Vai al contenuto
Serie TV - Hall of Series » News » L’era delle sitcom sta tramontando? Chuck Lorre non ci sta: «Si stanno evolvendo»

L’era delle sitcom sta tramontando? Chuck Lorre non ci sta: «Si stanno evolvendo»

Chuck Lorre, il creatore di The Big Bang Theory, è un nome molto autorevole nel mondo delle serie tv.

Dal 1990 lavora scrivendo e dirigendo degli show per il piccolo schermo, riuscendo ad ottenere fin da subito un grande successo. Ha iniziato come sceneggiatore della comedy Pappa e ciccia (conosciuta anche come Roseanne), prima di cominciare a sviluppare le sue idee in autonomia. Ha creato quindi Grace Under Fire, Cybill, Dharma & Greg e Due uomini e mezzo: questi sono tutti prodotti che hanno ottenuto una certa popolarità e che sono stati lodati dalla critica. Il vero successo però è arrivato con The Big Bang Theory, la serie tv dedicata a un gruppo di scienziati che nel corso delle sue dodici stagioni si è tramutata in un vero e proprio fenomeno globale. Dopo aver sbancato con la storia di Sheldon Cooper e dei suoi amici, Chuck Lorre non si è fermato e ha continuato a superarsi. Sono nate così Mom e Il metodo Kominsky, nelle quali la commedia cede talvolta il passo alla nostalgia e alla tristezza. Non c’è nessuno più adatto di lui quindi per spiegare quale sia lo stato attuale delle sitcom nel mondo odierno.

Il buon vecchio Chuck Lorre ha parlato delle sitcom e ha espresso la sua opinione sull’eventualità che questo genere possa essere giunto al capolinea.

In un momento storico, in cui le stagioni delle serie tv si stanno accorciando sempre di più e il pubblico sembra essere orientato verso show più cinematografici e adrenalinici, le sitcom sembrano essere entrate in crisi. La TV negli ultimi anni non ha regalato molte serie comiche di grande successo: se si esclude Ted Lasso, sono stati pochi gli show che hanno davvero conquistato il pubblico. Vuol dire che gli anni d’oro delle sitcom sono terminati e che questo genere televisivo sta tramontando? Chuck Lorre ha escluso questa possibilità e ha spiegato come le sitcom si stiano semplicemente trasformando in qualcos’altro. Ecco cosa ha detto in un’intervista rilasciata a The Wrap:


Segui il canale di Hall of Series su WhatsApp: https://whatsapp.com/channel/0029VaGBD713mFXxAEHUv509


Ho visto il necrologio troppe volte, ormai non ci credo. E poi arriva qualcuno e fa qualcosa di meraviglioso con questo genere televisivo. All’improvviso, è di nuovo un genere veramente legittimo. Quando ho iniziato io, di sitcom in televisione ce ne erano più di una ventina, adesso quante sono? Forse cinque al massimo? La natura di queste produzioni si sta evolvendo, si sta trasformando in qualcos’altro.”

Del resto proprio Chuck Lorre ha deciso di continuare a investire su questo genere, creando una nuova serie tv per la HBO. Si intitola Bookie e vede nel cast Charlie Sheen, l’attore con cui il creatore della serie ha avuto problemi sul set di Due uomini e mezzo.