in ,

Netflix guadagna 24 nomination agli Oscar 2020

Netflix

Dopo anni di rodaggio, di film e contenuti originali, di collaborazioni con registi acclamati come Alfonso Cuarón e Martin Scorsese, Netflix ha ottenuto 24 nomination all’Oscar lunedì, più di qualsiasi altro studio cinematografico facente parte della concorrenza. Il gigante dello streaming ha fatto molta strada dal 2014, quando ha ottenuto la sua prima nomination all’Oscar per il documentario “The Square”.

Netflix ha fatto passi da gigante l’anno scorso con 15 nomination, tra le quali ricordiamo”Roma” di Cuarón, per il quale il New York Times ha speso fino a 20 milioni di dollari per la sua campagna Oscar. Il film, alla fine, ha portato a casa tre trofei, ma ha perso il premio più importante della serata a favore di “Green Book”.

Con ben due film in lizza per “Miglior film”, le possibilità di Netflix di ottenere l’ambito premio sono molto alte. Ma anche se non dovesse vincere, la sua ascesa da una sola nomination nel 2014 a 24 nomination dopo sei anni, vale bene una vittoria. Una rivincita verso chi ha sempre criticato il servizio streaming perché non considerato alla pari del vero Cinema, con la C maiuscola.

Una grossa fetta di questo successo può essere attribuita al vice presidente del cinema di Netflix. Scott Stuber è entarto a far parte del team nel 2017; nello stesso anno, Netflix ha vinto il suo primo Oscar per il miglior cortometraggio documentario “The White Helmets”. Un anno dopo, ha vinto l’Oscar per il miglior documentario “Icarus”. E anche quest’anno è in lizza per quel premio – due volte – sia per “American Factory” che per “The Edge of Democracy”.

Ecco tutta la lista delle nomination agli Oscar 2020 (in grassetto quelle ricevute da Netflix)

MIGLIOR FILM – LE NOSTRE RECENSIONI

Le Mans 66 – La grande sfida (Ford v Ferrari)
The Irishman
Jojo Rabbit
Joker
Little women
Marriage story
C’era una volta a Hollywood
Parasite
1917

MIGLIOR ATTORE

Antonio Banderas “Pain and Glory”
Leonardo DiCaprio “Once Upon a Time in Hollywood”
Adam Driver “Marriage Story”
Joaquin Phoenix “Joker”
Jonathan Pryce “The Two Popes”

MIGLIOR ATTRICE

Cynthia Erivo “Harriet”
Scarlett Johansson “Marriage Story”
Saoirse Ronan “Little Women”
Charlize Theron “Bombshell”
Renee Zellweger “Judy”

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA

Tom Hanks, “A Beautiful Day in the Neighborhood”
Anthony Hopkins, “The Two Popes”
Al Pacino, “The Irishman”
Joe Pesci, “The Irishman”

Brad Pitt, “Once Upon a Time in Hollywood”

MIGLIOR ATTRICE NON ATTRICE

Kathy Bates, “Richard Jewell”
Laura Dern, “Marriage Story”
Scarlett Johannson, “Jojo Rabbit”
Florence Pugh, “Little Women”
Margot Robbie, “Bombshell”

MIGLIOR REGISTA

Martin Scorsese, “The Irishman”
Todd Phillips, “Joker”
Sam Mendes, “1917”
Quentin Tarantino, “Once Upon a Time in Hollywood”
Bong Joon Ho, “Parasite”

MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE

“How to Train Your Dragon: The Hidden World” Dean DeBlois
“I Lost My Body” Jeremy Clapin
“Klaus” Sergio Pablos
“Missing Link” Chris Butler
“Toy Story 4” Josh Cooley

MIGLIOR SCENEGGIATURA NON ORIGINALE

“The Irishman,” Steven Zaillian
“Jojo Rabbit,” Taika Waititi
“Joker,” Todd Phillips, Scott Silver
“Just Mercy” Destin Daniel Cretton and Andrew Lanham
“Little Women,” Greta Gerwig
“The Two Popes,” Anthony McCarten

MIGLIOR SCENEGGIATURA ORIGINALE

“Knives Out,” Rian Johnson
“Marriage Story,” Noah Baumbach
“1917,” Sam Mendes and Krysty Wilson-Cairns
“Once Upon a Time in Hollywood,” Quentin Tarantino
“Parasite,” Bong Joon-ho, Jin Won Han

