in ,

Un nuovo inquietante trailer mostra Aaron Paul nella terza stagione di The Path

serie tv

In cerca della sua identità professionale, il nostro Aaron Paul è impegnato nel progetto The Path da ormai due anni, grazie al quale sta riscuotendo anche un modesto successo e lodi dalla critica. La serie, che ha tra i protagonisti Aaron Paul, Michelle Monaghan (famosa nel mondo seriale grazie al ruolo in True Detective) e Hugh Dancy (celebre, invece, per il suo ruolo in Hannibal), segue la storia di una famiglia con particolari implicazioni in una controversa setta, sviscerando il legame che esiste tra fede e potere.
Dopo l’ottima notizia del rinnovo, arrivata il giorno stesso della messa in onda dell’ultimo episodio previsto nella seconda stagione, viene pubblicato negli ultimi giorni un disturbante trailer per la terza stagione della serie Hulu.

I nuovi episodi saranno disponibili a partire dal 17 Gennaio, e saranno per l’esattezza 13. Jessica Goldberg tornerà a esserne showrunner e produttrice anche nella terza stagione, insieme con Jason Katims e Michelle Lee.
Durante il panel dello show ai TCA che si è tenuto nel mese di Gennaio, Jessica Goldberg ha fatto notare come The Path avesse assunto una certa importanza nel nuovo contesto politico americano dell’era Trump. Nel dettaglio, ecco le sue parole:

“Stavo riguardando alcuni degli episodi dopo che ci sono state le elezioni in America, e sono rimasta colpita da una scena nella quale Hugh Dancy, che interpreta leader della setta Cal, ha sottolineato l’importanza delle pareti per proteggere il compound dagli estranei. Ora è tutto diverso, anche come interpretazione. Tutto ciò che si dice, che si scrive, può essere interpretato in un’altra luce. Bisogna pensare un po’ più attentamente alle storie che stiamo scrivendo.”

Il trailer sembra promettere un ritmo incalzante, mostrandoci un Aaron Paul superbo e deciso, in grado sicuramente di mantenere alti gli standard di The Path.

LEGGI ANCHE – The Path: la nuova Serie con Aaron Paul

Written by Vincenzo Bellopede

Vincenzo, studente di psicologia.
Cresciuto a pane e Sartre, accompagnando con sbornie da prelibato nettare di Lynch.
Come disse il primo, gli oggetti sono cose che non dovrebbero commuovere in quanto non vive. Eppure lo fanno.
Se anche le parole riescono in questo, l'obiettivo di chi scrive è stato orgogliosamente raggiunto.

Glee

Le 10 migliori cover di canzoni natalizie fatte in Glee

bojack horseman

I 10 momenti più assurdi di Bojack Horseman