Vai al contenuto
Home » News » Overlook, HBO Max rinuncia all’adattamento tv di The Shining

Overlook, HBO Max rinuncia all’adattamento tv di The Shining

Overlook

Overlook, la nuova serie di J.J. Abrams + Stephen King + HBO non ha più una casa. Tra gli adattamenti che sono stati fatti negli anni dei romanzi di Stephen King sicuramente questi 5 sono i migliori. Dopo un quasi fallimento con il film sequel di The Shining adesso anche la HBO frena sul nascere il nuovo progetto: l’adattamento televisivo per l’Overlook Hotel dove si nascondono altre terrificanti storie.

È arrivato il semaforo rosso da parte dell’HBO per lo spin-off di The Shining di Stephen King, a dirigere il progetto ci sarà anche JJ Abrams. Secondo Screenrant però, Overlook, la serie horror-thriller basata sul romanzo di Stephen King, Shining, non andrà avanti alla HBO Max. Overlook esplora le terrificanti storie del notoriamente infestato Overlook Hotel, traendo ispirazione dall’adattamento cinematografico di Shining di Stanley Kubrick del 1980. Lo show è stato scritto da Dustin Thomason e Scott Brown, che hanno entrambi lavorato alla serie psych-horror di Hulu, Castle Rock, anch’essa ambientata nell’universo letterario di Stephen King.

In un rapporto di Deadline, è stato rivelato che Overlook non sarebbe andato avanti dopo che i dirigenti della HBO Max “hanno ritenuto che non fosse adatto a loro in questo momento”. Tuttavia, la speranza per il futuro del progetto non è del tutto persa. La serie Overlook è stata ordinata per la prima volta da HBO Max nell’aprile 2020. È una delle quattro collaborazioni tra la Bad Robot, King e Warner Bros. Television, tra cui Castle Rock e 11.22.63 su Hulu, e la serie limitata Lisey’s Story su Apple TV+. Inoltre, la prossima serie Chapelwaite debutterà su Epix alla fine di questo mese.

Ma prima di arrivare ai servizi di streaming, i famosi romanzi di King erano già stati adattati e riadattati per lo schermo molte volte. Carrie del 1976, Stand By Me del 1986 e It del 2017 sono solo alcuni dei più notevoli adattamenti cinematografici del lavoro dello scrittore. Tuttavia, nessuno degli adattamenti recenti si avvicina al successo di lunga data dell’iconico adattamento di Kubrick di Shining. Così, mentre Overlook ha già affrontato la sua giusta quota di ostacoli sulla strada della produzione, una cosa è certa: la serie ha del grande materiale di partenza con cui lavorare.

Shining, adattato da Stanley Kubrick, è naturalmente uno dei film horror più acclamati della storia, con molte scene al suo interno che sono diventate iconiche. Ecco perché è ancora sconcertante ricordare che a novembre la Warner Bros. ha rilasciato un sequel di Shining chiamato Doctor Sleep che non ha proprio riscontrato lo stesso successo. Finora, si sa pochissimo sullo sviluppo della serie, anche se i rapporti iniziali descrivono il suo approccio narrativo come simile a Bates Motel. Questo suggerisce che i fan potranno vedere personaggi e situazioni che conoscono dal libro di King sotto una nuova luce. Il comunicato stampa dello studio dice infatti che Overlook includerà “personaggi iconici” di Shining, suggerendo che i fan potrebbero avere un’altra visione della famiglia Torrance o di Dick Hallorann. Si parla anche di raccontare le “storie non raccontate” dell’Overlook Hotel, il che implica che verranno esplorati anche personaggi e scenari precedentemente sconosciuti, anche se all’interno del luogo infestato.

Stephen King ha notoriamente odiato l’adattamento di Stanley Kubrick del 1980 di Shining per quanto si discostasse dal suo romanzo, ma il trattamento originale del film presentava un finale ancora più drasticamente alterato. L’adattamento cinematografico di Shining si discosta dal libro originale in modi importanti, sia in termini di trama che di personaggi. Laddove il romanzo di King era una storia brutalmente triste di un uomo che cerca di combattere i suoi demoni e che soccombe alla follia, al contrario, il film di Kubrick era un mistero imperscrutabile e spesso stranamente comico su un uomo che è sicuramente pazzo e un hotel che potrebbe anche non essere infestato.