Vai al contenuto
Home » News » The Night Manager potrebbe avere una seconda stagione

The Night Manager potrebbe avere una seconda stagione

La seconda stagione di The Night Manager potrebbe essere in lavorazione. A parlarne sono le stesse BBC e AMC, i canali su cui la Serie va in onda nel Regno Unito e negli USA. Ad esse si è aggiunta nel comunicato stampa anche la Ink Factory, la casa di produzione della Serie.

“La Ink Factory, la AMC e la BBC stanno lavorando allo sviluppo di una potenziale seconda stagione di The Night Manager” hanno rivelato in un comunicato le tre aziende. “Tuttavia, nulla è stato ancora definitivamente deciso e non abbiamo nulla da annunciare”.

Susanne Bier, regista della prima stagione, in un’intervista ha affermato: “Vorremmo fare tutti una seconda stagione. Ciò che non vogliamo assolutamente fare è realizzare un prodotto di livello inferiore a quello della prima stagione. Sarebbe una pessima idea.”

Dunque, la seconda stagione per The Night Manager risulta ancora un progetto in fase di realizzazione, senza, purtroppo, certezze definitive.

the night manager

The Night Manager racconta la storia di un direttore d’albergo ex soldato che viene ingaggiato per incastrare un corrotto uomo d’affari legato al traffico d’armi. La serie è basata sul libro omonimo di John le Carré, edito in Italia con il titolo Il direttore di notte. Gli episodi sono stati diretti da Susanne Bier e scritti da David Farr (a proposito di quest’ultimo, leggi del suo nuovo progetto riguardante la guerra di Troia).

Il cast è composto da grandi nomi, a partire da i protagonisti Tom Hiddleston e Hugh Laurie. Altri attori presenti nella serie sono Olivia Colman (Broadchurch), David Harewood (Homeland), Tom Hollander (Taboo) e Elizabeth Debicki (Il grande Gatsby).

The Night Manager ha ricevuto un riscontro molto positivo, venendo candidata per 31 premi e vincendone 12. Ha ottenuto 2 Emmy Awards (per la regista Bier e per il compositore Victor Reyes) e 3 Golden Globes (andati agli attori Hiddleston, Colman e Laurie).

Leggi anche – The Night Manager: le maschere del cinismo