in

3 modi in cui potrebbe continuare Prison Break

Prison Break
Prison Break

A poco più di sei mesi dal ritorno di Prison Break sui nostri schermi, Dominick Purcell accende le speranze dei fan di tutto il mondo annunciando le riprese di una sesta stagione (come vi abbiamo anticipato qui).

Serie Tv

Per quanto non abbia amato particolarmente la quinta (un po’ affrettata e realizzata maluccio), non posso che essere speranzoso riguardo al futuro ritorno della “premiata ditta” Scofield-Burrows.

L’ultima stagione ha regalato un intreccio molto macchinoso, e poco credibile (sì, lo so, Prison Break non è quel tipo di Serie Tv, tuttavia qui si è un po’ esagerato), ma si è comunque rivelata un buon prodotto di intrattenimento. Dopo la distruzione di Poseidon, le cose sembrano finalmente sorridere alla grande famiglia di Michael Scofield (Wentworth Miller) e soci ma, stiamone certi, qualcosa arriverà a sconvolgere questo nuovo equilibrio.

Quali potrebbero essere le strade da intraprendere per rivitalizzare Prison Break, e renderla nuovamente interessante (magari raggiungendo il livello qualitativo delle prime quattro stagioni)? 

Vediamone qualcuna assieme!

1) Di padre in figlio

prison break

Prison Break è una Serie che ha sempre puntato molto sulla centralità dei rapporti familiari – basti pensare alle innumerevoli relazioni padre-figlio che sono state messe in scena – e allora perché non puntare tutto su questo elemento per rimettere in pista i due fratelli?

Nonostante siano passati parecchi anni dall’ultima volta che lo abbiamo visto, vi ricordate del figlio di Lincoln, L.J. (Marshall Allman)? Credo che questo possa essere un buon personaggio da sfruttare per dare nuova linfa al ritorno della Serie. Oltre a un discreto effetto nostalgia – che, a distanza di parecchi anni, non fa mai male – l’utilizzare il “piccolo” Burrows come nuovo motore della storia potrebbe portare sviluppi e tematiche interessanti.

Il tutto potrebbe iniziare con una chiamata improvvisa a Lincoln, magari un: “Papà, stanno venendo a prendermi..” con conseguente interruzione della linea. Un incipit come questo, seppur molto canonico, potrebbe essere utilizzato come il più classico bandolo della matassa per iniziare una storia fatta di intrighi caratterizzata da quello stile che solo Prison Break è in grado di avere.

Magari si potrebbe citare la prima stagione, con un L.J. in carcere per un crimine non commesso (o commesso sotto ricatto), e padre e zio impegnati a scoprire cosa vi sia dietro e come salvare il ragazzo finito in questa situazione.

Potrebbe essere una soluzione interessante, che permetterebbe anche di concentrare il focus sugli errori di Lincoln come padre.

Written by Lorenzo Berti

Da piccolo volevo essere Hercules. Da adolescente, prima Pacey Witter e poi Seth Cohen. Fino a poco tempo fa avrei voluto fare un colloquio per la Sterling-Cooper, ma ora non ne sono più sicuro. E se provassi ad entrare nello S.H.I.E.L.D? Non mi prenderebbero, passo troppo tempo sul divano a guardare Serie Tv..

Black Mirror: il regista di “USS Callister” pensa ad un potenziale spin-off

The Good Fight – Nella nuova stagione c’è il ritorno di un volto conosciuto!