MIGLIOR DIRETTORE DELLA FOTOGRAFIA

“The Irishman,” Rodrigo Prieto
“Joker,” Lawrence Sher
“The Lighthouse,” Jarin Blaschke
“1917,” Roger Deakins
“Once Upon a Time in Hollywood,” Robert Richardson

MIGLIOR DOCUMENTARIO

American Factory,” Julia Rieichert, Steven Bognar
“The Cave,” Feras Fayyad
“The Edge of Democracy,” Petra Costa
“For Sama,” Waad Al-Kateab, Edward Watts
“Honeyland,” Tamara Kotevska, Ljubo Stefanov

MIGLIOR CORTO DOCUMENTARIO

“In the Absence”
“Learning to Skateboard in a Warzone,” Carol Dysinger
“Life Overtakes Me,” Kristine Samuelson, John Haptas
“St. Louis Superman”
“Walk Run Cha-Cha,” Laura Nix

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO ANIMATO

“Brotherhood,” Meryam Joobeur
“Nefta Football Club,” Yves Piat
“The Neighbors’ Window,” Marshall Curry
“Saria,” Bryan Buckley
“A Sister,” Delphine Girard

MIGLIOR FILM IN LINGUA NON ORIGINALE

“Corpus Christi,” Jan Komasa
“Honeyland,” Tamara Kotevska, Ljubo Stefanov
“Les Miserables,” Ladj Ly
“Pain and Glory,” Pedro Almodovar
“Parasite,” Bong Joon Ho

MIGLIOR MONTAGGIO

“Ford v Ferrari,” Michael McCusker, Andrew Buckland
“The Irishman,” Thelma Schoonmaker
“Jojo Rabbit,” Tom Eagles
“Joker,” Jeff Groth
“Parasite,” Jinmo Yang

MIGLIOR MONTAGGIO SONORO

“Ford v Ferrari,” Don Sylvester
“Joker,” Alan Robert Murray
“1917,” Oliver Tarney, Rachel Tate
“Once Upon a Time in Hollywood,” Wylie Stateman
“Star Wars: The Rise of SkyWalker,” Matthew Wood, David Acord

MIGLIOR MIXAGGIO SUONO

“Ad Astra”
“Ford v Ferrari”
“Joker”
“1917”
“Once Upon a Time in Hollywood”

PRODUCTION DESIGN

“The Irishman,” Bob Shaw and Regina Graves
“Jojo Rabbit,” Ra Vincent and Nora Sopkova
“1917,” Dennis Gassner and Lee Sandales
“Once Upon a Time in Hollywood,” Barbara Ling and Nancy Haigh
“Parasite,” Lee Ha-Jun and Cho Won Woo, Han Ga Ram, and Cho Hee

COLONNA SONORA ORIGINALE

“Joker,” Hildur Guðnadóttir
“Little Women,” Alexandre Desplat
“Marriage Story,”Randy Newman
“1917,” Thomas Newman
“Star Wars: The Rise of Skywalker,” John Williams*“The King,” Nicholas Britell

CANZONE ORIGINALE

“I Can’t Let You Throw Yourself Away”
“I’m Gonna Love Me Again,” “Rocketman”
“I’m Standing With You,” “Breakthrough”
“Into the Unknown,” “Frozen 2”
“Stand Up,” “Harriet”

TRUCCO E ACCONCIATURE

“Bombshell”
“Joker
“Judy”
“Maleficent: Mistress of Evil”
“1917”

COSTUMI

”The Irishman,” Sandy Powell, Christopher Peterson
“Jojo Rabbit,” Mayes C. Rubeo
“Joker,” Mark Bridges
“Little Women,” Jacqueline Durran
“Once Upon a Time in Hollywood,” Arianne Phillips

EFFETTI SPECIALI

“Avengers Endgame”
“The Irishman”
“1917”
“The Lion King”
“Star Wars: The Rise of Skywalker”

LEGGI ANCHE – Tutte le novità in arrivo a gennaio su Netflix

Written by Lidia Maltese

In questa timeline sono una serie tv addicted che nel tempo libero finge di essere una studentessa universitaria.

Il Signore degli Anelli

Il Signore Degli Anelli, svelati 15 attori che faranno parte del cast della serie: ecco i nomi!

Citadel, la nuova serie Amazon di spionaggio con Richard Madden e Pryanka Chopra