in

Perché La Casa de Papel è un vero capolavoro

5) Dialoghi

la casa de papel

Brillanti, complessi, realistici e allo stesso tempo sopra le righe. In certe scene sembra di trovarsi in un film di Quentin Tarantino e che quelle battute le abbia scritte lui.  Come la scena in cui i rapinatori stanno andando ad assaltare il blindato che contiene le bobine per stampare le banconote. Denver si mette a fare una lunga perifrasi sul tipo di maschere che hanno scelto, sul perché hanno scelto la maschera di Dalì:

Sai che fa veramente paura? I pupazzi per i bambini. Quelli sì che fanno veramente paura. Quelli tipo Pippo, Pluto, Topolino. Sta a sentire… se un tipo con la pistola, si presenta con una maschera di topolino addosso la gente capisce subito che è matto, che farà una strage. E sai perché? Perché le armi e i bambini sono due cose che non devono stare insieme. Sì o no?

E il commento fuori campo di Tokyo è molto esplicativo:

Era chiaro che alla banda servivano le donne. Le donne ci mettono due giorni per scegliere le scarpe nuove. Ma ci mettono un minuto per scegliere le maschere per una rapina.

LEGGI ANCHE – Il finale di Dark potrebbe essere l’inizio di una grande storia

Scritto da Fabio Sieni

Appassionato di Serie Tv e di scrittura. Sto unendo le due cose :)

Manhunt: Unabomber

L’importanza degli istanti finali di Manhunt: Unabomber

Serie Tv

10 Serie Tv che hanno bisogno urgente di uno spin-off