Vai al contenuto
Home » News » Ellen Pompeo: «Grey’s Anatomy andrà avanti, ma stiamo pensando a qualcuno per sostituirmi»

Ellen Pompeo: «Grey’s Anatomy andrà avanti, ma stiamo pensando a qualcuno per sostituirmi»

Grey’s Anatomy non sembra proprio volerne sapere di chiudere la sua storia. Il medical drama creato da Shonda Rhimes nel 2005 continua imperterrito a macinare puntate, stagioni e in qualche modo anche ascolti, ma secondo la maggior parte di pubblico e critica la soglia entro cui la serie avrebbe dovuto chiudere i battenti sarebbe stata sorpassata già da un pezzo. Anche se stiamo parlando senza dubbio di un cult, infatti, 18 stagioni sono tantissime per chiunque, ed è chiaro che la maggior parte dei fan rimanga attaccata allo show solo per storica affezione e che non ci sia più il pathos di una volta nell’attesa degli episodi a rilascio settimanale.

Durante il corso di queste 18 stagioni di Grey’s Anatomy abbiamo assistito a qualsiasi cosa, e si sono avvicendati miriadi di attori che hanno interpretato i più disparati personaggi: molti pezzi grossi, strada facendo, sono usciti dalla serie per evitare di far cristallizzare la propria carriera e per evitare il rischio di venire identificati sempre e solo con un unico personaggio, per quanto iconico. E’ quanto capitato, ad esempio, a Patrick Dempsey, che in Grey’s Anatomy ha interpretato l’amatissimo dottor Derek Shepherd ma che una volta conclusa la sua esperienza in Grey’s Anatomy è riuscito a ritagliarsi altri ruoli di rilievo, come quello in Diavoli al fianco di Alessandro Borghi (qui la nostra recensione della seconda stagione).

Molti attori durante gli anni hanno quindi salutato Grey’s Anatomy ma non lei, Ellen Pompeo, ormai inevitabilmente identificata solo e soltanto con Meredith Grey di Grey’s Anatomy. Una ‘dolce condanna’ di cui la stessa attrice è consapevole, sapendo bene che dopo aver fatto per quasi vent’anni la stessa parte sarà difficile per lei convincere il pubblico in altri ruoli. Ma nonostante questa consapevolezza, Ellen Pompeo sembra comunque sul punto di voler dire basta con Grey’s Anatomy. E lo ha reso chiaro nell’ultima intervista a ET:

Io e Shonda cercheremo di reinventare lo show, questo continuare a reinventarlo è la vera sfida, lo show parla a molte persone, e i giovani lo amano… Ha ispirato così tante generazioni di operatori sanitari, quindi penso che per i giovani sia un ottimo contenuto e cercheremo di portarlo avanti per loro, non necessariamente con me, ma continuando a farlo… Forse troveremo qualcuno per sostituirmi, oppure no”

Insomma, è abbastanza evidente che Ellen Pompeo non ne possa più ma che per rispetto alla serie che l’ha resa grande lo faccia (per ora) solo intendere senza dirlo chiaramente. L’attrice ha inoltre implicitamente confermato anche che Grey’s Anatomy dovrebbe andare ancora avanti, e ci chiediamo con quale coraggio possa essere fatta una scelta del genere. Inoltre, ha confermato che è partita la caccia alla sua sostituta, che non necessariamente andrà a buon fine però lei e Shonda stanno pensando seriamente a sostituirla. E noi ci chiediamo: ha davvero senso continuare Grey’s Anatomy senza Meredith Grey? Non avrebbe più senso fare un’ultima, faticosa diciannovesima stagione con Meredith e poi chiuderla una volta per tutte?