in

Attenzione a Exit Plans, la nuova comedy di HBO sul suicidio assistito

Come confermato da The Hollywood Reporter, malgrado la conclusione di Veep dopo ben sette stagioni di onorato servizio, non è ancora arrivato il momento per Timothy Simons (interprete nella serie del politico americano Jonah Ryan) di separarsi dall’emittente HBO: l’attore sarà infatti protagonista, produttore esecutivo (in compagnia di Will Graham della Field Trip Productions) e sceneggiatore del nuovo progetto comedy Exit Plans, serie televisiva che tratterà una tematica delicatissima quale il suicidio assistito.

La natura della tematica, non esattamente goliardica come il genere richiederebbe, sarà un contorno più che punto focale della serie. Come annunciato, infatti, la trama sarà ambientata in un presente in cui il suicidio assistito sarà legale, e si concentrerà sulla vita del gestore di un’attività che fornisce tali servizi più che sui suoi clienti e la loro sfera emotiva.

Questa la sinossi della nuova comedy Exit Plans:

“Un uomo della California apre una piccola impresa che ha l’obiettivo di aiutare le persone a morire pacificamente. L’ironia è che la sua vita privata sta letteralmente cadendo a pezzi: in altre parole, dovrà fare i conti con la propria esistenza mentre sta pensando a come terminare la tua!”

Tra le varie apparizioni di Timothy Simons troviamo anche i film Inherent Vice di Paul Thomas Anderson, The Interview, Draft Day e Irreplaceable You.
L’ultimo progetto che lo vede protagonista è Extracurricular Activities, commedia diretta da Jay Lowi e attualmente in fase di post-produzione.

L’attore non sarà il solo a mantenere viva la collaborazione con la HBO, la quale ha intrapreso un nuovo progetto con un’altra delle star di Veep: Hugh Laurie (celebre per il suo ruolo da protagonista in Dottor House) sarà infatti protagonista di un’altra comedy ambientata nello spazio, prodotta dall’emittente e scritta da Armando Iannucci.

LEGGI ANCHE – Le cinque Serie Tv della HBO che era decisamente meglio non producessero

Written by Vincenzo Bellopede

Vincenzo, studente di psicologia.
Cresciuto a pane e Sartre, accompagnando con sbornie da prelibato nettare di Lynch.
Come disse il primo, gli oggetti sono cose che non dovrebbero commuovere in quanto non vive. Eppure lo fanno.
Se anche le parole riescono in questo, l'obiettivo di chi scrive è stato orgogliosamente raggiunto.

russ ross friends

Friends – La storia di Snaro, l’attore croato mai realmente esistito

The Irregulars

Su Netflix è in arrivo The Irregulars, una nuova serie tv su Sherlock Holmes