in ,

Come Angela Lansbury salvò la figlia da Charles Manson

In questi ultimi mesi grazie alla recente uscita della seconda stagione di Mindhunter e soprattutto dell’ultimo film di Tarantino C’era una volta… a Hollywood il personaggio di Charles Manson è ritornato prepotentemente alla ribalta. Quella di Manson è una figura carismatica e folle che ha saputo affascinare e condizionare non solo i giovani ragazzi che fecero parte della famigerata Family degli anni ’60 ma anche molti di coloro che hanno avuto occasione di conoscerla nella cronaca degli anni successivi. Approfondendo le vicende attorno a questo oscuro personaggio si scopre che sono molti i personaggi famosi che hanno visto le proprie vite intersecarsi con la sua. Da Neil Young ai Beach Boys, da Bryan Cranston ad Angela Lansbury. La nostra amata protagonista de La Signora in Giallo.

La star di Breaking Bad in un tweet pubblicato il giorno della morte di Manson scrisse:

“Sentendo Charles Manson morto, ho rabbrividito. Ero a portata di mano solo un anno prima che commettesse un brutale omicidio nel 1969. La fortuna era con me quando io e mio cugino andammo a cavallo allo Span Ranch, e vidi un omino dagli occhi folli che gli altri hippy chiamavano Charlie.”

Ma nel suo caso l’intersezione fu davvero minima. Mentre per La Signora in Giallo, Angela Lansbury, la vicenda ha i contorni del dramma. Anche se per fortuna scampato.

La Signora in Giallo
La Signora in Giallo, Angela Lansbury, con la figlia Deidre

Alla fine degli anni ’60 Angela e suo marito, Peter Shaw, vivevano nel sud della California. Gli impegni di lavoro tenevano i due molto lontani da casa e fu uno shock per loro scoprire che entrambi i figli, Anthony e Deidre, a malapena adolescenti, erano coinvolti in brutti giri legati alla droga. Dapprima con la cocaina e poi con l’eroina. Mentre per Anthony il problema era legato ad un consumo “personale” per la figlia Deidre vi era anche qualcosa di più sotto.

“Inizialmente era solo cannabis, poi anche eroina. Sulle colline sopra Malibu c’erano dei gruppi che aspiravano alla morte. Mi duole dirlo, ma ad un certo punto Deidre si è trovata in mezzo a una folla guidata da Charles Manson. Era una dei tanti giovani che lo conoscevano – ed erano affascinati. Era un personaggio straordinario, per molti aspetti carismatico, non c’è dubbio.”

Angela e il marito, in anni in cui il problema della droga non era ancora dilagato negli States, presero una decisione estrema. Per poter salvare la figlia e iniziare un percorso di riabilitazione in un contesto sicuro vendettero la casa in California e si trasferirono in Irlanda, nel paese dove proveniva la famiglia materna della Lansbury. Mise da parte la propria carriera e per oltre un anno si dedicò totalmente ai figli.

Fortunatamente questa decisione portò i frutti sperati. Entrambi i figli, con molte difficoltà e con l’aiuto di medici che prescrissero il metadone per superare le crisi di astinenza, superarono le dipendenze e fu possibile per Angela tornare al suo lavoro di attrice.

Il figlio Anthony divenne un regista televisivo arrivando a firmare anche la regia di 86 episodi de La Signora in Giallo. Mentre Deidre, dopo essersi sposata con un Chef ha aperto un ristorante Italiano a Los Angeles. Un lieto fine per la nostra amata Jessica Fletcher.

Leggi anche – Come finisce La Signora in Giallo?

Written by Enrico Maccani

Scrivere di ciò che si ama.. con chi condivide la stessa passione, questa è una strada per la felicità.
"Sembra quasi un paradosso ma spesso si fa fatica a trovare un romanzo moderno o un film che sia più interessante di un buon telefilm. C'è in giro, ad esempio, un'opera che rappresenti un viaggio metafisico fra i segreti del Male più avvincente di Twin Peaks?"

L’immortale – il film su Ciro di Gomorra ha finalmente una data d’uscita ufficiale!

Millie Bobby Brown cambia due volte look in una settimana: Stranger Things c’entra qualcosa?