Vai al contenuto
Serie TV - Hall of Series » News » 7 pessime notizie sulle Serie Tv

7 pessime notizie sulle Serie Tv

Netflix e Prime Video hanno dei contenuti in scadenza sui loro cataloghi, ma non è questa l’unica brutta notizia della giornata. È stato ufficialmente annunciato che non ci sarà uno spin-off su Jon Snow, mentre Quantum Leap non è stata rinnovata.

CONTENUTI IN SCADENZA SU NETFLIX

Come ogni settimana, anche questa dovremo salutare alcuni contenuti presenti sulla piattaforma streaming di Netflix. Prepariamoci quindi a lasciar andare Heaven Official’s Blessing, Matrix Resurrections, Gemini Man, Dabbe: Cin Çarpmasi, Dabbe 5: Zehr-i Cin, Irresistibile. Ma anche Spy Kids, Spy Kids 2 – L’isola dei sogni perduti, Spy Kids: Missione 3D -Game Over, 17 Again – Ritorno al liceo, 300: L’alba di un impero, GANTZ:O, Il matrimonio di mia sorella, Scary Movie 1, 2 e 3.

Questi sono, invece, i contenuti che saranno aggiunti sul catalogo di Netflix.

SYLVESTER STALLONE ACCUSATO DI COMPORTAMENTI INAPPROPRIATI SUL SET DI TULSA KING

Sylvester Stallone finisce coinvolto in una polemica importante. Secondo quanto riportato da Variety, sarebbe stato accusato di aver tenuto dei comportamenti inappropriati sul set di Tulsa King. Sylvester Stallone e un regista della serie avrebbero rivolto degli epiteti sgradevoli e offensivi alle comparse e si sarebbero macchiati più volte di body shaming. L’attore, per il momento, non ha commentato la notizia. Per ulteriori dettagli, trovate la notizia in questo articolo.

È UFFICIALE: LO SPIN-OFF SU JON SNOW NON SI FARÀ

Brutte notizie per i fan di Jon Snow e di Game of Thrones. A proposito dello spin-off, infatti, Kit Harington ha affermato: “Non ne avevo mai parlato perché era in fase di sviluppo. Non volevo trapelasse nulla in merito e non volevo che i fan iniziassero a formulare teorie, entusiasmarsi oppure odiare l’idea, quando in realtà avrebbe potuto non concretizzarsi mai. E attualmente è proprio così. Al momento, non siamo riusciti a trovare la storia giusta da raccontare, una trama che ci rendesse entusiasti. Potrebbe esserci un momento in futuro in cui torneremo a lavorarci, ma al momento no. È una serie decisamente accantonata

CONTENUTI IN SCADENZA SU PRIME VIDEO

Così come Netflix, anche Prime Video ha dei contenuti in scadenza sul proprio catalogo.

Questa settimana dovremo salutare Lupin the 3rd – Sesta Serie, Close Range, Lapdance, ”1”, All the Pretty Horses, Domino, The Last Son, Lulù Brum Brum, The Royals, I Miserabili, Mortal Thoughts, Guava Island, Cosmic Sin e molti altri contenuti.

Per quanto riguarda invece i contenuti in arrivo, questa è la lista completa.

QUANTUM LEAP NON AVRÀ UNA TERZA STAGIONE

È ormai ufficiale che NBC ha cancellato Quantum Leap, che dunque non avrà una terza stagione. Raymond Lee, a tal proposito, ha detto: “Vorrei solo ringraziare i nostri fan e coloro che si sono sintonizzati. Il vostro sostegno è stato sentito e sempre accolto calorosamente. Tutti voi l’avete resa l’avventura di una vita. Siamo molto orgogliosi della serie che abbiamo realizzato e ancora di più delle storie che abbiamo raccontato. Ed egoisticamente, per quanto mi riguarda, ho avuto modo di farmi degli amici davvero meravigliosi lungo la strada. Se e quando un altro gruppo riuscirà a impossessarsi dell’acceleratore e delle sue capacità, possa trovarci fluttuare nel tempo, ancora impegnati a rimettere a posto ciò che una volta era andato storto”

YELLOWSTONE, AGGIORNAMENTO DELUDENTE SULLA QUINTA STAGIONE

La star del country Lainey Wilson, ha recentemente affermato che né lei né gli altri membri del cast sono ancora stati richiamati sul set. Ecco le sue parole: “Sto ancora aspettando di scoprire cosa sta succedendo con Yellowstone. Non ne ho assolutamente idea. Ho parlato con Kelly Reilly l’altro giorno e, sapete, vedremo cosa succederà. Quando ci chiameranno, saremo lì“. Sembra, dunque, che ci sarà ancora un bel po’ da aspettare.

GAME OF THRONES, HANNAH WADDINGHAM: “MI HA LASCIATO LA CLAUSTROFOBIA”

L’attrice ha raccontato di aver  vissuto dieci ore di waterboarding (annegamento simulato) sul set della serie. L’esperienza è stata talmente traumatica da causarle una claustrofobia cronica. Tuttavia, ha anche affermato: “In fondo non importa, perché quando si è in Il trono di spade si vuole soltanto fornire la miglior performance”