in ,

HBO punta in alto: ingaggiati Bradley Cooper e Natalie Portman

Pare che un nuovo e affascinante progetto attenda Bradley Cooper, uno degli attori più amati di Hollywood e recentemente nominato a due Oscar per la sua interpretazione in American Sniper, infatti, a quanto si dice, ha iniziato una collaborazione con HBO (la stessa rete via cavo che produce Il trono di spade e True detective, per intenderci) al fine di creare una serie basata su Black Flag: the rise of ISIS, il romanzo ormai conosciuto in tutto il mondo e che è valso al suo autore, Joby Warrick, il premio Pulitzer.
Un argomento di forte attualità, insomma, e con Bradley Cooper non potremmo chiedere di meglio!

Per ora sappiamo che la serie sarà scritta e prodotta, insieme a Cooper, Tim Van Pattern e Todd Phillips, da Gregg Hurwitz, e, inoltre, racconterà in dettaglio l’autoproclamazione e l’ascesa dello stato islamico, il suo operato sul territorio arabo e mondiale, a partire dalla sua nascita in una prigione giordana. Un serie documentario, volta a raccontare il volto del male e il tentativo di un piccolo gruppo di i agenti americani e internazionali uniti con l’unico scopo comune di fermarlo.

Da ricordare, poi, che Van Pattern, già conosciuto nel network per aver seguito Il Trono di Spade e I Soprano, è stato ingaggiato in questi progetto anche come regista.

Ma questa non è l’unica novità, infatti HBO ha affidato alla co-ideatrice di Friends e Grace and Frankie, Marta Kauffman, la creazione di We are all completely beside ourselves, miniserie che vedrà come protagonista -udite, udite- la vincitrice del premio Oscar per Il cigno Nero, Natalie Portman, e sarà, anche stavolta, basato su un romanzo, quello di Karen Joy Fowler.

La trama, drammatica, è costruita a partire da Rosemary Cooke, interpretata appunto dalla Portman, una studentessa universitaria, la cui vita è stata irrimediabilmente segnata dalla scomparsa della sorella gemella, quando avevano cinque anni.
A scrivere l’adattamento sarà Cristopher Monger, vincitore dell’Emmy per il film Temple Grandin: Una donna straordinaria, mentre ad affiancare la Kauffman nella produzione esecutiva ci sarà Gideon Raff, ideatore di Homeland.

Bradley cooper

L’HBO sembra puntare molto in alto per i prossimi progetti, speriamo di rimanere a bocca aperta!

Scritto da Alessia Feldi

Sono Alessia e ho 19 anni.. Che dire? Amo i film sentimentali, ma anche i supereroi, i libri scritti prima del 1950 e la maggior parte delle serie TV esistenti.
Quindi buona lettura e Live long and prosper??..!

10 cose che hai pensato dopo aver guardato la prima puntata di Sherlock

George R.R. Martin

George R.R. Martin: dopo Game of Thrones arriva Wild Cards