in

The Witcher – Rivelato un nuovo membro del cast per la seconda stagione

L’attesa per la seconda stagione di The Witcher rende gli spettatori sempre più impazienti e desiderosi di scoprire come si evolveranno le vicende di Geralt di Rivia dopo l’ultimo episodio rilasciato da Netflix. Molti imprevisti hanno rallentato lo svolgimento delle riprese, tra i quali l’emergenza causata dalla pandemia e l’infortunio di Henry Cavill, che ha comunque voluto rassicurare i fan sulla sua salute e sul fatto che con il tempo avrebbe potuto continuare a girare. Comunque, per tenere alta l’attenzione del pubblico, questo inverno la piattaforma di streaming aveva lanciato un “Witchmas”, attraverso cui aveva svelato a tutti la prima pagina del copione della seconda stagione, dando il via a mille teorie sul suo andamento.

Ai personaggi ai quali ci siamo già affezionati, come Geralt (Henry Cavill), Ciri (Freya Allan), Jaskier (Joey Batey) e Yennefer (Anya Chalotra), la serie ne aggiungerà di nuovi, introducendo la loro storia e consentendo ai fan della saga di Andrzej Sapkowski e degli omonimi videogiochi action RPG, di fare un salto indietro nel tempo.

Ma chi è la new entry del cast di The Witcher?

Uno dei volti nuovi che faranno il loro ingresso nella prossima stagione è quello dell’attrice Cassie Clare, (anche modella, ballerina e cantante originaria di Londra) che vestirà i panni della bellissima e potente maga Philippa Eilhart. Cassie ha iniziato il suo percorso nel mondo del cinema partecipando a spettacoli e musical come Mamma Mia: Here We go Again o Beauty and The Beast, per poi fare il suo ingresso nel mondo della televisione e delle serie tv con The Bisexual (2018), Brave New World (2020) e Ransom (2019).

Il personaggio che Cassie interpreterà per la gioia di tutti i fan è Philippa Eilhart, un nome sicuramente noto per chiunque sia appassionato dei videogiochi di The Witcher e in particolare per chi abbia amato il secondo capitolo, The Witcher 2: Assassins of Kings (2011). Philippa è infatti una maga potentissima, una tra le più temute e rispettate dell’intero Continente. Oltre a essere stata consigliera di Re Vizimir è anche una delle poche maghe polimorfiste, in grado di trasformarsi in un gufo ogni volta che desidera. Per quanto il suo aspetto possa trarre in inganno chiunque se la trovi di fronte, ha circa 300 anni e una grande esperienza alle spalle (almeno secondo quanto riportano i racconti dell’autore polacco Sapkowski).

Inoltre, Philippa è sempre stato un personaggio amato dai fan e soprattutto dalla comunità LGBT, da cui è considerata una vera e propria icona, dati il suo scarso interesse per gli uomini e la sua passione per il genere femminile.

Ma nuovo personaggio vuol dire anche nuovi sviluppi per la storyline principale.

Dunque a cosa ci porterà l’introduzione di Philippa Eilhart? La sua presenza vorrà anticipare una sceneggiatura che si avvicina all’andamento del secondo capitolo della saga dei videogiochi, nei quali lei ha un ruolo essenziale? Oppure farà soltanto parte delle missioni secondarie svolte dal witcher e la troveremo in pochi episodi?

Lo scorso anno avevamo lasciato Ciri nelle mani forti e sicure di Geralt, dopo il loro incontro nel bosco, e Yennefer in balia dei suoi poteri, dopo averli usati nella battaglia contro Nilfgaard e il suo esercito. Ora non resta che attendere con ansia la fine delle riprese e sperare che Netflix ci sorprenda nuovamente con una stagione piena di colpi di scena ed effetti speciali, perché non vediamo l’ora di tornare a immergerci nel Continente e nei suoi paesaggi pieni di magia.

Cassie Clare saprà restituire tutto lo stile, l’iconicità e il carattere di cui il suo personaggio si fa portatore in questa saga fantasy? Siamo tutti curiosi e decisamente impazienti di scoprirlo.

Written by Elena Scipione

Cerco sempre la magia anche nelle più piccole cose. Potete trovarmi con la testa immersa fra le pagine di un libro o in qualche puntata di una serie tv. Per il resto del tempo per lo più scrivo e metto alla prova i miei poteri magici.

5 Serie Tv crime in cui è veramente difficile scoprire chi è il colpevole