Vai al contenuto
Home » News » Better Call Saul: gli oggetti di scena e i costumi saranno messi all’asta

Better Call Saul: gli oggetti di scena e i costumi saranno messi all’asta

Creato dallo showrunner Vince Gilligan, l’universo di Breaking Bad (che ben presto verrà eliminata dal catologo dello streamer Netflix) è iniziato nel 2008 ed è incentrato sul personaggio di Bryan Cranston, Walter White, un insegnante di chimica scoraggiato, a cui è stato recentemente diagnosticato un cancro ai polmoni; l’uomo, ad un certo punto, decide di allearsi con il suo ex studente, Jesse Pinkman, interpretato da Aaron Paul, per produrre metanfetamina. La serie televisiva si espande presto per esplorare le vite di altri personaggi della malavita di Albuquerque, tra cui il boss della droga e proprietario di una catena di fast-food Gustavo Fring e il suo braccio destro Mike Ehrmantraut.
Per questo motivo nel 2015 viene presentato lo spinoff Better Call Saul che segue l’evoluzione del personaggio di Bob Odenkirk, Slippin’ Jimmy’ McGill: avvocato da strapazzo che il pubblico ha imparato a conoscere e amare in Breaking Bad. La serie prequel intreccia le storie di altri personaggi che ritornano, come Gus, Mike e Hector Salamanca, e ne introduce di nuovi come Kim Wexler, Chuck McGill, Howard Hamlin, Nacho Varga e Lalo Salamanca. La serie ha visto il ritorno anche di Walt e Jesse ed è a pochi episodi dalla conclusione della sua fortunata corsa di sei stagioni.

All’asta costumi e oggetti di scena della serie televisiva targata AMC

Dopo la messa in onda del finale di Better Call Saul, che avverrà il 15 agosto, i fan e i collezionisti avranno la possibilità di possedere oltre 250 oggetti di scena, costumi e decorazioni originali dello spinoff e di Breaking Bad. L’asta si terrà su Propstore Auction dal 18 agosto al 1° settembre e tutti i proventi saranno devoluti a enti di beneficenza di Albuquerque. Di seguito sono riportati alcuni degli oggetti che saranno messi all’asta:

Come si può vedere qui sopra, tra i pezzi forti dell’asta ci sono la campana di Hector (3.000-5.000$), la tazza da viaggio di Jimmy “Il secondo miglior avvocato al mondo” (2.000-3.000$), la bottiglia di tequila e il tappo Zafiro (1.500-2.500$) e la coperta spaziale di Chuck (600-800$).
Poiché molti di questi oggetti sono probabilmente più costosi di quanto il fan medio di Better Call Saul possa permettersi, la semplice registrazione all’asta farà partecipare gli iscritti a un’estrazione per vincere un pacco regalo gratuito pieno di oggetti utilizzati durante la produzione. A giudicare dal sito web, sembra che questi pacchi regalo includano diversi oggetti firmati Los Pollos Hermanos e biglietti da visita di Saul Goodman.

Il franchise di Breaking Bad è molto attento ai dettagli, come si evince dall’uso di oggetti di scena, costumi e decorazioni che arricchiscono l’universo narrativo. Il fatto che Better Call Saul metta all’asta questi oggetti sembra indicare che non ne avranno più bisogno, poiché il prossimo finale della serie segnerà probabilmente la fine di molti dei personaggi introdotti nel corso degli anni, tra cui Jimmy, Mike e Gus. Curiosamente non ci sono oggetti di Kim Wexler in vendita, il che significa che uno spinoff per il personaggio di Rhea Seehorn potrebbe essere una possibilità reale.

LEGGI ANCHE: Better Call Saul è stata denunciata dalla Liberty Tax Service per diffamazione