in

Bridgerton – Shonda Rhimes è sconvolta dalla reazione dei fan in merito a Regé-Jean Page

Bridgerton è stata la serie televisiva originale più vista di Netflix da quando ha debuttato sulla piattaforma streaming nel corso delle vacanze natalizie, e la fiducia che ha dato allo streamer ha fatto sì che quest’ultimo la rinnovasse per una terza e quarta stagione, ancora prima del debutto della seconda (qui alcune foto catturate dal set). Una notizia che però ha sconvolto i fan dello show è stata la conferma della futura assenza dell’attore Regé-Jean Page, il quale ha spiegato perché non tornerà in Bridgerton.

Bridgerton è un adattamento per il piccolo schermo dell’omonima serie di romanzi dell’autrice Julia Quinn che esplora l’amore e la lussuria tra l’aristocrazia britannica dell’era Regency.
La prima stagione ha adattato il primo libro della serie, The Duke and I, che segue la figlia maggiore dell’omonima famiglia aristocratica mentre cerca un marito adatto.
Daphne, interpretata da Phoebe Dynever, ne trova uno in Simon Basset, il duca di Hastings, interpretato da Page.

Ogni libro della serie si concentra sulle prove e le tribolazioni della ricerca dell’amore di un diverso fratello Bridgerton. La seconda stagione stagione darà vita al secondo romanzo della serie, The Viscount Who Loved Me, e vedrà come protagonista il fratello maggiore, Anthony.
Tuttavia, questa non è stato una sorpresa per i fan dei romanzi di Quinn, che sono consapevoli che il secondo libro si concentra sulla ricerca d’amore del primogenito Bridgerton interpretato da Jonathan Bailey.

Shonda Rhimes non si aspettava una così forte reazione dei fan di Bridgerton

Tuttavia, per molti spettatori di Bridgerton la partenza annunciata dell’attore Regé-Jean Page è stata una sorpresa. E anche piuttosto deludente.
La reazione ha persino scioccato la showrunner Shonda Rhimes. La produttrice esecutiva dello show, nota soprattutto per aver creato le serie di successo Grey’s Anatomy, Scandal e How To Get Away With Murder ha espresso incredulità per la forte risposta degli spettatori, durante una recente intervista con Vanity Fair, confrontandola con le reazioni che ha ottenuto nel passato.
Di seguito la dichiarazione della Rhimes:

Sono rimasta davvero scioccata, perché di solito succede quando uccido qualcuno che è stato presente per un po’. [Regé-Jean] è un attore potente e straordinario e questo significa che abbiamo fatto il nostro lavoro: ogni stagione, il nostro lavoro è trovare le persone giuste e mettere insieme questa incredibile storia d’amore che cambia il mondo. Non so se mi aspettavo una così forte esplosione, dato che ogni libro [della serie ] è una storia d’amore diversa. Sul serio: cosa farebbe Regé-Jean in una seconda stagione? Capisci cosa intendo? Abbiamo dato loro il lieto fine! E ora abbiamo la prossima coppia in arrivo.

Per quanto riguarda l’assenza di Page dalla seconda stagione di Bridgerton, vale la pena ricordare che il suo contratto era per una sola stagione; l’attore ha rifiutato la possibilità di fare un’apparizione cameo per poter lavorare su altri progetti. Ha espresso pubblicamente gratitudine per il supporto ricevuto, ma ha anche dichiarato di amare la progressione antologica della serie televisiva.

Sebbene i fan siano arrabbiati per la partenza dell’attore, c’è da considerare che lo show sta giustamente seguendo gli eventi del materiale originale. Questo è un esempio dell’impegno degli autori dello show nel dare la priorità alla storia dei romanzi originali di Quinn, senza per forza seguire la volontà dei fan. Per quanto riguarda Page, i fan non rimarranno senza di lui a lungo: reciterà al fianco di Chris Evans e Ryan Gosling nel prossimo film dei fratelli Russo, The Grey Man.

Pensate che i fan abbiano avuto una reazione esagerata oppure no?
Fateci sapere nei commenti!

Scritto da Silvia Nunnari

Ho deciso che fra una serie televisiva ed un'altra, sorseggiando vino con Cercei Lannister ed Olivia Pope, di riempire il web con la mia scrittura.

Riverdale

Riverdale – Lili Reinhart ha delle strane abitudini mentre dorme

I 5 migliori film tratti dai romanzi di Stephen King