in

Mayim Bialik di TBBT attaccata dai fan per le sue dichiarazioni sullo scandalo molestie!

Mayim Bialik The big bang theory

Mayim Bialik a Hollywood non è solo la semplice interprete della stramba quanto divertente Amy Farrah Fowler di The Big Bang Theory, ma è anche una femminista convinta  e fiera.

L’attrice nota in età adulta grazie alla sitcom della CBS, può essere tranquillamente considerata una di quelle donne con gli attributi. Oltre ad avere un vero dottorato di ricerca alla UCLA, la Bialik non si è mai tirata indietro quando si tratta di sessismo nel mondo dello spettacolo.

Visti i presupposti non ci si poteva non aspettare che Mayim Bialik non esprimesse la sua opinione sul tornado che sta colpendo Hollywood proprio in questi giorni, il caso Harvey Weinstein.

Per onor di cronaca ecco un mini recap di quello che sta succedendo.

Harvey Weinstein è un produttore cinematografico, fondatore della Weinstein Company, casa di produzione di tanti film tra cui anche The Imitation Game. Pochi giorni fa Weinstein è stato accusato di molestie sessuali nei confronti di tante attrici di Hollywood.

Le conseguenze di queste accuse sono state profonde per Weinstein, visto che tutte le agenzie hanno dichiarato di non voler più avere a che fare con la sua casa di produzione (leggi qui i dettagli).

Mayim Bialik ha deciso di dire la sua difendendo a spada tratta le donne che hanno subito gli abusi, ma forse qualcosa è andato storto.

L’attrice ha scritto un articolo sulle pagine del New York Times intitolato “Mayim Bialik: essere una femminista nel mondo di Harvey Weinstein.”

Tra i vari argomenti trattati, la Bialik scrive:

“Non mi sono mai sentita a mio agio nel far parte di un’industria che percepisce la donna come un oggetto. Ho imparato in fretta che le ragazzine con occhi da cerbiatta vengono favorite nell’assegnazione dei ruoli dagli uomini potenti che prendono questo tipo di decisioni […] La bellezza e il sex appeal sono sempre stati premiati, prima di tutto.“

La Bialik però si sente diversa e un po’ più sicura di sé, e per questo ringrazia i suoi genitori:

“Mia madre non mi ha mai permesso di truccarmi o di fare la manicure. Mi ha sempre incoraggiato ad essere me stessa durante le audizioni e non ho mai lasciato che gli uomini mi chiamassero “baby” o mi chiedessero un abbraccio sul posto di lavoro […] Oggi, a 41 anni, sono saggia e penso a proteggermi. Ho deciso che la mia vita sessuale è meglio che coinvolga solo la sfera privata e venga condivisa con persone con le quali ho una relazione intima. Mi vesto in maniera modesta e non flirto con gli uomini come se fosse una prassi.”

Infine tra le righe dell’articolo, si leggono parole rivolte direttamente alle donne:

“Se non sei esteticamente perfetta, come me, sappi che là fuori è pieno di uomini che ti considereranno irresistibile e ti riempiranno di attenzioni, rispetto e amore. La parte migliore la devi cercare dentro di te e non c’è bisogno di farsi palpeggiare o andare in una stanza d’albergo per farlo.”

È proprio questo il concetto che ha fatto infuriare i fan, che sostengono che la Bialik abbia dimostrato poca sensibilità verso le vittime di abuso, travisando drasticamente quello che era il vero senso del discorso.

In risposta alle accuse, attraverso un post sul suo profilo Twitter, l’attrice non si è fatta problemi a precisare che questa dichiarazione estrapolata dal contesto in cui è stata scritta è stata completamente fraintesa.

Mayim Bialik twitter

“Mi riferiscono che il mio articolo sul New York Times abbia raggiunto molte persone e io sono oltremodo grata di ricevere tanti riscontri. Vedo anche che alcune hanno estrapolato le mie parole dal contesto della macchina di Hollywood e manipolate per suggerire che – Dio me ne scampi – io incolperei le donne vittime di molestie per i loro look o comportamenti. Chiunque conosca me e le mie idee femministe sa quanto tutto questo sia assurdo e non c’entri affatto con il mio articolo. È triste vedere quanto le persone siano maligne mentre io in realtà passo la vita a cercare di migliorare le cose per le donne.”

Si potrebbe concludere dicendo quelle frasi create apposta per queste occasioni tipo “Mayim Bialik non ha subito gli abusi quindi non può sapere cosa si prova” oppure “non giudicare un libro dalla copertina” e le tante altre che si riferiscono all’aspetto estetico, ma la verità è che la situazione è seria.  Molte donne hanno subito delle molestie sul lavoro da questa persona e Mayim Bialik non sta facendo altro che provare ad estirpare il problema alla radice, nel modo in cui ha la possibilità di farlo.

Il mondo della televisione, come quello del cinema, è popolato da squali che si nutrono delle disavventure degli altri per fare notizia. In questo caso la vicenda che ha colpito la nostra Mayim ha del surreale, considerando che le accuse che si è trovata a fronteggiare sono esattamente quello che lei cerca di combattere sempre.

LEGGI ANCHE  – Queste sono le 7 migliori Serie Tv femministe della Storia

Written by Francesca Bulgarini

Mi piace viaggiare e scoprire il mondo, sono curiosa da sempre e conoscere persone e culture diverse mi affascina. Spulcio qualsiasi informazione arricchisca la mia memoria.
Vivo in un mondo quadrato e faccio un lavoro preciso.
Film e serie tv sono sempre state indispensabili per poter “viaggiare” ovunque e colorare fuori dalle linee della realtà passando direttamente, in un attimo, all’immaginazione.

Mr Robot – L’intervista a Kor Adana ci fornisce ulteriori informazioni sulla 3×01 (e sul prosieguo della stagione)

Stranger Things 2, la seconda clip ci svela cosa succederà ad Eleven. ECCO IL VIDEO!