in

Mediaset ed “Il Sospetto” di averci azzeccato

“O Italia o Spagna purché si guadagna”: sembra questo il leitmotiv della prima serata su Canale 5, che si riconferma dopo l’importazione dell’ennesima serie spagnola, “Il Sospetto”, che sbarca il 2 giugno in prima serata e rappresenta la scommessa estiva della casa di Piersilvio Berlusconi sulla serialità.

PUNTARE SUL SICURO – Diversi i motivi che probabilmente hanno portato alla scelta de “Il sospetto”: tutto parte da “Il segreto” (e ancora prima da “Tierra de Lobos”) che, dal 2013, in Italia ha avuto talmente tanto successo da andare in onda ancora adesso e da averci riproposto in prima serata su Mediaset praticamente qualunque cosa abbia fatto Megan Montaner (la protagonista de “Il segreto”) in Spagna e forse qualunque cosa farà, visto che la splendida attrice spagnola è stata scelta in una nuova produzione italiana prevista per l’autunno. Poi c’è il fatto che Mediaset abbia molti affari nella produzione TV spagnola e possa avere un canale privilegiato sull’importazione di alcune serie. Infine Blanca Romero, la protagonista femminile, è già nota al pubblico di casa nostra dopo “l’Isola” e una piccola perla non molto valorizzata come “Fisica o Chimica”.

LA TRAMA – Il poliziotto Víctor Reyes (Yon González) e l’ispettore Laura Cortés (Blanca Romero) si ritrovano a dover indagare sulla sparizione di Alicia Vega (Aroa Palacios), bambina di sette anni, durante la festa della sua Prima Comunione. Tutti gli invitati, gernitori, parenti e amici della vittima, sono sospettati, ma nessuno sembra sapere la verità. Ecco che, quindi, il Commissario Casas (Lluís Homar) chiede a Víctor e Laura di lavorare sotto copertura nel paese di Cienfuegos, luogo della famiglia al centro del crimine: lui si fingerà cameriere, lei insegnante, così da diventare amici dei sospettati, e cercare di capire chi di loro possa avere a che fare con la sparizione di Alicia.

“Il sospetto” è andata in onda su Antena 3 ed ha avuto una media ascolti del 20%, con la prossima stagione già in cantiere

RIASSUNTO PRIMA PUNTATA – “Sembra che qui davvero nessuno dica la verità”: è l’amara affermazione del Commissario Casas dopo le prime indagini di Victor ed Laura sul caso della sparizione di Alicia Vega. E non sono le uniche grane del Commissario: i due agenti sotto copertura non potrebbero essere più diversi, nei caratteri e nei modi e l’antipatia alle regole di Victor rischia di far saluare il banco più di una volta. Intanto vengono trovati il cerchietto ed il vestito che la bambina indossava il giorno della comunione. Il primo nel bosco vicino, il secondo nella cantina del bar gestito dal nonno di Alicia. Inoltre la sparizione della ragazza fa esplodere tensioni e segreti, non solo nella sua famiglia.

ANALISI – La mission di un pilot è quella di convincere a seguire le altre puntate, la mission si una tv commerciale è acchiappare il pubblico generalista più disparato. “Il sospetto” le assolve entrambe mettendo sul tavolo tutti gli ingredienti della trama, davvero parecchi, e convincendoci a seguire la ricetta. Si parte dai protagonisti alla Sandra e Raimondo, distanti che più distanti non si può (chissà come andrà a finire…), al thriller nei luoghi chiusi e bui, al classico poliziesco investigativo, alle indagini anticonformiste, al fil rouge unico che si dipana puntata dopo puntata. La telecamera indugia sempre negli ambienti mezzo secondo in più del dovuto, mostrando particolari che non sono tutti svelati nella prima puntata e ci si augura non restino buchi neri. Recitazione piuttosto credibile con attori che rispettano il cliché dei personaggi interpretati, anche l’occhio maschile trova la sua parte con Blanca Romero e Maria Cotello.

 LA FRASE TOP – Il commissario di Cienfuegos parla a Victor: “Qui abbiamo tre modi di fare le cose: con le buone, con le cattive e.. (tira una ginocchiata nelle palle a Victor) il terzo: come con le cattive, ma fa più male!”.

IL PERSONAGGIO CHIAVE – Begona Valverde è sempre dove accade il punto di svolta pochi minuti prima che accada, porta con sé misteri, una relazione clandestina e troppi silenzi, troppi anche per Cienfuegos.

ANTICIPAZIONI PROSSIMA PUNTATA – Una morte per una vita. “Il sospetto” rispetterà le leggi di natura tramandateci dai serial fantasy. Preparatevi a vederne delle belle

(Un saluto agli amici della pagina Il Sospetto)

Written by Modestino Picariello

Ogni pezzo di Hall of Series è una piccola storia. Io faccio in modo che quella storia vi arrivi nella maniera migliore possibile. Sono l'editor: è un lavoro duro ma qualcuno deve pur farlo.

Ah, di tanto in tanto analizzo serie con lo sguardo del lettore appassionato di classici: potrete non essere d'accordo con me, ma nessuno vi darà qualcosa di vagamente simile

Sono Fleming, Ian Fleming. Dov’è finito James Bond?

Wayward Pines 1×04 – Un, due, tre, lo sceriffo sei te