in

7 pessime notizie sulle Serie Tv

netflix

Netflix ha passato una brutta settimana a causa del pesante attacco di Taylor Swift per una battuta sessista nella serie Ginny & Georgia e per i problemi causati da un infelice gaffe sull’Italia della star di Lucifer, Tom Ellis. Ma la settimana di polemiche non si ferma qui e, alle già citate questioni, si aggiunge anche Bella Thorne che accusa Disney di promuovere messaggi sbagliati per i giovani. Tutto questo potete trovarlo solo nelle nostre 7 pessime notizie dal mondo delle serie tv.

SCANDALO CORRUZIONE AI GOLDEN GLOBES? OMBRE SULLA CANDIDATURA DI EMILY IN PARIS

Lo scorso fine settimana si sono tenuti i 78° Golden Globe ma solo pochi giorni prima era scoppiato un enorme scandalo riguardante le nomination, in particolare quella della serie Netflix Emily in Paris. Secondo il Los Angeles Times, l’organizzazione no profit Hollywood Foreign Press Association (87 giornalisti internazionali che decretano i vincitori dei Golden Globes) favorisce i candidati più danarosi promulgando così un clima di non tanto velata corruzione.

L’inchiesta ha coinvolto decine di membri dell’associazione e varie figure collegate al mondo dei Golden Globes che sembra abbiano ricevuto quasi due milioni di dollari nell’anno fiscale appena concluso: più del doppio rispetto a tre anni prima.

Al centro dello scandalo è soprattutto la serie Netflix Emily in Paris, la cui candidatura nelle categorie miglior musical televisivo e miglior serie comica aveva lasciato di stucco non solo gli stessi fan della serie, ma altri membri della stampa che avevano già stroncato la serie. Nel 2019, infatti, più di 30 membri dell’HFPA sono volati in Francia per visitare i set della nuova serie Netflix e, mentre i giornalisti soggiornavano lì, Paramount Network ha offerto loro un soggiorno di due notti presso un hotel cinque stelle e una conferenza stampa e un pranzo al Musée des Arts Forains, un museo privato pieno di giostre risalenti al 1850.

Uno dei giornalisti accreditati ha dichiarato: «Ci hanno trattati come re e regine». Persino una delle autrici di Emily in Paris, Deborah Copaken, era rimasta sconcertata dalle nomination ottenute e si era dichiarata sconvolta per il fatto che una serie “su una bianca americana che vende bianchezza di lusso” sia stato nominato ai Golden Globes, mentre una serie come I May Destroy You, che tratta le conseguenze dello stupro e della violenza razzista, non avesse ricevuto alcuna considerazione.

LUCIFER: TOM ELLIS TRAVOLTO DALLE CRITICHE SOCIAL PER UNA GAFFE SULL’ITALIA

Brutta settimana per Tom Ellis, la star di Lucifer, che ha subito una vera e propria tempesta di critiche da parte dei fan.

Ellis ha infatti pubblicato un video in cui compare a fianco di una bicicletta, nella quale sono esposte la bandiera del Galles, suo paese natale, della Gran Bretagna, dell’Italia e una bandiera pirata. Il video voleva essere goliardico ma si è rivelato di pessimo gusto nei confronti dell’Italia e degli italiani.

Nel video si sente infatti una persona fuori dall’inquadratura, presumibilmente chi ha girato il video, chiedere a Tom Ellis chi gli avesse detto di mettere una bandiera italiana a fianco di quella gallese. L’attore di Lucifer, pensando di essere divertente, risponde ridendo “la mafia”. Nonostante l’attore non avesse chiaramente cattive intenzioni, i fan non si aspettavano così tanta superficialità e mancanza di buon gusto da Ellis, i cui profili social sono seguiti da milioni di persone in tutto il mondo.

MUORE A SOLI 29 ANNI JAHMIL FRENCH, STAR DI DEGRASSI E SOUNDTRACK

Questa settimana ci ha lasciato Jahmil French, giovane attore di appena 29 anni deceduto prematuramente.

French è noto soprattutto per il ruolo di Dave Turner in Degrassi: The Next Generation e quello di Dante Sands in Soundtrack. Le cause della morte non sono state rese note dalla famiglia ed è stata la sua agente, Gabrielle Kachman, ha diffondere il comunicato della scomparsa dell’attore:

«È con il cuore pesante che confermo la scomparsa di un caro amico e cliente Jahmil French. Sarà ricordato da molti per la sua passione per le arti, il suo impegno per il suo mestiere e la sua vivace personalità. Vi chiedo di tenere la sua famiglia e gli amici nei tuoi pensieri e nelle tue preghiere in questo momento difficile»

Joshua Safran, creatore della serie Soundtrack che potete trovare su Netflix, ha reso omaggio a Jahmil scrivendo: «Posso confermare che il mio buon amico, collega e tutt’oggi fonte d’ispirazione, Jahmil French, è morto ieri. Ne sto parlando perché ho avuto la notizia proprio da Twitter. Avrò di più da dire su di lui più tardi. In questo momento stiamo solo elaborando questa notizia devastante».

BELLA THORNE SI SCAGLIA CONTRO DISNEY: «MESSAGGI SBAGLIATI AI GIOVANI»

Bella Thorne si è scagliata con parole dure contro Disney, la stessa azienda che l’ha resa famosa fin da bambina.

Thorne era infatti Cece Jones nella serie Disney Channel A tutto ritmo, in cui compariva anche Zendaya, oltre a interpretare Paige Townsen nella serie teen drama Famous in Love.

