in

Kit Harington, pesantissima confessione: «Dopo Game of Thrones ho pensato al suicidio»

Kit Harington, Game of Thrones
Kit Harington

Kit Harington è da ormai molti anni uno degli attori più popolari del pianeta. Grazie al suo successo nel ruolo di Jon Snow in Game of Thrones, l’attore ha acquisito fama mondiale, specialmente negli anni in cui è andata in onda la serie. Ma non è tutto oro quel che luccica: fama e popolarità sono anche portatrici di estrema pressione, e se non la si sa gestire questo può portare parecchi problemi. Kit Harington è stato molto coraggioso nel mostrarsi fragile: già in passato infatti non aveva fatto mistero di aver avuto problemi durante e dopo Game of Thrones, facendo riferimento ultimamente al fatto che aveva avuto problemi di salute mentale. In una recente intervista al Sunday Times l’attore è andato definitivamente a fondo, rivelando cose veramente pesanti sulla sua vita in quel periodo.

Già in passato Kit aveva parlato dei suoi problemi con l’alcol, e nell’intervista a cui si fa riferimento è tornato a parlare della faccenda, arricchendola di dettagli: «Ero molto bravo a tenere segrete le mie dipendenze, ero incredibilmente riservato. Durante e dopo il Trono mi sono successe alcune cose molto traumatiche e tra queste c’era l’alcol». Queste le parole dell’attore che ha interpretato Jon Snow: per guarire, Kit si è anche chiuso in un rehab alla clinica Privé-Swiss in Connecticut, negli Stati Uniti d’America. Una clinica dai costi particolarmente ingenti: ben 95mila euro al mese. Ma è evidente che fosse necessario, che quel che è capitato a Kit Harington non sia affatto uno scherzo.

Lo conferma ancora una volta, semmai ce ne fosse bisogno, proprio lo stesso attore protagonista di Game of Thrones. Alla domanda più tosta da parte dell’intervistatore, ovvero quella relativa al se Kit Harington avesse avuto pensieri suicidi, il ragazzo ha risposto così: «La risposta è sì. Sì certo, ci sono stati pensieri suicidi. Ho attraversato momenti di vera depressione in cui volevo fare ogni genere di cosa».

Kit Harington ora è sobrio da due anni e mezzo e sembra essersi instradato definitivamente sulla retta via: dopo la dine delle riprese di Game of Thrones è riuscito quindi a rimettersi in sesto, aiutato sicuramente anche dalla sua bellissima famiglia, sulla quale ha detto: «Credo che la cosa che mi sorprende di più del diventare genitore è che si diventa una cosa sola, tutti e tre, e c’è tutta una nuova dinamica da scoprire».

Speriamo che Kit Harington possa continuare a stare bene in questo suo percorso verso la ricerca della definitiva serenità interiore: Game of Thrones è un lontano ricordo, e va benissimo cosi.

Scritto da Vincenzo Galdieri

Sostanzialmente scrivo baggianate, ma gli dò un tono talmente epico che a volte rischiano pure di sembrare cose interessanti

Amanda Knox

Amanda Knox e l’annuncio sui social: «Racconterò la mia gravidanza con una mini serie»

Alessandro Borghi

Alessandro Borghi e il suo sogno nel cassetto: «Ruolo di un transessuale? Mi è arrivata una proposta»