Home » News » I Simpson – Lo storico compositore si separa dalla serie e fa causa alla Fox

I Simpson – Lo storico compositore si separa dalla serie e fa causa alla Fox

Lo storico compostitore de I Simpson, è pronto a far causa alla serie per il suo licenziamento. Dopo 27 anni l’uomo è stato allontanato apparentemente a causa della sua età e delle sue condizioni di salute.

Una collaborazione durata 27 anni.

Alf Clausen, 78 anni, è stato sin dagli inizi un membro fondamentale nella produzione dell’amata serie di Matt Groening. Le sue composizioni hanno accompagnato ben 560 episodi della storica serie animata, divenendo parte dell’atmosfera di Springfield già dal 1990.

I Simpson

Grazie alle sue innumerevoli variazioni sul tema tipico della serie composto da Danny Elfman, è stato nominato 23 volte agli Emmy. Delle molteplici candidature, due si sono trasformate in vittorie con le melodie di We Put The Spring In Springfield e You’re Checkin’ In. Sempre per il suo lavoro ne I Simpson, Clausen ha vinto otto ASCAP Award e cinque Annie Awards.

Nel 2017, però, la produzione della serie lo ha licenziato sostituendolo con la Bleeding Fingers Music, studio di produzione musicale fondato da Russell Emanuel, Hans Zimmer e Steve Kofsky.

I Simpson hanno dato ragioni false.

Il motivo dato per il licenziamento sosteneva che lo show stava prendendo una diversa direzione in materia musicale. Alf Clausen ha rigettato tali motivazioni mettendole in serio dubbio.

Questa ragione è pretestuosa e falsa. Invece, l’ingiusta chiusura del rapporto professionale era dovuta all’età e alla percepita disabilità.

i simpson
i simpson

Clausen sostiene infatti che la vera natura del suo licenziamento sia da attribuire al suo stato di salute e non a divergenze artistiche come dichiarato dalla produzione.

Per tale motivo ha deciso di aprire una causa legale con la Fox per ottenere giustizia dopo una collaborazione durata quasi 30 anni. L’accusa farà leva sul sostituto di Clausen che non solo è molto più giovane di lui ma comporta un notevole risparmio per la produzione della serie perché privo di disabilità.

LEGGI ANCHE – I Simpson: l’angosciante e macabra versione russa