L’attrice e cantante sostiene che Disney+ veicoli messaggi sbagliati ai giovani: «Ci sono sicuramente molte pressioni in Disney per essere così perfette. E penso che questo sia ciò che è sbagliato nella Disney in un certo senso, perché fanno sembrare i loro figli perfetti. Quell’immagine è molto difficile da mantenere. Inoltre, non sono mai stata me stessa. Mi piace sempre fare quello che nessun altro sta facendo. I bambini che crescono non hanno bisogno di vedere persone perfette. I bambini hanno bisogno di vedere cosa è reale. Hanno bisogno di vedere la diversità, hanno bisogno di vedere cosa è intrigante».

EMMA WATSON SI RITIRA DALLE SCENE? I FAN DISPERATI SI SCATENANO SUL WEB

Bruttissime notizie per i fan di Emma Watson. Sembra infatti che l’attrice abbia intenzione di prendersi una pausa dal lavoro per concentrarsi sulla sua vita privata. A riportare la notizia è stato il tabloid inglese Daily Mail ma si tratta, al momento, solo di voci di corridoio.

L’unica affermazione verificata è quella del pubblicista dell’attrice, che ha spiegato che la sua carrieraè al momento in pausa e che “non sta accettando nuovi impegni”. L’ultimo film a cui ha partecipato è stato infatti Piccole Donne, nel 2018, e da allora si è tenuta lontana dai riflettori.

Sembra dunque essersi presa a tutti gli effetti una vera e propria pausa dalla recitazione e il tabloid ha speculato sulle dichiarazioni sostenendo che l’attrice avrebbe “rinunciato a recitare”, affermando che avrebbe deciso di dedicarsi unicamente alla sua relazione con Leo Robinton, che si occupa del commercio di cannabis legale a Los Angeles: «Emma ha deciso di sistemarsi con Leo, tengono un profilo basso. Forse vuole una famiglia». Quello che è certamente noto è che i due hanno passato gli ultimi mesi a Ibiza e che ora Watson si trova a Los Angeles, ma non ci sono conferme circa il fatto che abbia deciso di rinunciare alla propria carriera.

ZACHERY TY BRYAN, STAR DI QUELL’URAGANO DI PAPÀ, SI DICHIARA COLPEVOLE DI VIOLENZA DOMESTICA

Zachery Ty Bryan, star di Quell’uragano di Papà, ha avuto recentemente problemi con la giustizia. L’attore, che vestiva i panni del figlio maggiore Brad nella sitcom, ha debuttatoin tv a soli 10 anni ed è subito diventato famoso. Ma ora la sua vita ha preso una piega completamente diversa.

L’attore ha dovuto rispondere alla presunta accusa di violenza domestica nei confronti di un ex fidanzata nell’ottobre del 2020. Zachery Ty Bryan era stato incriminato in seguito a una telefonata dei vicini di casa alla polizia. Dopo il primo arresto, un portavoce delle forze dell’ordine ha dichiarato: «Ha aggredito la vittima, le ha impedito di respirare e le ha tolto il telefono quando ha cercato di chiamare i servizi di emergenza».

Questa settimana Zachery Ty Bryan si è quindi dichiarato colpevole di “minacce e aggressioni di quarto grado che costituiscono violenza domestica”. Di conseguenza è stato condannato a scontare come pena 36 mesi di libertà vigilata e ha dovuto accettare di non poter più avere contatti con la vittima, una donna con cui aveva una relazione nel periodo dell’aggressione. L’ex ragazza ha ammesso di aver subito abusi di vario genere nel corso della loro relazione da parte dell’uomo e ha anche confessato di essere stata picchiata con pugni e schiaffi in un incidente domestico precedente. Queste dichiarazioni hanno portato all’arresto immediato del 39enne accusato di due crimini principali e sei reati minori.

TAYLOR SWIFT ATTACCA PESANTEMENTE NETFLIX PER UNA BATTUTA «SESSISTA E PIGRA»

Questa settimana anche Taylor Swift si è scagliata contro Netflix per una battuta presente in una delle nuove serie uscite a febbraio.

Stiamo parlando di Ginny & Georgia, dramedy che racconta la storia di una madre single e di sua figlia, una sorta di moderna Gilmore Girls ma senza gli scoppiettanti dialoghi. La battuta in questione è la seguente: “Cosa te ne importa? Tu cambi uomini più velocemente di Taylor Swift”.

La star ha immediatamente commentato la battuta sul suo account twitter: “Ehi, Ginny & Georgia, il 2010 ha chiamato e rivuole indietro la sua battuta pigra e sessista. Che ne dite di smettere di degradare le donne che lavorano duramente definendo DiVeRtEnTe questa m***a? E poi, Netflix, dopo Miss Americana questo vestito non ti sta bene. Buon Women’s History Month, suppongo.”

L’ultima battuta si riferisce a un vecchio conto in sospeso con Netflix, più precisamente a quando la piattaforma streaming aveva reso disponibile Miss Americana, un documentario esclusivo che ripercorreva diversi anni della sua carriera mostrando anche momenti molto personali.

I fan della star hanno subito sostenuto la loro beniamina facendo entrare in tendenza #RESPECT TAYLOR SWIFT e chiedendo ufficialmente delle scuse da parte di Netflix.

Written by Ambra Pugnalini

"Never be cruel, never be cowardly. And never ever eat pears!"

sanremo 2021

Sanremo 2021- Le Pagelle OUTFIT della Terza Serata: Cantami o Orietta del pelide Achille

jennifer aniston

Jennifer Aniston: polemiche per un gesto di Letterman nei suoi confronti in una vecchia clip