in ,

Addio al maestro Andrea Camilleri: è morto il papà del Commissario Montalbano

© CRISTIANO LARUFFA/ LAPRESSE 27-05-2003 ROMA INTERNI FESTIVAL DELLE LETTERATURE ALLA BASILICA DI MASSENZIO NELLA FOTO LO SCRITTORE ANDREA CAMILLERI CON L'ATTORE LUCA ZINGARETTI

Autore televisivo e teatrale, sceneggiatore, saggista, scrittore e regista.
Andrea Camilleri si è spento all’età di 93 anni, a Roma.
L’artista siciliano è stato uno dei più grandi esponenti della cultura autoctona, e non, del 900.

Da più di un mese, l’autore della saga di gialli del Commissario Montalbano era ricoverato all’ospedale Santo Spirito a causa di un infarto, in condizioni critiche.
La drammatica notizia è giunta in mattinata, ed è stata resa pubblica da un comunicato della ASL Roma 1, che ha annunciato:

Con profondo orgoglio, alle ore 8:20 del 17 Luglio 2019, presso l’Ospedale Santo Spirito, è deceduto lo scrittore Andrea Camilleri. Le condizioni sempre critiche di questi giorni si sono aggravate nelle ultime ore compromettendo le funzioni vitali. Per volontà del Maestro e della famiglia, le esequie saranno riservate. Verrà reso noto dove portare un ultimo omaggio.

Andrea Camilleri Il commissario Montalbano

Alla Nuvola di Fuksas a Roma nel 2017, in un incontro a “Più libri più liberi”, Andrea Camilleri aveva parlato apertamente della malattia che lo aveva colpito ma che, tuttavia, non gli aveva impedito di continuare a scrivere:

Sono cieco, ma perdendo la vista tutti gli altri sensi si riacutizzano, vanno in soccorso. La memoria è diventata più forte, ricordo più cose di prima con molta lucidità e scrivo sempre.

I messaggi di cordoglio arrivano già da qualche ora su tutti i social e da parte delle figure di spicco più disparate: dal ministro dell’Interno Matteo Salvini, passando per Fabio Fazio (che numerose volte ha ospitato e intervistato in televisione “l’instancabile narratore della Sicilia”, come lo definisce Salvini), Fiorello, fino alla polizia di Stato.
Non è mancata la partecipazione emotiva dal mondo del calcio, in particolare dal presidente del Napoli Aurelio de Laurentis, che ha dichiarato sul suo profilo:

Il Presidente Aurelio de Laurentis e tutto il Napoli sono vicini alla famiglia del maestro Camilleri. Quanto ci hai fatto piangere e quanto ci hai fatto ridere. Ci mancheranno la tua personalità, la tua cultura, i tuoi romanzi.

Addio, Maestro.

LEGGI ANCHE – Il Commissario Montalbano: la puntata di Porta a Porta dopo l’episodio dei migranti ha alzato un enorme polverone

Written by Vincenzo Bellopede

Vincenzo, studente di psicologia.
Cresciuto a pane e Sartre, accompagnando con sbornie da prelibato nettare di Lynch.
Come disse il primo, gli oggetti sono cose che non dovrebbero commuovere in quanto non vive. Eppure lo fanno.
Se anche le parole riescono in questo, l'obiettivo di chi scrive è stato orgogliosamente raggiunto.

stranger-things

Abbiamo tanti buoni motivi per pensare che vedremo la quarta stagione di Stranger Things nel novembre del 2020

game of thrones

Game of Thrones – Jerome Flynn racconta tutta la verità sul suo rapporto con Lena Headey