Vai al contenuto
Home » Netflix » 5 Serie Tv Netflix che avrebbero dovuto fermarsi dopo la prima stagione

5 Serie Tv Netflix che avrebbero dovuto fermarsi dopo la prima stagione

13 Reasons Why

Iniziare una nuova serie tv non è una cosa così semplice. La sua durata è incerta, potrebbe essere cancellata da un momento all’altro o continuare imperterrita per anni e anni. Solitamente noi serializzati preferiamo la seconda opzione perché ci affezioniamo così tanto ai personaggi di quello show che è come se entrassero a far parte della nostra famiglia. Ma siamo sicuri che il rinnovo sia sempre la scelta migliore? Per quanto riguarda quello di 13 Reasons Why possiamo dire di no. E non è di certo l’unica…

In questo pezzo vi presentiamo cinque serie tv targate Netflix i cui autori avrebbero dovuto rifletterci bene prima di rinnovarle. Partiamo proprio da 13 Reasons Why.

1) 13 Reasons Why13 Reasons Why

13 Reasons Why è stata la serie tv rivelazione del 2017. Un teen drama ben costruito che parte da una premessa innovativa: un’adolescente morta suicida che lascia alcuni messaggi ai responsabili del suo gesto estremo. Ci sono tredici cassette, una per episodio, attraverso le quali si ricostruiscono le cause del suicidio di Hannah Baker e si scoprono le responsabilità di amici, parenti e insegnanti.

E poi è arrivata la seconda stagione. Gli autori hanno deciso di incentrarla sul processo che i Baker muovono contro la scuola. Le tematiche della prima stagione sono sempre presenti e l’espediente delle cassette viene sostituito dagli indizi sulle polaroid e dai testimoni del processo. Il risultato? Una storia ripetitiva, senza ritmo né mistero, se non forzato. I messaggi importanti rimangono, ma la storia fa molta fatica a continuare sui binari impostati durante la season one. Era davvero necessaria una seconda stagione? Probabilmente no.

Pagine: 1 2 3 4 5