in

Com’è cambiata Alex Dunphy dalla prima all’ultima puntata di Modern Family

Modern Family

Alex Dunphy è la tipica ragazzina precoce. Leggere, studiare, acquisire nuove conoscenze la rendono felice, tanto quanto risolvere problemi matematici e trovare risposte a domande difficili. Lei è quella intelligente. Sa di esserlo e non fa che ribadirlo a tutti in Modern Family. Nessuno della sua famiglia può rivaleggiare con lei, forse solo Jay nei giochi d’intelligenza. È ossessionata dall’ottenere voti alti, dall’essere la migliore. Vuole la perfezione e cerca di raggiungerla facendo ciò in cui è brava: studiare. Ma questa eccessiva attenzione allo studio la porta a non avere molti interessi in comune né con i suoi coetanei, né soprattutto con la sua famiglia. I Dunphy, pur essendo orgogliosi dei suoi premi e dei suoi successi, non riescono a capire davvero come funzioni la mente di Alex. È vero, a lei piace la sua indipendenza, piace essere trattata da adulta. Però troppe volte viene data per scontata.

Solo perché si dimentica di essere una bambina, non significa che anche i suoi genitori debbano farlo.

Claire e Phil, soprattutto nelle prime stagioni di Modern Family, hanno occhi solo per Haley. Quest’ultima è l’opposto di Alex: è la classica adolescente ribelle e problematica che attira su di sé tutte le attenzioni. Sottraendole ad Alex e rendendola gelosa. Forse così si spiega perché le due sorelle inizialmente non vanno d’accordo. Anzi, Alex tenta pure di smascherarla, ad esempio, quando Haley finse di fare la cameriera. Ma è pur sempre vero che, se ha bisogno di un consiglio per fare amicizia con una ragazza popolare o per dare il suo primo bacio, è a sua sorella maggiore che si rivolge. E quando Haley pianifica di andare al college, Alex rivaluta la loro relazione. Perché adesso la perderà.

È il primo passo verso la creazione di un legame profondo con Haley. Perché, in fin dei conti, Alex avrà sempre bisogno di lei e della sua visione del mondo così diversa.

Modern Family

Alex sta crescendo in Modern Family, va al liceo e nella sua mente si fa strada l’interesse per i ragazzi. Fisicamente sta sbocciando ma mentalmente si sta sgretolando. La scuola la impegna tantissimo, ha bisogno di sfogarsi ma sente che a casa non può farlo con nessuno. Tutte le sue ansie, le sue insicurezze, il suo essere così avanti ma per questo isolata dai suoi compagni vengono a galla ed esplodono nel crollo nervoso in cui distrugge la torta per il suo sedicesimo compleanno. Perché quella è una perdita di tempo, perché lei deve studiare. Perché la sua etica del lavoro è così forte che potrebbe prendere il sopravvento sulla sua vita.

E così decide di vedere un terapista.

Lì, in quella stanza, a tu-per-tu con lo psicologo, emerge non solo la complessità di un personaggio come Alex, ma anche quali sono gli effetti della pressione sugli adolescenti. La giovane scagiona i suoi fratelli e i suoi genitori perché sa che quello stress viene solo da lei. Ammette che, sebbene le piaccia essere così com’è, si rende conto che tutta questa pressione la sta distruggendo, la fa sentire sola. Ammette che certe volte:

È difficile essere… me.

Questo peso continua a sentirlo anche all’università. La competizione è altissima dato che i suoi compagni sono intelligenti come lei. È più dura di quanto non pensasse e la solitudine non l’abbandona nemmeno al college. Spesso infatti ritorna a casa, in quel luogo dove si sente protetta, anche se i suoi abitanti sono così diversi da lei, anche se i suoi la sfruttano e non la capiscono. È così difficile perché è richiesto un livello d’intelligenza diverso, perché deve provare a uscire dalla sua confort-zone. E lo fa, ad esempio, quando si butta dalla piscina vestita da principessa, divertendosi come poche altre volte.

Essere circondata da persone alla sua altezza intellettuale ha anche dei vantaggi: si risveglia sessualmente.

Al liceo c’era solo una persona che riusciva a competere con lei, che la stimolava e l’attraeva: Sanjay. I due, con la loro sfida continua, si sono migliorati a vicenda, si sono connessi in modo profondo perché si comprendevano. Ma la distanza si è messa in mezzo e la loro storia non è durata a lungo. Anzi, Alex si è trovata tradita e con il cuore spezzato. Se questi due si fossero incontrati più tardi nella vita, magari avrebbero potuto essere la coppia perfetta. Perché al college ce ne sono tante di persone come loro: dei nerd socialmente impacciati. E allora la paura non li blocca più e si fanno avanti. Come la stessa Alex (qui 10 motivi per amare la sua interprete) che è sì responsabile ma non è mai stata una puritana.

Purtroppo, dal momento in cui Alex va alla Caltech, inizia a sparire in Modern Family. Ed è un peccato perché si è persa l’occasione di vederla crescere al college.

modern family

C’è un momento in Modern Family (qui la classifica dei personaggi più divertenti dello show) in cui Alex vede il suo futuro: è quella donna intelligentissima ma abbandonata a Natale a causa del suo essere scostante, sarcastica e a tratti cattiva. Seppur si renda conto di essere la sua immagine speculare, spaventandosi per questo, spesso la vediamo comportarsi così. Soprattutto con i suoi partner, soprattutto con Bill, il pompiere che l’ha salvata dalla sua stanza in fiamme. Alex non fa che giudicarlo, essere scortese con lui e zittirlo perché non è intelligente come lei. Guarda ai suoi difetti, invece che ai suoi pregi. E questo suo modo di fare porta a un’inevitabile rottura tra i due.

Nonostante queste cadute di stile Alex fa tanta strada e cresce molto. Si laurea come migliore della sua classe, ha un ottimo impiego ben pagato e un appartamento da urlo. Rinsalda pure i legami con la sua famiglia. Alla fine ha un’incredibile opportunità di lavoro all’estero e trova l’uomo dei suoi sogni. Arvin è perfetto per lei: hanno la stessa personalità e sono incredibilmente brillanti. Alex può così andarsene e vivere i suoi sogni mentre si realizza anche a livello personale, che è qualcosa che Modern Family ha spesso ignorato in passato.

Le cose si chiudono per il meglio. Certo, ci sarebbe qualcosa da dire per il modo in cui è stata trattata quando è cresciuta in Modern Family: relegata a personaggio secondario quando c’erano tanti aspetti di lei da indagare e sviluppare. Ma alla fine è diventata quella che voleva e questo è l’importante. E non possiamo esserne più fieri.

Leggi anche: Haley Dunphy è l’unico vero buco nell’acqua di Modern Family

Written by Chiara Manetti

Amo scrivere; è la mia passione più grande. Datemi due personaggi e vi monto una storia in un baleno. Mi considero da sempre una scrittrice, anche se non ho mai pubblicato niente.
Amo le serie TV. Le ho scoperte quasi per caso ma, da quando l'ho fatto, non le ho più abbandonate. Ne divoro non so quante a settimana, al mese, all'anno.
Quindi che fare con due passioni come queste? La risposta è semplice: le ho unite. Ho fatto bene? Ovviamente. Il risultato? Beh, quello me lo dovete dire voi.

Baby

La classifica dei 5 personaggi scritti peggio in Baby

game of thrones

7 notizie sulle Serie Tv che vi svolteranno la giornata