticare una donna per la sua attività sessuale o per comportamenti associati a essa. Celeste viene indotta a provare vergogna per aver avuto relazioni occasionali con partner di cui non ricorda nemmeno il nome. È come se la sua vita sessuale fosse la causa principale del fatto che non si sta comportando come una madre e una donna dovrebbe.

Messa completamente a nudo, deve espiare una colpa che non è realmente sua. Se fosse stata un uomo non sarebbe mai stata giudicata per questo tipo di cose.

Ma Celeste non si dà per vinta. Con un gran colpo di scena finale, chiede in qualità di avvocato di poter interrogare Mary Louise per vedere chi è la persona più indicata per occuparsi dei gemelli. Celeste vuole l’opportunità di esaminare una donna che ha portato tanta infelicità nella sua vita. Forse vuole sapere perché c’era tanta crudeltà nel marito. Non c’è un’opportunità migliore per farlo. Forse vuole solo vendicarsi. In ogni caso, l’ultima puntata di Big Little Lies 2 risponderà a uno dei quesiti più importanti: chi è veramente Mary Louise?

Nicole Kidman ci ha regalato una performance straordinaria in questa puntata di Big Little Lies 2. Non ha mai alzato la sua voce morbida e ferma. Il suo tono sussurrante è da brividi e la sua reazione di fronte alle accuse è straziante. È riuscita a trasmettere le sue emozioni solo con il linguaggio del corpo. Sembra che stia per scoppiare in lacrime da un momento all’altro, invece tiene sempre duro. C’è solo da applaudirla!

Big Little Lies 2

Le violenze su Celeste continuano. Non è più l’abuso domestico di Perry perché quello che fa Mary Louise è qualcosa di più sottile. Tutto perché la madre di Perry non è disposta ad ascoltare la verità. Né da Celeste, né da un’infuriata Jane che l’affronta dopo il processo. Mary Louise riesce a rivoltare le parole di Jane contro di lei, promettendole di fare con Ziggy quello che sta facendo con i gemelli. In teoria non è possibile perché non c’è alcuna prova che Ziggy sia il figlio di Perry. Eppure, se non si è fatta scrupoli a ingaggiare un investigatore privato per spiare Celeste, chi ci dice che non abbia fatto un test di paternità in segreto?

La presenza di Mary Louise è così asfissiante che, anche quando non c’è fisicamente, è come se il suo spirito fosse lì ad alitare sul collo delle protagoniste. Nessuna crede che la morte di Perry sia giusta. Mary Louise è l’incarnazione della loro colpa e i suoi continui attacchi verbali non fanno che rincarare la dose. E a vacillare sono Madeline e Bonnie. La prima vorrebbe dire la verità a Ed per salvare il suo matrimonio ma l’intervento di Renata la frena.

Bonnie, in una delle migliori scene di Big Little Lies 2, confessa a sua madre tutti i motivi per cui è arrabbiata con lei. I continui abusi che Bonnie ha subito durante l’infanzia l’hanno condotta verso atteggiamenti autodistruttivi. Tra questi c’è l’aver spinto Perry giù dalle scale perché in quel momento non era più Perry, ma sua madre.

Elizabeth sembra essere incosciente, ma una lacrima esce dai suoi occhi. Potrebbe aver sentito tutto e capito qual è la ragione per cui Bonnie sta annegando. Potrebbe rivelarlo alla polizia se Bonnie non la batte sul tempo. Immagina di confessare al processo di Celeste, di essere nella stanza degli interrogatori (oppure è un flashforward?). Nel corso di Big Little Lies 2 sembrava solo una questione di tempo prima che Bonnie confessasse. Potrebbe essere la cosa migliore per lei ma come verrebbe trattata una donna di colore in un sistema che giudica la capacità di essere madre dalla vita sessuale di una donna?

Bonnie ha fatto la scelta più coraggiosa nel fermare Perry, ma le è costato quasi quanto è costato a lui.

Big Little Lies 2

Tutte le protagoniste sono sull’orlo del baratro. Mentre attendiamo con ansia lo scontro tra Celeste e Mary Louise, questa puntata di Big Little Lies 2 ci ha lasciato con troppe domande. Il rischio è che non tutte riescano a trovare la risposta. Gli autori hanno assicurato che il finale di Big Little Lies 2 è ancora più conclusivo rispetto a quello della prima stagione. Non ci resta dunque che aspettare l’ultima imperdibile puntata!

Leggi anche – Big Little Lies 2: la recensione del quinto episodio

Written by Chiara Manetti

Amo scrivere; è la mia passione più grande. Datemi due personaggi e vi monto una storia in un baleno. Mi considero da sempre una scrittrice, anche se non ho mai pubblicato niente.
Amo le serie TV. Le ho scoperte quasi per caso ma, da quando l'ho fatto, non le ho più abbandonate. Ne divoro non so quante a settimana, al mese, all'anno.
Quindi che fare con due passioni come queste? La risposta è semplice: le ho unite. Ho fatto bene? Ovviamente. Il risultato? Beh, quello me lo dovete dire voi.

Bloodmoon

Bloodmoon, ecco le nuove immagini dello spin-off di Game of Thrones: c’è lo stemma degli Stark?

mindhunter

Mindhunter 2: ecco le prime terrificanti foto ufficiali, tra cui quella di Charles Manson