Vai al contenuto
Home » News » Better Call Saul 6 – Rhea Seehorn risponde alle minacce dei fan: «Sono grata»

Better Call Saul 6 – Rhea Seehorn risponde alle minacce dei fan: «Sono grata»

La serie televisiva Better Call Saul ha debuttato nel 2015 e ruota attorno all’ascesa (o discesa?) del personaggio Jimmy McGill interpretato dall’attore Bob Odenkirk (il quale ha avuto problemi di salute durante le riprese dell’ultima stagione), che in seguito si farà chiamare Saul Goodman. Lo show ha ricevuto recensioni entusiastiche nelle ultime cinque stagioni, ma la fine è vicina per l’acclamata serie televisiva dell’AMC (che si può trovare anche sulla piattaforma streaming Netflix).
Adesso, con i primi episodi andati in onda, l’attrice Rhea Seehorn ha risposto ad alcune provocazioni lanciate dai fan dello show riguardo al suo personaggio.

E se alcuni personaggi non dovessero ricevere il lieto fine?

I fan si sono affezionati a Kim Wexler nelle ultime cinque stagioni di Better Call Saul. Quindi, inutile dirlo, molti vogliono che abbia un lieto fine e hanno scherzosamente minacciato di ribellarsi se ciò non dovesse accadere. In un’intervista con EW, Seehorn ha spiegato di essere consapevole delle minacce di rivolta ed è grata che i fan amino così tanto il suo personaggio. L’attrice ha rivelato di essere stata anche preoccupata per il destino del suo personaggio durante le riprese, ed è stata persino fermata per strada dai fan in merito.

“Mi è stato detto della rivolta. Non riesco nemmeno a esprimere quanto sia grata per la percezione che i fan hanno del mio personaggio e per la mia interpretazione. Sento la preoccupazione. Vengo fermata per strada dalla gente che ha la mia stessa preoccupazione. Che divertimento è che questa persona che è imperscrutabile e ha il suo codice etico potrebbe essere stata pensata come un oggetto estraneo a cui non hai accesso, e invece le persone si sentono davvero come se fosse loro amica o confidente? Ma il pubblico è diventato spesso il mio confidente più stretto nel corso delle scene e sapeva a cosa stavo pensando quando sceglievo come personaggio di non mostrare le emozioni alle altre persone nella stanza. E ho creato questo piccolo legame che mi rende davvero, davvero felice. [Quindi] direi loro che anch’io sono preoccupata per Kim”.

La fine della quinta stagione di Better Call Saul ha mostrato Kim che escogita un piano per rovinare la carriera di Howard e trarre profitto dal caso Sandpiper Crossing. Questa sembra essere una parte importante della sesta stagione poiché Kim “scenderà al livello” di Jimmy, se non più in basso.

Alcuni personaggi come Gus Fring, Mike Ehrmantraut e lo stesso Saul sono al sicuro poiché hanno ruoli importanti in Breaking Bad, ma il destino di altri personaggi come Nacho Varga, Lalo e Kim è molto più incerto. Se Saul dovesse ottenere un lieto fine nella sua trama post-Breaking Bad, potrebbe riunirsi con Kim, ma vista la frequenza con cui Vince Gilligan uccide i personaggi, il personaggio di Seehorn potrebbe morire. D’altra parte, Saul probabilmente non avrebbe menzionato Kim a Walter o a chiunque altro per tenerla fuori pericolo, quindi è ugualmente possibile che sopravviva al bagno di sangue previsto nella sesta stagione di Better Call Saul.

LEGGI ANCHE – Il finale di Better Call Saul 6 cambierà il modo di vedere Breaking Bad