Vai al contenuto
Serie TV - Hall of Series » News » Outlander: Caitriona Balfe ha spiegato come il coordinatore dell’intimità ha aiutato gli attori

Outlander: Caitriona Balfe ha spiegato come il coordinatore dell’intimità ha aiutato gli attori

Prima dello sciopero degli attori di Hollywood, la star di Outlander, Caitriona Balfe, ha parlato in un panel all’ATX TV Festival di come l’assunzione di un coordinatore dell’intimità abbia aiutato la serie televisiva. Outlander è nota per le sue scene d’amore appassionate. Sorprendentemente, non c’era sempre un coordinatore dell’intimità sul set, quindi la Balfe e Sam Heughan (Jamie Fraser) facevano tutte quelle scene di sesso coordinandosi fra di loro.

Nonostante la bravura di Balfe e Heughan nel dare vita a quelle scene, il team creativo ha deciso di assumere la coordinatrice dell’intimità, Vanessa Coffey, e secondo l’attrice questo è stato di grande aiuto

Quando Balfe ha saputo che un coordinatore dell’intimità sarebbe stato aggiunto al team, era scettica al riguardo. “Abbiamo iniziato a lavorare con la più straordinaria coordinatrice dell’intimità ed è incredibile, perché probabilmente ero una di quelle persone che dicevano: “Non credo che ne abbiamo bisogno, abbiamo fatto queste cose da soli e le abbiamo capite da un po’“, ha detto la star della serie televisiva. “Ma in realtà penso che sia stato molto utile e che ci abbia aiutato, e ci sono altre scene con altri personaggi, alcune in cui sono stata coinvolta, e altre con i nostri attori più giovani“.

“Ti aiuta a creare la narrazione in un modo in cui tutti sono a bordo, tutti sanno esattamente cosa sta succedendo, siamo tutti sulla stessa pagina. Proprio come si fa con la coordinazione dei combattimenti o simile, ed è stato davvero utile. Anche Vanessa [Coffey] è un’aggiunta straordinaria alla nostra famiglia, è stata davvero fantastica”.

Una delle cose più interessanti di Coffey è che questo non era il suo lavoro. Prima di lavorare come coordinatrice dell’intimità, Coffey era avvocato aziendale. Tuttavia, si è lasciata alle spalle quella vita per diventare attrice e poi regista di movimento. In seguito ha studiato al Royal Conservatoire of Scotland, dove è finita a fare da consulente per progetti che prevedevano contenuti e materiali intimi.

Il suo percorso non è stato convenzionale, ma l’ha portata a lavorare in serie come Outlander, Wednesday, The Witcher e Vikings: Valhalla, tra gli altri, quindi ha funzionato.
Considerando quanto siano appassionatamente credibili le scene di sesso in Outlander, direi che Vanessa Coffey ha preso la decisione giusta nel cambiare carriera.

Outlander 7 – La Recensione del mid-season finale: non abbiamo mai desiderato tanto un epilogo